Gheddafi avvertì Tony Blair, "Dopo di me, jihad in Europa""

Delle telefonate tra l'ex primo ministro e lo storico Rais svelano l'allarme lanciato da Gheddafi e mai ascoltato dell'Europa

"Senza me vi invaderanno" così parlò Muammar Gheddafi. In un'intervista esclusiva rilasciata a il Giornale del 15 marzo 2011. Ma il Rais si rivelò profetico anche con l'ex primo ministro britannico, Tony Blair.

A distanza di anni, le trascrizioni di alcune telefonate fra l'ex leader libico e Tony Blair svelano come il colonnello avesse avvisato del rischio proveniente dal jihadismo islamico nel caso in cui il suo governo fosse caduto. Le telefonate sono riportate dal Telegraph. Le due chiamate risalgono al 25 febbraio del 2011, praticamente alla porte della guerra civile che ha colpito la Libia e che ha aperto la strada allo Stato Islamico.

Al telefono con Blair, il leader libico fu chiaro: "I jihadisti vogliono controllare il Mediterraneo e poi attaccheranno l'Europa". Non solo, avvertiva che all'interno della Libia c'era la presenza di "cellule dormienti, simili a quelle presenti negli Stati Uniti prima dell'11 settembre". Più che un colloquio tra politici sembra un vero e proprio messaggio d'allarme: "Hanno armi e terrorizzano la gente nelle strade".

Il filo delle telecomunicazioni scorreva dalla Libia alla Gran Bretagna ma la profezia non fu colta, eppure il rais fu veramente chiaro annunciando che tanti libici "moriranno e ci saranno danni nel Mediterraneo, in Europa e nel mondo intero. Questi gruppi armati stanno usando la situazione in Libia come una scusa. Noi dovremmo combatterli" .

Il Telegraph precisa che la telefonata partiva da Londra, e quindi sarebbe stato Blair a chiamare il colonello. Dopo la profezia però arriva la beffa: il motivo della chiamata fu quello di cercare di negoziare l'esilio del leader da Tripoli. Ma solo tre settimane dopo, una coalizione della Nato, con la partecipazione del Regno Unito, avrebbe iniziato a bombare Gheddafi e la sua Libia. Quella Libia che oggi è occupata dai tagliagole dell'Isis e che ha già colpito più volte il cuore dell'Europa.

Annunci
Commenti

Marzio00

Gio, 07/01/2016 - 15:13

Mettetevi nei panni di un libico che sotto il "regime" di Gheddafi aveva un lavoro o un'attività lavorativa, una famiglia e una vita normale. Secondo voi come giudica il mondo occidentale e la sua cultura dopo l'intervento della Nato in Libia? Io temo che lo scopo finale di tutta questa confusione sia quello di scatenare un nuovo scenario bellico nel cuore del vecchio continente in modo da scatenare un conflitto globale, non vedo altre ragioni per giustificare la scellerata politica estera degli ultimi anni nei confronti dei paesi mediorientali.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 07/01/2016 - 16:32

Marzio00 condivido in parte il tuo commento. Ritengo però che le responsabilità maggiori di questo caos siano da imputare ad una pessima classe dirigente che governa con mediocrità una UE non politica, perché solo bancaria, nonché le grandi potenze mondiali che dominano in campo economico e andate politicamente in crisi con la fine della guerra fredda. In questo scenario mentre la Russia si sta risollevando perché governata da un leader che dimostra di avere le idee chiare sia sulla politica interna che estera, gli USA da Reagan in poi, ultimo vero presidente USA, sono stati un susseguirsi di degrado politico, specie in medio oriente, fino all'attuale e incapace presidente Obama. L'errore più grande commesso dagli USA a partire da Bush padre è stato quello di voler importare a tutti i costi la democrazia nei paesi dove la legge è dettata dal Corano e tutto il resto non ha valore. Questo il vero fallimento che ha rotto gli equilibri e generato caos.

Cheyenne

Gio, 07/01/2016 - 17:02

ma gheddafi era un dittatore!!! il califfo è un democratico fa sempre il processo a chi poi taglierà la gola

Massimo25

Gio, 07/01/2016 - 18:08

Piena condivisione con le due opinioni di Marzio00 e Jiusmel.Esiste la volontà di creare disordine in Europe e quello che é peggio é questo é voluto dagli stessi governanti europei che sono di un livello talmente basso che un letamaio non li vorrebbe perché corpi estranei..

frabelli1

Gio, 07/01/2016 - 18:11

Blair un altro politico portato come esempio dalla nostra sinistra idiota

@ollel63

Gio, 07/01/2016 - 22:51

nonci voleva molto a capire che così sarebbe andata a finire, ma gli stupidi sinistrati europei non hanno alcuna possibilità di giudizio: sono del tutto idioti.