La Germania concede asilo a 196 golpisti. Ira della Turchia

Il ministro degli Interni tedesco annuncia di aver accolto le famiglie di alcuni golpisti turchi. E sale la tensione tra i due Paesi

Dopo il colpo di Stato del 15 luglio del 2016, molti militari turchi, accusati di esser golpisti, hanno chiesto asilo politico in Europa, in particolare in Germania. E Berlino, indispettendo non poco Recep Tayyip Erdogan, li ha accolti. Secondo quanto riferisce l'Agi, la Germania avrebbe accettato la richiesta di asilo presentata da 196 cittadini turchi, ricercati con l'accusa di appartenere alla rete golpista legata a Fetullah Gulen che, secondo la narrazione di Ankara, avrebbe cercato di sovvertire l'ordine nel Paese.

I presunti golpisti, secondo quanto riferiscono i media turchi, avrebbero raggiunto la Germania insieme alle loro famiglie utilizzando passaporto diplomatico in seguito al fallimento del colpo di Stato, presentando poi richiesta di asilo al ministero degli Interni tedesco. Quest'ultimo, con una nota, ha reso noto che in totale sono 249 i presunti golpisti, recatisi in Germania con passaporto diplomatico, che hanno presentato richiesta di asilo a Berlino e che "in parte" si tratta di militari, alcuni dei quali in servizio nella base Nato di Rammstein.

Commenti
Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mer, 20/09/2017 - 12:43

TURCHIA: tutti gli oppositori in galera! Così funziona la democrazia islamica!

afafdert

Mer, 20/09/2017 - 13:18

Tenerissimi i tedeschi nei litigi con i turchi quando avevano pomposamente dichiarato un (finto) embargo alla Turchia chiedendo anche solidarietà ai partner europei di fare lo stesso, Italia in primis (che gonza com'è era prontissima a farlo).

agosvac

Mer, 20/09/2017 - 13:48

C'è una cosa che mi riesce difficile capire: ma la signora merkel non era grande amica di erdogan fino al punto di fargli avere ben 6 miliardi di euro per una cosa che avrebbe dovuto fare gratis in quanto paese Nato????? Come mai oggi sono nemici???, ma lo sono sul serio?????