Gerusalemme capitale, l'Iran: "Gli Usa la pagheranno"

L’Iran ha minacciato che gli Stati Uniti "pagheranno il prezzo" della decisione presa con il trasferimento dell’ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme

Durissima invettiva di Teheran contro gli Stati Uniti. L’Iran ha minacciato che Washington "pagherà il prezzo" della decisione presa con il trasferimento dell’ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme. "Questa è una delle politiche molto sbagliate degli Stati Uniti per la quale loro pagheranno in futuro", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Bahram Qassemi. "Con la mancanza di senno che osserviamo nelle decisioni americane, vi è la necessità di un’azione seria nel mondo islamico", ha aggiunto il portavoce, lasciando intendere una reazione che coinvolga diversi Paesi accomunati dalla fede in Allah.

Il 6 dicembre scorso, il presidente Usa Donald Trump ha ufficialmente riconosciuto Gerusalemme come capitale di Israele, annunciando il piano per il trasferimento dell’ambasciata Usa nella città santa. L’Iran non vuol sentirne parlare: non riconosce l’esistenza dello Stato di Israele e considera Gerusalemme "eterna capitale della Palestina".

Commenti

opinione-critica

Lun, 26/02/2018 - 16:03

L'Iran non alzi troppo la voce e la testa, tenga occhi bassi e contegno, altrimenti, gli ex militi dell'impero romano tprneranno in Iran li faranno lavorare gratis per estrarre il petrolio che regaleranno ai discendenti dell'impero romano. la palestina è una fissazione che gli toglieremo dalla testa, Maometto o non Maometto dove lo metto? Se lo mettano loro dove vogliono

dagoleo

Mar, 27/02/2018 - 09:46

Se gli USA volessero potrebbero polverizzarli quando vogliono. Allah è al bar e stà bevendo tequila bum bum.