Gerusalemme, dopo Usa e Guatemala, "10 Paesi meditano la svolta"

Il viceministro degli Esteri di Israele, Tzipi Hotovely, ha riferito che dopo Usa e Guatemala, altri 10 Paesi hanno intenzione di spostare la loro ambasciata a Gerusalemme

Dopo Stati Uniti e Guatemala, altri 10 Paesi avrebbero intenzione di spostare la loro ambasciata a Gerusalemme. A riferirlo è il viceministro degli Esteri di Israele, Tzipi Hotovely, che parla di "trattative in corso" con l'Honduras. Il Paese centroamericano ha infatti avuto legami molto stretti con Israele negli ultimi anni e insieme al Guatemala è stata una delle nove nazioni che ha votato "no" alla risoluzione delle Nazioni Unite che denunciava il riconoscimento di Gerusalemme quale capitale di Israele.

A differenza del Guatemala, la cui ambasciata è stata a Gerusalemme dagli anni '50 fino agli '80, l'Honduras non ha mai avuto la sua ambasciata nella capitale israeliana. Gli altri Paesi che stanno pensando alla svolta sarebbero Romania, Slovacchia. Mentre in Sud Americana troviamo il Paraguay e in Africa occidentale il Togo.

Secondo quanto riportato dal Time of Israel, il Guatemala è stata la prima nazione a impegnarsi a trasferire la propria missione nella città santa dopo l'annuncio del presidente statunitense Donald Trump. Da allora è seguito l'annuncio della Repubblica Ceca, che ha riconsciuto Gerusalemme Ovest come capitale di Israele. Lo stesso annuncio è arrivato da parte della Russia ad aprile.

Commenti

manson

Mar, 26/12/2017 - 13:05

Meno male qualcuno ha messo in funzione il cervello

Ritratto di charlye08

charlye08

Mar, 26/12/2017 - 13:56

Che sia da esempio per gli altri Stati che criticano tale scelta

frabelli1

Mar, 26/12/2017 - 14:13

Spero non sia che l’inizio della vera svolta storica e politica.

Controcampo

Mar, 26/12/2017 - 14:57

Penso che la questione di Gerusalemme proclamata capitale di Israele sarà solo una agitazione temporanea in certi paesi del vicino e medio oriente, e persino la Turchia, al momento fortemente amareggiata per la decisione di Trump, in futuro dovranno abituarsi ad accettare questa realtà, anche se quet’ultima farà ogni sforzo per dissuadere quelle nazioni che seguono la linea di Trump. La Russia, infine, può giocare un ruolo determinante e, qualora condividesse ufficialmente l'azione di Trump e sposterebbe la sua ambasciata a Gerusalemme, diventerà una nazione trainante per decine di nazioni e lo schiaffo al mondo musulmano sarà più doloroso.

sonny901

Mar, 26/12/2017 - 15:48

honduras,togo,romania....hai detto niente....

faman

Mar, 26/12/2017 - 16:26

fino a che l'Europa andrà avanti in ordine sparso la vera unione europea è di la da venire. Spero che almeno i Paesi fondatori, con Spagna e Austria, su questo argomento parlino una sola lingua. Se poi Romania e Repubblica Ceca seguiranno gli Stati Uniti, che facciano, a dissociarsi dall'Europa hanno tutto da perdere. La Romania in particolare dovrebbe vedersi tornare a casa tutti i delinquenti che ci ha rifilato.

perilanhalimi

Mar, 26/12/2017 - 17:20

Solo l` Europa sta con I palestinesi , non ostante tutti gli attentati in Europa . Io sto con gli ebrei , non con le finte vittime arabe che vogliono radere al suolo Israele, inventandosi il furto delle terre!!!Per credere alle menzogne arabe bisogna o essere folli o antisemiti!!!!

perilanhalimi

Mar, 26/12/2017 - 17:20

Solo l` Europa sta con I palestinesi , non ostante tutti gli attentati in Europa . Io sto con gli ebrei , non con le finte vittime arabe che vogliono radere al suolo Israele, inventandosi il furto delle terre!!!Per credere alle menzogne arabe bisogna o essere folli o antisemiti!!!!

Anonimo (non verificato)

Demy

Mar, 26/12/2017 - 18:08

Quello americano è un atteggiamento di ricatto e mafiosità: o con noi o contro di noi, tipico comportamento dei dittatori "democratici" con le armi.

seccatissimo

Mer, 27/12/2017 - 00:47

x Demy Mar, 26/12/2017 - 18:08 Mi risulta che tu abbia le idee molto confuse in merito al concetto di "paese sovrano", questo al riguardo di Israele ed al riguardo degli USA e di tutti i paesi governati da gente con il cervello funzionante a dovere !