Gb, ministro per la Brexit: "Via i migranti Ue, in caso di impennata"

David Davis, ministro per la Brexit, lancia messaggi poco rassicuranti per i nostri connazionali che vivono a Londra

Tira una brutta aria per gli italiani residenti a Londra. Il ministro britannico per la Brexit, David Davis, in un'intervista al Mail On Sunday, ha dichiarato che i migranti europei che arriveranno in Gran Bretagna nei prossimi due anni saranno "rispediti a casa", se vi dovesse essere un'impennata di ingressi nel periodo precedente l'uscita dall'Ue.

Davis, che dovrà negoziare la Brexit, insieme al neoministro degli Esteri Boris Johnson, ha negato che il governo voglia mandar via i 3 milioni di migranti europei, ma ha affermato che:"Potremmo dover dire che la protezione del diritto di soggiorno a tempo indeterminato si applica solo prima di una certa data. Ma questi giudizi vanno dati sulla realtà, non sulle speculazioni".

Theresa May, prima di succedere a David Cameron che ha lasciato per la sconfitta al referendum , aveva affermato che la permanenza dei cittadini di altri Paesi Ue in Gran Bretagna sarebbe stata negoziata chiedendo analoghe garanzie e libertà di risiedere nei Paesi Ue per i cittadini britannici.

Commenti

Kosimo

Dom, 17/07/2016 - 21:55

tutto studiato a tavolino, ora quello che rimane dell'europa si attacca al tram

Ritratto di Situation

Situation

Lun, 18/07/2016 - 07:44

ennesima conferma che la brexit è stata organizzata non per motivi politico-finanziari ma per autodifesa dall'invasione di migranti clandestini o meno. Io da sempre dico: fuori tutti quelli irregolari o senza lavoro dopo un anno. Fuori anche quelli regolari che destano sospetti di terrorismo.

epc

Lun, 18/07/2016 - 09:32

Gli Italiani che andranno in GB per lavorare non avranno nessun problema. Gli Italiani che invece andranno non per lavorare ma per approfittare del pletorico stato sociale britannico (ne conosco qualcuno personalmente....) invece avranno dei problemi. Bene così!!!!!

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Lun, 18/07/2016 - 10:33

Subito non arrivati i soliti troll con i loro commenti diversionisti dove fanno finta di non capire che in mirino dalla nuova Gran Bretagna post-Brexit sono i citadini europei non i coandestini residenti nell'Ue, il Brexit e' chiarissimo : fuori i europei e benvenuti i citadini dei paesi di Commonwealth, cioe' fuori italiani francesi tedeschi polacchi romeni e welcome indiani srilankesi pakistanesi etc. La Gran Bretagna sta morendo , in massimo tre anni sto ex-impero non esistera piu, la Scozia e l'Irlanda del Nord non vogliono uscire dall'Ue, preferiscono separarsi dai inglesi , sara una tragedia, ecco il risultato della propaganda populusta e xenofoba dei lider del Brexit .