Hillary Clinton vince a Washington e prova a ricucire con Sanders

Hillary Clinton ha vinto anche le primarie democratiche nel distretto di Columbia, dove si trova la capitale Washington. Incontro di un'ora e mezza con Bernie Sanders

Cala il sipario sulle primarie democratiche, con un'altra vittoria per Hillary Clinton, che dopo aver conquistato la nomination si prende anche il distretto di Columbia, dove si trova la capitale Washington. Con circa il 78,7% dei voti Hillary si impone su Bernie Sanders, fermo al 21,1%, grazie soprattutto all'appoggio delle minoranza di colore e ispaniche. Dei venti delegati in palio Hillary ne porta a casa 16, per un totale di 2.219, che sommati ai 581 superdelegati fanno 2.800 sostenitori, ben al di sopra della fatidica quota 2.383, necessaria per ottenere la nomination.

Faccia a faccia Clinton-Sanders

Sanders appoggerà Hillary? Se sì, in che modo? Il senatore del Vermont fa sapere che giovedì comunicherà le proprie intenzioni. Intanto, dopo l'incontro con la Clinton (avvenuto subito dopo le primarie di Washington DC), si concede un antipasto: "Il nostro obiettivo dev’essere quello di non lasciare che i politici, Donald Trump o chiunque altro, ci dividano". E sottolinea di voler "combattere il più tenacemente possibile" per trasformare il partito democratico: "Abbiamo bisogno di maggiori, maggiori cambiamenti". Il suo obiettivo è quello di provare a spostare il baricentro democratico a sinistra.

"Una discussione positiva". Con queste parole il comitato che sostiene Clinton ha definito l’incontro tra l’ex first lady ed il suo rivale. I due, che si sono intrattenuti per più di un’ora e mezza, hanno parlato anche della "pericolosa minaccia per la nazione rappresentata da Donald Trump". L’entourage della Clinton ha spiegato che i due politici si sono confrontati su "numerosi argomenti", come l’aumento dei salari, l’eliminazione dalla politica di denaro non dichiarato e la riduzione dei costi per i college. Entrambi hanno convenuto di continuare a lavorare sull’agenda condivisa.

Commenti

Cheyenne

Mer, 15/06/2016 - 10:25

questa inetta sarà la rovina del mondo se viene eletta

alox

Mer, 15/06/2016 - 12:40

Vergogna GOP aver permesso a Trump di rappresentare i Repubblicani (che ogni volta apre bocca ne perde a decine e rimarranno quelli del KKK).... in pratica hanno regalato alla Clinton la poltrona alla bianca Casa.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 15/06/2016 - 13:02

Hillary è pericolosa perché appoggia Obama, che rigetta l'etichetta "Islam radicale" perché, a suo dire, criminalizzerebbe l'intera religione maomettana, ovvero per lui non dovrebbero esistere islamici moderati. Dunque Hillary è pazza perché, tramite Obama, istiga il terrorismo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 15/06/2016 - 13:06

Donald Trump da Milano appare come l'angelo liberatore dai deficienti che adorano i picchiatori di professione tipo l'esaltato Mohammed Alì.

swiller

Mer, 15/06/2016 - 13:31

Terrorista guetrafondaia.

Vera_Destra

Mer, 15/06/2016 - 13:48

I due si odiano. Ma se vogliono vincere dovranno fare buon viso a cattivo gioco e trovare un accordo

Pinozzo

Mer, 15/06/2016 - 14:22

Non "prova a ricucire", e' la normale prassi dopo le primarie, i partiti si ricompattano. Dicendo che "flirta" dimostrate o ignoranza o mala fede, o entrambe.

UNITALIANOINUSA

Mer, 15/06/2016 - 14:53

"Discussione positiva": di solito significa che non si sono scannati,ma se ne sono dette... italiano in usa

UNITALIANOINUSA

Mer, 15/06/2016 - 14:55

Cheyenne: nemmeno una chance. Vincera' Trump. italiano in usa

ortensia

Mer, 15/06/2016 - 14:58

@ alox: concordo