Germania, indagato un richiedente asilo: "Legami con lo Stato islamico"

Il jihadista era ospite di un centro di accoglienza tedesco. In un video si vanta con altri profughi di aver combattutto con l'Isis e di aver ucciso molte persone

Adesso la Germania scopre il volto violento dell'immigrazione. E, forse, cambierà idea sulle politiche buoniste che spalancano le porte dell'Unione europea a qualsiasi disperato che bussa alle porte dell'area Schengen. La polizia tedesca sta, infatti, indagando su un richiedente asilo siriano che avrebbe legami con lo Stato islamico.

Come rivela la Welt am Sonntag, il richiedente asilo era ospitato in un centro di prima accoglienza nel Brandeburgo. Qui si era vantato con altri profughi di aver combattuto al fianco dei jihadisti dello Stato islamico e di aver ammazzato molte persone. Le sue affermazioni sono state riprese in segreto con un telefono cellulare e il video è stato consegnato alla polizia che ora sta cercando di appurare se si sia trattato di bugie o se davvero abbia militato nell’Isis. Sebbene fonti della polizia tedesca si siano subito affrettate a far sapere all'opinione pubblica che "non ritengono che ci sia un tentativo dei gruppi jihaisti di infiltrarsi nel Paese sfruttando l’ondata dei profughi siriani", la preoccupazione rimane. Anche perché le principali intelligence europee sono propense ad avvalorare il rischio di infiltrazioni jihadiste. L'indagine potrebbe comunque essere un campanello d'allarme per la cancelliera Angela Merkel che continua a predicare la politica dell'accoglienza.

Commenti

rudyger

Dom, 20/09/2015 - 12:41

solo dopo l'occupazione della Polonia, della Cecoslovacchia, del Belgio e dell'Olanda e dopo i bombardamenti su Londra i governanti europei se ne accorsero di Hitler! siamo ormai arrivati a quei tempi. Popoli di deficienti gli europei. e questo in nome della democrazia e di tutte le cxxxxxe che essa comporta. Tanto i signori governanti hanno già pronti i bunker dove rifugiarsi dopo che l'Islam ci avrà invasi.

agosvac

Dom, 20/09/2015 - 12:42

Non c'è dubbio alcuno che l'isis stia infiltrando un bel po' di terroristi mischiandoli ai così detti profughi. Ma resta il fatto che il pericolo maggiore deriva dai mussulmani di seconda o terza generazione che vengono cooptati ed addottrinati nelle moschee!!!

fer 44

Dom, 20/09/2015 - 12:45

Quando, e purtroppo molto presto, succederà ciò che è successo in Francia,si accorgeranno che di jihaisti infiltrarsi nel Paese sfruttando l’ondata dei profughi ce ne sono centinaia! Trovateli, se siete capaci!

Ritratto di kikina69

kikina69

Dom, 20/09/2015 - 13:09

l'unica cosa che spero e che sia uno di quelli che sono andati a prendere in macchina

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 20/09/2015 - 13:10

...E adesso cosa dira' Omar el Camel? Quello secondo cui in Germania tutto va bene, i tedeschi accolgono felicemente gli immigrati, con il sorriso sulle labbra e lanciandogli fiori e baci?

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 20/09/2015 - 13:11

Anche solo con un 0,5% di infiltrati, avremmo diverse centinaia di persone pronte a mettersi improvvisamente a sparare all'impazzata nelle strade ed in posti affollati...un incubo! Se malauguratamente accadesse, spero che ci si risvegli e si inizi, per prima cosa a sbarazzarsi degli "utili idioti" nostrani, filo terzomondisti, buonisti e difensori d'ufficio dell'islam, che hanno approvato e benedetto l'invasione...

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 20/09/2015 - 13:47

Questa è una strategia isis.Occupare l'Europa,per poi distruggerla.

Anonimo (non verificato)

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 20/09/2015 - 14:17

ORA VOGLIO VEDERE I CxxxxxxI A PIEDI NUDI QUEL CHE DICONO

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 20/09/2015 - 15:28

Più passa il tempo e più emerge chiaramente il dilettantismo con cui in Europa si sta affrontando questa emergenza biblica. Si dànno segnali sbagliati le cui conseguenze si pagano a caro prezzo, come ad esempio l'improvvida visita di Bergoglio a Lampedusa con un falso messaggio di accoglienza rivolto all'Africa, e la repentina decisione della Merkel di due settimane fa di spalancare le porte a tutti in seguito alla pubblicazione della foto di Aylan, che ha dato un altro segnale dirompente, le cui conseguenze si protrarranno a lungo. Siamo davvero nelle mani di dilettanti da due soldi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 20/09/2015 - 16:56

evidentemente la polizia tedesca vale di più di quella italiana

beowulfagate

Dom, 20/09/2015 - 17:27

Ma no,via,è solo un ragazzotto che parla troppo per vantarsi con gli amici.Prepariamoci piuttosto alla doverosa accoglienza verso questa povera gente in fuga dall'inferno:coperte,giocattoli per i bambini con gli occhioni così teneri e,mi raccomando,non dimentichiamoci il tè.

venco

Dom, 20/09/2015 - 17:49

Ma tutti gli islamici vogliono arrivare nel futuro prossimo a un califfato come l'isis.