Va a fuoco la foresta ​di Chernobyl. Nessun danno per la centrale

I pompieri sono riusciti a evitare che le fiamme si estendessero fino all'impianto nucleare

Una foresta di 320 km nelle vicinanze della Zona di esclusione speciale di Chernobyl, la centrale nucleare saltata in aria nel 1986 nel più grave incidente nucleare della storia, è andata a fuoco. Lo ha reso noto il capo del Servizio di emergenza nazionale ucraino, Zorian Shkiriak, che ha precisato che i servizi di emergenza sono riusciti a contenere le fiamme, impedendo la propagazione verso l'impianto nucleare.

"Per quanto riguarda il grande incendio nel territorio della Zona d'esclusione, le unità del Servizio di stato per le situazioni d'emergenza sono riuscite a fermare la diffusione del fuoco verso la centrale nucleare di Chernobyl", ha scritto sul suo profilo Facebook Shkiriak. "Il sarcofago - ha aggiunto - non è in pericolo".

La Zona d'esclusione copre un raggio di 30 km dalla centrale distrutta.