Grecia, scade il prestito del Fmi: Varoufakis incontra Lagarde

Il ministro greco in partenza per Washington il giorno di Pasqua. Le rassicurazioni del governo: "Abbiamo i soldi"

Pochi giorni e la Grecia conoscerà il suo destino. Una manciata di giorni, festività comprese, separa ormai Atene sempre più a corto di liquidità dal rimborso al Fondo monetari internazionale di un prestito da 450 milioni di euro che giunge in scadenza giovedì 9 aprile. Tace il premier Alex Tsipras dopo aver affidato "fonti del governo" le rassicurazioni sul rispetto degli impegni. E vola a Washington la domenica di Pasqua il ministro dell’Economia Yanis Varoufakis per incontrare la numero uno del Fondo, Christine Lagarde. L’inatteso meeting a Pasqua, riporta la Reuters, viene descritto ad Atene come "un colloquio informale per fare il punto sul piano greco delle riforme".

Il governo fa sapere di essere fiducioso di poter far fronte a tutti i suoi obblighi finanziari in scadenza la prossima settimana, a partire da pensioni e stipendi dei dipendenti pubblici. "Tutto ciò che dovrà essere pagato la prossima settimana lo sarà" ha affermato alle agenzie internazionale una fonte dell’esecutivo. Un quadro confermato dal vice di Varoufakis, Dimitris Mardas, in un’ intervista a Mega Tv, citata da Bloomberg. Oltre al prestito Fmi, ci sono da pagare pensioni e stipendi dei dipendenti pubblici. E c’è una tranche di 250 milioni di euro d’interessi in scadenza a fine mese, oltre al rifinanziamento dei titoli che matureranno il 13 e 17 aprile prossimi per un totale di 2,4 miliardi di euro.

Commenti

gianrico45

Sab, 04/04/2015 - 22:08

Come può l'Alabama mettere in crisi gli Usa? Come può la Grecia mettere in crisi l'unione europea?

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Sab, 04/04/2015 - 23:57

Sento sinistri scricchiolii, sarà solo un crack o un grande e FRAGOROSO PATATRACK? Ma un esodo di Greci verso l'Italia no eh! No, NO E NOOOOOO! O viene fuori una guerra combattuta!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Dom, 05/04/2015 - 07:36

Niente , niente, non succede nulla, la Grecia sarà salvata, in quanto i grandi soloni, mortadella in testa, non ammetteranno mai il fallimento dell'euro e dell'Europa, così come è stata fatta.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 05/04/2015 - 08:02

il "romanzo" Grecia è davvero meglio di un thriller di Agatha Christy e Varoufakis il "diabolik" di turno. Ma siamo coscienti che la EU sta rischiando grosso? Se torna la dracma poi torna pure la Lira e poi la Peseta....finanche il Franco f.? Sono in trepida attesa e tifo Lega

Luigi69

Dom, 05/04/2015 - 08:37

Tutti gli aiuti dati alla Grecia non saranno mai restituiti. Sono in attesa di vedere quanto grande sarà lo smacco europeo quando la Grecia riprenderà la sua dracma (con tanti problemi non lo nego) insegnandoci la via da seguire.

Luigi69

Dom, 05/04/2015 - 08:43

gianrico45: il fatto è Irlanda, Portogallo, Spagna e ,magari, Italia potrebbero seguirla. L'Europa comunque non ne risentirebbe più di tanto , il problema è per le banche franco-tedesche( e loro azionisti) piene di titoli che, al quel punto varrebbero veramente poco.

badboy

Dom, 05/04/2015 - 12:55

La Grecia deve uscire dall'Euro perchè non saranno mai in grado di rimanerci dentro, ne dal punto di vista economico ne dal punto di vista di correttezza e di maturità culturale. Continuano soltanto a bloccare il progresso dell'Europa evoluta che a livello globale ha altre sfide da affrontare. È ora di farla finita e di dare un esempio a tutti coloro che pensano di poter risanare il proprio bordello con i soldi degli altri.