Haaretz accusa Trump: "Vincono gli antisemiti"

A pochi minuti dall'elezione del tycoon, Bradley Burston, opinionista del quotidiano ebraico, scrive: "È la più grande vittoria per l'antisemitismo negli Stati Uniti dal 1941"

Donald Trump è il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d'America. La sua elezione ha creato non poco scandalo nei media di tutto il mondo. Tra questi anche Haaretz, che lancia al tycoon una accusa gravissima. Secondo il quotidiano ebraico, infatti, l'ascesa del repubblicano rappresenta "la più grande vittoria per l'antisemitismo negli Stati Uniti dal 1941".

A sostenerlo, a pochi minuti dalla proclamazione ufficiale dell'esito delle elezioni Usa, è l'opinionista Bradley Burston. "Abbiamo visto tutti chi lo ha sostenuto e chi si è opposto. Sapevamo tutti che cosa stava per succedere, e non siamo riusciti a impedirlo, perchè il popolo di Trump - in particolare i suoi consiglieri, più stretti, tra cui molti ebrei - hanno lasciato che quel fenomeno crescesse senza restrizioni, senza opposizione (...) per il beneficio diretto degli antisemiti e di chi ha sfruttato il candidato repubblicano a proprio vantaggio", sostiene Burston.

"La rinascita dell'odio razziale negli Stati Uniti ha di fatto diviso la comunità ebraica tra una maggioranza schiacciante che si definisce liberale e una minoranza pro-Trump". Secondo Burston la domanda da porsi ora è "quanto è grave questa divisione, e che cosa accadrà nei prossimi anni".

Commenti

steacanessa

Mer, 09/11/2016 - 11:11

A volte anche taluni ebrei sbroccano e dicono belinate.

Ritratto di depil

depil

Mer, 09/11/2016 - 11:20

Haaretz è quel quotidiano che inneggiava ad Arafat e martellava i leader israeliani accusandoli di terrorismo. Un pò come l'Unità italiana delgi anni '70 tutta votata ad inneggiare alle brigate rosse.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 09/11/2016 - 11:30

Fategli cambiare pusher!l'attuale gli sta rifilando "robba" tagliata malissimo che lo fa farneticare!!

Libertà75

Mer, 09/11/2016 - 11:45

certo perché la clinton che ha messo a ferro e fuoco tutti i territori intorno Israele era proprio pro-ebrei... idem le risoluzioni per i nomi solo arabi di certi monumenti sempre in Israele... sto giornale mi ricorda i dementococomerioti che difendevano il furto di risparmi a scapito di altri compagni per salvarsi il fondoschiena dopo aver svuotato le banche che dirigevano

alox

Mer, 09/11/2016 - 11:48

Prossimi anni? Deve iniziare subito a ripulire giornalisti, establishment che non lo hanno appoggiato: drain the swamp!

fifaus

Mer, 09/11/2016 - 11:52

Haaretz non merita attenzione, si (S)qualifica da solo.

nerinaneri

Mer, 09/11/2016 - 11:55

...ebrei-komunisti...del resto, sono dovunque...

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 09/11/2016 - 11:56

Specificate che Haaretz è di sinistra, altrimenti sembrerebbe che gli israeliani siano impazziti.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 09/11/2016 - 11:57

e' solo un poveraccio che doveva pur scrivere qualcosa.

Keplero17

Mer, 09/11/2016 - 12:05

Sono perfettamente d'accordo con questa interpretazione. Gli americani di religione ebraica sono appena il 5% della popolazione, ma occupano tutti i posti di rilevo e controllano attraverso l'enorme ricchezza delle grandi famiglie storiche la politica americana. I grandi finanziatori della Clinton sono tutti di religione ebraica.

Dordolio

Mer, 09/11/2016 - 12:27

Ma sbaglio o Trump ha un genero ebreo? Certo, Trump non sembra il tipo che va a prendere ordini a Sion. Ma questi sono proprio fuori di testa....

TruthWarrior1

Mer, 09/11/2016 - 12:31

Haaretz cosa? Il megafono dello Shin Bet?

Ritratto di Svevus

Svevus

Mer, 09/11/2016 - 12:31

Il genere umano non può essere diviso tra antisemiti vs semiti/prosemiti. Consiglierei al signore in questione la rilettura di Arthur Koestler : La tredicesima tribù o Alexander Solghenistin : Duecento anni insieme.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 13:22

Trump non è certamente antigiudaico. Sua figlia si è convertita all'ebraismo. A Haaretz non va giù che Killary finanziata copiosamente da sionisti abbia perso. Certo Trump è meno prono a Israele. Ma non è né antisemita né antiisraeliano.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 09/11/2016 - 13:48

poi si scopre che gli ebrei hanno votato compatti Trump. La solita controinformazione che racconta la verità opposta, cioé, la bugia. I sondaggi e l'elezione di Trump ne sono la prova.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 13:54

Jill Stein che mi pare proprio ebrea ha detto chiaramente che con Killary si andava alla guerra.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 14:02

Gad Lerner cosa dice? Fategli un video...