Gran Bretagna, si dimette il ministro per l'Irlanda del Nord

Era stato al centro di tentativi di ricomporre le divisioni fra unionisti e repubblicani

Nel giorno in cui il primo ministro inglese Theresa May si appresta a fare un rimpasto di governo, il segretario di stato britannico per l'Irlanda del Nord, James Brokenshire, ha rassegnato le dimissioni.

Brokenshire ha deciso di lasciare il suo incarico a causa di problemi di salute. Secondo alcune indiscrezioni il segretario britannico ha infatti "una piccola lesione al polmone destro e sarà sottoposto a un importante intervento chirurgico nelle prossime settimane".

L'incarico

Il 50enne deputato per Old Bexley ricopriva il suo incarico dal luglio 2016 ed è stato alla guida degli sforzi infruttuosi del governo per risolvere il periodo di stallo, durato un anno, nelle trattative per ristabilire un accordo tra unionisti del Dup e repubblicani dello Sinn Fein. Il suo lavoro è stato complicato dalle crescenti differenze tra i due maggiori partiti e tra il governo britannico e irlandese su come preservare un confine aperto tra l'Irlanda del Nord e la Repubblica d'Irlanda dopo la Brexit.

Le dimissioni

Le dimissioni di Brokenshire giungono un anno dopo la caduta del governo della provincia britannica. Nonostante l'organizzazione di numerosi colloqui con unionisti e nazionalisti, il segretario britannico non è riuscito a ottenere la formazione di un nuovo governo di unità nazionale. I colloqui si sono ancorati in particolare sulla questione del riconoscimento della lingua gaelica, richiesto dal Sinn Féin ma respinto dal Dup, alleato di governo della premier May.