"Fuga di sostanze chimiche". Paura all'aeroporto di Londra

Incidente al London City Airport: 26 passeggeri si sono sentiti male per aver inalato sostanze chimiche. Scalo evacuato

L'aeroporto London City è stato evacuato dopo che almeno ventisei passeggeri in attesa di decollare hanno accusato malori per aver inalato sostanze chimiche non ancora identificato. Due dei ventisei sono stati ricoverati mentre gli altri sono stati assistiti sul posto. Quando è scatata la procedura d'emergenza, all'interno del piccolo scalo aereo, opera di Lord Norman Foster, c'erano 500 persone.

La pista terroristica è al momento esclusa. Ma resta tanta paura per quello che si delinea come un vero e proprio incidente chimico. La situazione è tornata sotto controllo dopo le 19 (le 20 in Italia), quando è cessato l'allarme per la sospetta fuga di sostanze che alle 16,11 locali aveva fatto evacuare e chiudere lo scalo (guarda la gallery), nel cuore del quartiere dei Docklands della capitale britannica.

Commenti
Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Ven, 21/10/2016 - 20:22

saranno stati i mussulmani in preghiera del COLOSSEO in quella posizione SAI CHE STIMOLI !!!!

GabrieleD.97

Ven, 21/10/2016 - 20:46

Ultimamente la chimica sta destando parecchio interesse...

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Ven, 21/10/2016 - 20:54

Prima due esplosioni in due diverse fabbriche chimiche della BASF e ora inalazione di sostanze chimiche a Londra: qui manovra del governo ombra mondiale ci cova. Come non bastassero le scie chimiche, le guerre, gli atti terroristici, le crisi economiche a farci morire, ora ci provano anche con i gas!

Anonimo (non verificato)