La gaffe al parlamento serbo: Sergio Mattarella diventa "Giorgio Mortadela"

Il vicepresidente serbo, Igor Becic, si è giustificato sostenendo che l'errore era nel testo consegnatogli dagli assistenti parlamentari

"Giorgio Mortadela" invece di Sergio Mattarella. Così il vicepresidente del Parlamento serbo Igor Becic, in un evidente infortunio, ha annunciato lunedì scorso l'intervento del presidente della Repubblica dinanzi ai deputati dell'Assemblea nazionale serba a Belgrado. A darne notizia sono stati numerosi media e siti online serbi, che non risparmiano ironie e critiche al protagonista della gaffe.

Becic si è giustificato sostenendo che l'errore era nel testo consegnatogli dagli assistenti parlamentari e che lui ha letto in Aula al momento di annunciare, nel pomeriggio, il discorso che avrebbe tenuto Mattarella. "Si è trattato di un errore tecnico. Al posto di una "r" c'era una "d" ...ma io mi sono subito corretto, pronunciando correttamente il nome del presidente italiano", ha detto Becic. La registrazione video disponibile sulla rete però lo smentisce.

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 27/05/2015 - 18:52

Figuretivi se avessero fatto Presidente della Repubblica Romano Prodi. Sarebbe stato esilarante sentirlo chiamare "Romano Mortadella" addirittura da parte di un'alta carica di un altro Stato!

Tuthankamon

Gio, 28/05/2015 - 09:16

Qualcuno che parla italiano (molti in Serbia) ci ha messo lo zampino!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 28/05/2015 - 12:21

Lo fanno apposta non è la prima che seno cognomi tradotti in Maccheroni è roba simile. Il rispetto a zero mischiato all'invidia che hanno di noi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/05/2015 - 12:49

Fa pensare che il Matta sarebbe una testa di legno, per la prima metà, del Giorgio Napolitano e per la seconda del Mortadella, che indegnamente bramava il Quirinale malgrado la sua impresentabilità, sapendola lunga sull'omicidio Moro... per via dello "spiritismo".

pollicino46

Gio, 28/05/2015 - 14:12

x Italia Nostra - Scusa...ma invidia di che!!! Ti sei riletto prima di mandare avanti il post?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 28/05/2015 - 14:50

pollicino46 - certo che mi sono riletto. E ribadisco invidia e molta pure. Col mio intervento mi riferisco ad un trend in generale ossia quello dello storpiare i cognomi con (guarda caso) nomi di alimenti tipici italiani. L'invidia è a diecimila per l'Italia perché ci considerano un paese di cialtroni e di pagliacci però non riescono a capire come mai l'Italia abbia si tanta architettura, storia, arte, design, cibo migliore delle porcherie che mangiano loro ecc. Ergo l'invidia. Un po più chiaro spero? Sono 22 anni che giro il mondo e credo di parlare con un pochino di cognizione di causa su questo tema...

michele lascaro

Gio, 28/05/2015 - 16:30

Non c'è limite alle risate... è proprio vero che la realtà supera la fantasia!

mila

Ven, 29/05/2015 - 04:58

@ Italia Nostra -Se hanno invidia per la storia e arte italiane e' comprensibile, ma ora io credo che nutrano soprattutto risentimento e disprezzo, perché non tanti anni fa abbiamo partecipato ai bombardamenti della NATO su Belgrado.

krgferr

Mer, 03/06/2015 - 11:11

Saranno pure invidiosi dell'Italia ma non mi sembra certo il il caso di esserlo: i Tedeschi non avranno il brasato al barolo nelle ricette nazionali ma possono sempre gustarlo venendo a fare le vacanze da noi; in compenso a molti nostri connazionali resta soltanto il discutibile piacere di vedere i Tedeschi apprezzarlo cercando (i nostri) di ricordarsi che gusto avesse. Saluti. Piero