Ha servito la patria come paracadutista, ora è un senzatetto

Ha servito la sua patria come paracadutista ma ha deposto le armi, è diventato un senzatetto e sta girando la Gran Bretagna in lungo e in largo in compagnia del suo cane

La storia di Chris Lewitt è quella di un paracadutista che ha servito la patria per poi abbandonare l'esercito e diventare un senzatetto che gira con la sola compagnia del suo fido cane

Il Guardian si è interessato alla sua storia e lo ha intervistato sopra l'Isola di Islay, l'isola nota come la "Regina delle Ebridi" a nord della costa irlandese. Chris Lewitt è stato un paracadutista britannico che, abbandonato l'esercito ha iniziato a girare a piedi e in compagnia del solo cane la Gran Bretagna in lungo e in largo. È partito con dieci dollari nelle tasche, ha partecipato ad una raccolta fondi per gli ex membri delle forze militari che fa capo alla Ssafa che gli hanno fatto raggiungere l'importante traguardo di 100.000 sterline. Il suo è un pellegrinaggio un po' alla Forrest Gump, senza una meta precisa e dice:“Vivo alla giornata e il mio piano è semplice: essere sempre a sinistra del mare".

Chris ha detto al Guardian che, attraverso questo viaggio è riuscito a riscoprire moltissime cose che da soldato aveva dimenticato: come la bontà delle persone che hanno aiutato lui e il cane, che li hanno sfamati nei momenti difficili. La sua è un'esperienza intensa, il viaggio non ha programmi o punti da seguire: si prosegue e si cerca ciò che si può per poter vivere alla giornata. Dentro i cassonetti, nella generosità delle persone.

Come si è ridotto così un militare? Semplicemente Chris, una volta tornato in patria, non è stato più in grado di adattarsi allo stile di vita. Finita la sua esperienza da militare ha avuto serie difficoltà a riadattarsi ad un stile di vita civile, tanto da perdere il lavoro e successivamente la casa. Zaino in spalla ha iniziato a camminare e durante il suo pellegrinaggio ha incontrato Jet, il cane inseparabile che lo segue nella sua lunga marcia.

Ha deciso di partecipare ad un programma di raccolta fondi per aiutare i senzatetto, visto che stanno diventando una vera e propria piaga sociale anche a causa delle nuove strette alla spesa pubblica attuate dal governo. Lui e Jet stanno marciando contro questo scempio. Il numero dei senzatetto è cresciuto a dismisura negli ultimi anni e, stando a quanto riportato da Enrico Franceschini di Repubblica, il centro di Londra di mattina è un ammasso di persone che dormono e tentano di trovare riparo dalla pioggia sotto qualche tettoia improvvisata.

"Dietro di me ci sono le montagne. Sopra di me volteggiano due aquile. E’ meraviglioso", racconta Lewitt a conclusione della sua intervista con il Guardian.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 31/08/2018 - 14:43

un altro Jack Reacher....

Martinico

Ven, 31/08/2018 - 14:57

Buon viaggio di cuore.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 31/08/2018 - 19:34

dovevi stare nell,Esercito avresti avuto lo stipendio fino alla pensione.

killkoms

Ven, 31/08/2018 - 21:14

in compenso in gb le case pubbliche vengono date prioritariamente ad immigrati prolifici e ragazze madri!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 01/09/2018 - 00:29

Benvenuta Brexit! Viva gli Stati Uniti d'Europa!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Sab, 01/09/2018 - 03:19

E Sua Maestà non fa niente? Potrebbe almeno assumerlo in qualche sua tenuta no? Oh... quanto è buona Sua Maestà, nonché Capo della Chiesa Anglicana!

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 01/09/2018 - 10:30

Signori, Patria si scrive con la P maiuscola. Poco importa se è la mia, tua, sua o di chiunque altro. Essa non è una definizione, un sostantivo, é un concetto morale e culturale. Ê il retaggio lasciatoci da generazioni e generazioni che hanno vissuto, lavorato, gioito, sofferto ed hanno costruito quello che abbiamo trovato e che noi abbiamo implementato per lasciarlo ai nostri successori. Patria é il dovere del cittadino di combattere, non solo guerrescamente, per migliorarla. Patria é il nostro partner virtuale dalla quale ci aspettiamo e dobbiamo fedeltà. Se poi, in alcuni casi, le cose non vanno così, sono solo le classiche eccezioni a conferma della regola.

cir

Sab, 01/09/2018 - 11:07

Mborsa : quale Patria ? la patria italiana forse ?

tosco1

Sab, 01/09/2018 - 12:19

Questa e'propria la storia degli stati europei impazziti, anzi, che dico, rincoglioniti. E non e' proprio una bella storia da raccontare. Anche lui, come tanti, ha una sola soluzione: verniciarsi di nero.h

Italiamoremio

Sab, 01/09/2018 - 12:22

Vedi Atomicco,elpirl,pravda00,imparate da bobirons cosa è la saggezza,altro che le sciocchezze che scrivete voi.A poveracci!

pasquinomaicontento

Sab, 01/09/2018 - 13:30

Bobirons-10:30...Ma nun c'è un giornale satirico in Italia, pe' postà er quoziente d'erudizione a un tanto ar chilo de chi,prima de buttà giù du' fregacce con minuscole e maiuscole se specchi e...quanto è brutta la supponenza,e veramente iritante come dite se scrive co'du' ere? e chissenefrega,da jersera s'hò entrato in astinenza co' le doppie...

Anticomunista75

Sab, 01/09/2018 - 13:47

che storia incredibile! un ex militare e il suo amico inseparabile, un cane. Due spiriti liberi. Dovrebbero farne un film. Buona fortuna ad entrambi.

killkoms

Sab, 01/09/2018 - 21:06

@francoatrier,nell'esercito della gb è difficile arrivare alla pensione (anche se basterebbero 25 anni per il trattamento minimo)!