Giallo alla Casa Bianca: violata la rete dai russi?

Alcuni hacker russi sarebbero riusciti a violare la rete di computer della Casa Bianca. Nel mirino dati classificati

Allerta massima alla Casa Bianca. Dopo essere riusciti entrare nella rete del dipartimento di Stato negli scorsi mesi, alcuni hacker russi sarebbero riusciti a violare la rete di computer della Casa Bianca arrivando a dati sensibili grazie ad un punto di ingresso nella griglia di Foggy Bottom. A riferirlo è la Cnn citando fonti dell’amministrazione informate su indagini già in corso.

Ben Rhodes, numero due del Consiglio per la Sicurezza Nazionale alla Casa Bianca, ha subito invitato a non credere che gli hacker russi (gli stessi che erano riusciti entrare nella rete del dipartimento di Stato nei scorsi mesi) abbiano violato anche la rete di computer della Casa Bianca dove sono conservati dati classificati. Se così fosse, infatti, il contenuto dei file sarebbe compromesso tanto da minarne la sicurezza e la tenuta.

Commenti
Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 08/04/2015 - 08:38

Se verranno pubblicate informazioni "segrete" gli USA non rischiano la sicurezza: al massimo rischiano lo sputtanamento agli occhi di quei quattro gatti che ancora credono alle intenzioni "democratiche" del guerrafondaio abbronzato.

cgf

Mer, 08/04/2015 - 10:31

e poi vogliono incriminare Hilary perché ha usato una mail personale? forse è più sicura.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 08/04/2015 - 15:57

Gli USA violano metodicamente le altre nazioni perfino ascoltandone le telefonate di politici e economisti. Anche ammesso che fosse vera la notizia degli hacker russi, sono stati gli USA i primi a incominciare. Chi la fa l'aspetti.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 26/04/2015 - 12:19

Fa più male origliare alla porta del dirimpettaio che andare in giro a spettegolare i fatti d'altri come delle comari.