Ora l'Europa si sveglia: arriva la stretta sull'islam

Giro di vite sull'islam in Germania: c'è la proposta di legge per regolamentare gli imam e imporre il tedesco nelle moschee. Dalla Francia il no al velo

La Germania dell'anno scorso, pronta ad accogliere i profughi, sembra aver cambiato rotta: ora la proverbiale "rigidità teutonica" ha preso il sopravvento. Coloro che professano la fede islamica dovranno fare i conti con le nuove regole. Il segretario generale del partito cristiano-sociale bavarese della Csu, Andreas Scheuer, in un’intervista alla Welt propone di approvare un’apposita legge sull’Islam in Germania. Nella legge sarebbero contenute diverse disposizioni che regolamentano la fede islamica: nelle moschee bisogna parlare tedesco, tutti gli imam devono essere formati in Germania ed è necessario bloccare i finanziamenti alle moschee o agli asili islamici tedeschi provenienti dall’estero.

Occorre confrontarsi in modo più approfondito e critico con l’Islam politico, in quanto esso ostacola l’integrazione qui da noi, nota Scheuer. "A tal proposito abbiamo bisogno di una legge sull’Islam. Il finanziamento delle moschee o degli asili islamici dall’estero, ad esempio dalla Turchia o dall’Arabia saudita, deve essere interrotto. Tutti gli imam devono essere formati in Germania e condividere i nostri valori fondamentali", spiega Scheuer. "Il tedesco deve diventare la lingua delle moschee".

Non è possibile che vengano importate dall’estero delle idee a volte estreme, aggiunge l’esponente della Csu, che sollecita l’Europa liberale a "coltivare un proprio Islam". "Non possiamo da una parte lavorare a una legge sull’integrazione e dall’altra ignorare cosa viene predicato nelle moschee", conclude.

Venti di cambiamento anche dalla Francia, dove il premier francese avanza la proposta di vietare il velo all'università: "Bisognerebbe farlo", lo dice Manuel Valls, in un'intervista al quotidiano Libèration. Nel lungo colloquio con il quotidiano della gauche il premier aggiunge: "Mi piacerebbe che fossimo capaci di dimostrare che l'Islam è fondamentalmente compatibile con la Rèpublique, la democrazia, i nostri valori, l'eguaglianza tra uomini e donne". "Sono convinto che sia possibile", ha continuato. Parole che hanno suscitato reazioni e polemiche sui social network e tra gli stessi responsabili socialisti. Mentre il ministro dell'Istruzione, Najat Vallaud-Belkacem, ha dichiarato in tv di non essere "per il divieto del foulard all'università"

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 13/04/2016 - 14:21

Gli unici "conti" dotati di credibilità sono il divieto d'ingresso in Europa e l'espulsione degli islamici già residenti nel vecchio continente. Tutto il resto è folklore.

lisanna

Mer, 13/04/2016 - 14:38

si chiama paura elettorale

DuralexItalia

Mer, 13/04/2016 - 15:07

Capirai che stretta... oramai il danno è fatto. Oriana fallaci docet

giuliana

Mer, 13/04/2016 - 15:08

La sètta islamica(si entra facilmente, ma è impossibile uscirne, pena la morte) è FUORILEGGE in ogni paese che ha sottoscritto la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e, di conseguenza, sono FUORILEGGE, cioè ILLEGALI, tutti gli strumenti per mezzo dei quali una sètta illegale si organizza sul territorio (scuole coraniche, associazioni culturali islamiche e moschee).

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 13/04/2016 - 15:11

Notizia falsa o infondata, in Germania nemmeno tra i Turchi immigrati nel primo dopoguerra si pala il Tedesco. Quelle comunita' non si sono mai integrate. Forse che tra i Volgadeutsch si parla altro che il Russo? La realta' e' che i governi europei obbediscono a ordini dall'alto e stanno facendo entrare cani e porci. L'obbiettivo e' l'avanzata del Terzo Mondo in Europa e lo spostamento di intere popolazioni scomode dal nuovo Impero Ottomano in costituzione (gia', ma facente capo a Gerusalemme invece che a Istambul).

Raoul Pontalti

Mer, 13/04/2016 - 15:23

Ho letto l'intervista integrale sulla Welt nella quale la questione islamica è posta come marginale rispetto ad altri aspetti della politica di coalizione con riferimento alla SPD. Nella parte riservata alla questione islamica in buona sostanza si afferma che l'integrazione deve avvenire con l'accettazione integrale dei valori fondamentali della società tedesca e per evitare interferenze straniere (segnatamente da Turchia e Arabia saudita) devono cessare i finanziamenti stranieri a moschee e asili islamici. La preoccupazione dell'esponente CSU è soprattutto per i turchi (maggioranza assoluta degli islamici in Germania) e il riferimento alla lingua tedesca nelle moschee è rivolta a loro mentre il riferimento alla formazione “interna” degli imam è dovuto al timore della diffusione del wahhabismo saudita. Condivisibile e già praticato in Austria.

fedeverità

Mer, 13/04/2016 - 15:26

Non vogliamo questa gente....è chiaro,oppure dobbiamo RENDERLO ANCORA PIù CHIARO??? VIA QUESTI MALVAGI DALLE NOSTRE TERRE!!!

Una-mattina-mi-...

Mer, 13/04/2016 - 15:29

IN VENETO una misura analoga ha fatto rivoltare in terra come bisce i soliti noti

Rossana Rossi

Mer, 13/04/2016 - 15:36

Si chiude la stalla quando i buoi sono scappati........e lo schifo continua......

OttavioM.

Mer, 13/04/2016 - 15:44

Questa legge mi ricorda qualcosa...ah si è molto simile a quella che ha proposto il Veneto...quella contro cui ha strepitato la solita sinistra inutile e inconcludente.La sinistra del no,quella che è tutto ineluttabile,tutto inutile,tutto razzista,xenofobo,bla bla bla. Una sinistra che ti chiedi a che serve visto che non è capace di risolvere uno straccio di problema.

Raoul Pontalti

Mer, 13/04/2016 - 15:46

A quelli dell'Eurabia ricordo che solo nei paesi europei prospicienti il Nordafrica gli "arabi" costituiscono la maggioranza degli islamici, nell'Europa centrale e settentrionale dominano altre etnie (turchi, pakistani, indonesiani, bengalesi, indiani di religione islamica, etc) e nel complesso dell'Europa gli islamici non arabi sono maggioritari, l'Eurabia è dunque una bufala. Nei primi anni 70 quando per la prima volta andai a Berlino rimasi esterrefatto nel vedere un'autentica città turca nel quartiere di Tegel dove alloggiavo all'ostello della gioventù. Ma ero più sicuro lì che a Zoologischer Garten con i drogati... Dai turchi mangiavo bene e a prezzi abbordabili e onesti, né mi risultò che la popolazione indigena (la tedesca) avesse animosità nei confronti dei turchi che erano (e sono) ottimi lavoratori.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 13/04/2016 - 15:48

scassa Mercoledì 13 aprile 2016 A parte il fatto che è solo una proposta che si muterà per magia in una farfalla multicolore,,le troppe leggi di necessità impellente ,dimostrano solo che la " la grande Europa " è un sacco pieno di ...aria fritta ! Ricordate CARLO MARTELLO ,? Quello sì che sarebbe una manna ...sai che ripulita quello !!!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 13/04/2016 - 15:58

Ma questi sono tedeschi, leoni, noi siamo italiani, pecoroni. Toh, ho fatto anche la rima!! DOBBIAMO ATTENDERE BAFFONE.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mer, 13/04/2016 - 16:01

Il corano nelle moschee, viene letto da un Imam e questo la maggior parte lo fa in arabo, visto e considerato che il 95 % dei musulmani non sanno leggere , parlare o capire l´arabo sarebbe opportuno che si faccino le prediche nella lingua nazionale. In Germania in Tedesco in Italia in italiano. Cosi la smettono di raccontare alla flotta di ignoranti che il profeta dice questo o questo a secondo chi lo paga.la migliore cosa sarebbe mettere al bando il corano poiché questo esalta l´uccisione dei non musulmani. per legge un musulmano dovrebbe essere espulso da un paese cristiano per apologia.

Cheyenne

Mer, 13/04/2016 - 16:26

misure ridicole perchè assolutamente inefficaci. BISOGNA RIPRISTINARE LA LEGGE E CACCIARE TUTTI GLI EXTRACOMUNITARI SENZA REALE STATUS DI PROFUGO

Ritratto di tokarev

tokarev

Mer, 13/04/2016 - 17:00

è come andare a pescare...basta pasturare e i pesci abboccano...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 13/04/2016 - 17:04

Caspita Pontalti, hai visto una CITTA' TURCA in piena tedeschia, a è proprio questo il nocciolo del problema. E poi, sentirsi più al sicuro che in mezzo ai tossici mi sembra quasi razionale. Probabilmente ti sentiresti più al sicuro in un convento di frati che fra i blak blok. Se non ti piace eurabia per pignoleria etnico pedantesca che ne dici di Europistan, Eurislam, Eurallah.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 13/04/2016 - 17:05

Sempre meglio che l'ignavia.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mer, 13/04/2016 - 17:07

Certo che di governanti diversamente abili non ne abbiamo solo noi in Italia, se per vedere il pericolo che aleggia sull'Europa e sul mondo intero, devono passare dei decenni allora significa proprio che a questi vada riconosciuta l'invalidità per cecità aggravata dalla menomazione psichica!

Keplero17

Mer, 13/04/2016 - 17:12

credo che il vaticano dovrà spostare la sua sede altrove, perchè il numero dei musulmani in Italia è in crescita esponenziale mentre i cristiani diminuiscono.

DIAPASON

Mer, 13/04/2016 - 17:23

L'unica stretta valida per l'islam e' rispedirli tutti nelle proprie terre.

carpa1

Mer, 13/04/2016 - 17:47

Noi abbiamo le palle per adottare simili proposte? Certo che no; anzi i nostri governi, votati da imbe.cilli masochisti, caso mai fanno esattamente il contrario

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 13/04/2016 - 17:51

Mettere FUORILEGGE TUTTE le religioni. Le vogliono professare? Facciano come i primi cristiani...nelle catacombe! Meno male che io sono FELUCEMENTE ATEO, e certi problemi (religiosi)non me li pongo.

gigetto50

Mer, 13/04/2016 - 18:35

....fare i duri adesso...temo sia tardi...ci saranno reazioni....

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 13/04/2016 - 19:09

Sarebbe questa la "stretta" sull'islam da noi? Fargli parlare la lingua nazionale e vietare afflussi di denaro dall'estero, o il fazzoletto in testa nelle università? A me sembra una grande presa per i fondelli dei cittadini europei, per continuare a fargli accettare i nemici in casa loro. Il problema dell'islam non si risolve applicando delle idiozie, è lo stesso che dire che sarebbe bastato far cambiare i bottoni della divisa a un esercito nemico per considerarlo accettabile anche dentro casa propria. IMBECILLI!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 13/04/2016 - 19:19

e vestirsi all'occidentale? Non sono turisti, quindi devono adeguarsi alle usanze di dove sono ospitati perennemente.

giovanni951

Mer, 13/04/2016 - 19:43

la stretta dovrebbe essere totale...nel senso che ne dovrebbe arrivare piú neanche uno.

MgK457

Mer, 13/04/2016 - 22:10

I nostri politici europei e il papa nero bergoglio dovrebbero leggere i commenti di giuliana che meglio di tutti ci spiega sempre "perché" l'islam è semplicemente da vietare, per il resto sono d'accordo con Memphis35, Mario Galaverna e Scassa.

Ritratto di alex274

alex274

Mer, 13/04/2016 - 22:30

Bene.

buri

Gio, 14/04/2016 - 15:52

fovremmo adottare una legge simile ci eviterebbe molti guai sia ora che in futuro, quella gente deve imparare a vivere in modo civile e chi non ci sta se ne torni a casa sua

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 14/04/2016 - 17:51

Tutti gli Imam formati in Germania? Bene, e allora anche tutti i preti. Nelle Moschee bisogna parlare tedesco? Benissimo, allora aboliamo l'inglese dalle chiese anglicane in Germania, il russo dalle chiese ortodosse russe in Germania, e così di seguito per la Chiesa Greca, quella Armena, quella Copta, ecc. Poi non ne parliamo nemmeno delle Sale del Regno dei Testimoni di Geova. Usate da decine di congregazioni di lingua straniera rispetto al tedesco. Questa è una proposta (solo una proposta esimi bananas) di Scheuer. Esperto conoscitore di birra bavarese.