Germania, boom di immigrati ai bordelli: così si evitano le violenze sessuali?

Gli immigrati single percepiscono dallo Stato più soldi degli ammogliati: il denaro serve loro per pagarsi "sigarette, bevande e vizi". Forse è una soluzione per prevenire altri episodi di violenza?

Non solo vitto e alloggio, vestiti e ricariche telefoniche. L'ultimo "benefit" - se così vogliamo chiamarlo - a cui potrebbero avere diritto i profughi sono le prostitute.

La storia arriva da Colonia, dove sempre più richiedenti asilo fanno visita regolarmente al bordello di Herculesstrasse, nella zona di Ehrenfeld, che per la cronaca è anche la casa di piacere più grande d'Europa. A un chilometro da un centro rifugiati. Dodici piani e centoventi donne attive ventiquattr'ore su ventiquattro, nel pieno rispetto della legge tedesca - che infatti non punisce né le prostitute né i clienti.

Nel timore di nuove violenze sessuali come quelle registrate a Capodanno, qualcuno ha pensato che parte dei soldi destinati mensilmente agli immigrati potessero finire nelle tasche delle lucciole. Così si scopre che i profughi single alloggiati nei centri d'asilo ricevano 325 euro al mese, mentre gli "ammogliati" solo 295. Quali i motivi di questa disparità? Secondo lo svizzero Corriere del Ticino, il denaro serve agli immigrati per "pagarsi le sigarette, le bevande e i propri vizi".

Comprese, per chi vuole, anche le prestazioni della casa di piacere. Qualcuno avrà pensato: meglio versare un piccolo obolo perché i profughi possano sfogare le proprie necessità fisiche - nel rispetto della legalità.

Annunci

Commenti

emigratoinfelix

Ven, 15/01/2016 - 13:06

beh,tutto sommato meglio al bordello che a violentare donne per strada,o no?

agosvac

Ven, 15/01/2016 - 13:22

Ottimo: così lo Stato tedesco evita gli stupri di massa e ci guadagna anche , visto che le prostitute pagano le tasse!!!!!

scarface

Ven, 15/01/2016 - 13:22

Rispedirli da dove sono venuti. Non esiste alcun motivo per cui si debba spendere solo un centesimo per queste zecche.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 15/01/2016 - 13:22

Visto che questi costi li paga la collettività,mi domando come mai non sia ancora scesa in piazza a sfasciare tutto: non è possibile indebitarla per pagare questi vizi che non hanno niente a che vedere con la solidarietà.

Invisibleman

Ven, 15/01/2016 - 13:38

questa si che e la vera europa!!!! un bordello a carico dei cittadini

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 15/01/2016 - 13:51

E se la società tedesca approvasse?

Malacappa

Ven, 15/01/2016 - 13:54

Se e' cosi vado subito in Germania sai che pacchia.

Aegnor

Ven, 15/01/2016 - 13:55

Siamo alla pura follia,vedrete che presto anche Fantozzi e la Sboldry inventeranno una nuova tassa per i problemi sessuali delle risorse.

cgf

Ven, 15/01/2016 - 14:12

i casi di malattie veneree saranno sempre in numero crescente, ci sarà poi da ridere quando uno di questi si troverà bene con 'quella' e la vorrà tutta per se...

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 15/01/2016 - 14:45

ma chi me lo fa fare di avere casa, macchina, pagare tasse, essere onesto!sempre più convinto che devo bruciare documenti e vendere tutto, unirmi ai negri clandestini e chiedere accolgienza alla kulona. cxxxo ho anche le i bordelli pagati ahahah!!!!!!!!

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 15/01/2016 - 15:32

Io rivolgerei la domanda alla Boldrini.. cosa consiglia di fare adesso? Pendiamo tutti dalle sue labbra.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 15/01/2016 - 15:47

Fin che i soldi sono dei TEDESCHI sai che me FREGA!!!! Diverso sara il discorso quando anche FROTTOLO and company si ADEGUERANNO alle normative della LORO amica CULONA, allora si trattera anche di soldi MIEI e quindi saro interessato a contrastare questa SCHIFEZZA!!! Pax vobiscum.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 16/01/2016 - 09:39

E' richiesto un commento della Boldrini.

Angelo Mandara

Sab, 16/01/2016 - 13:12

Nell'ultima trasmissione "Virus", si è discusso di quanto è accaduto a Colonia (D), dove si commentava che ai Nord-africani basterebbe essere "affascinati" da una Tedesca che sorrida loro o che mostri, anche soltanto, una gentilezza, che questi...traducano subito che …"ci sta" !! Ebbene, forse ci si è dimenticati, che negli anni '50 - '60...questo valeva, nel Nord Italia, per i "meridionali " che venivano a cercare lavoro ? Dove al meridionale bastava poco per sentirsi autorizzato a fare "avances" di scarso successo. Di questo comportamento ... bastava leggere un qualsiasi giornale !! In questa accennata trattazione, aggiungerei un paragone, con azzardo, con quella antica “vita da cani” che oggi, quasi per magia è diventata…vita tra “pari” con gli umani e relative leggi protettive. Quanta evoluzione verso gli animali domestici !! Angelo Mandara