Bruxelles, Hollande: "La cellula di Parigi sta per essere annientata"

Ma il presiente non è tranquillo: "La minaccia resta reale"

La cellula che ha colpito Parigi, quella stessa che è entrata in azione a Bruxelles, a breve non esisterà più. Ne è certo il presidente francese François Hollande, che ha fatto sapere oggi che si è vicini ad annientarla, aggiungendo tuttavia anche che "ci sono altre cellule" e che dunque c'è poco da stare tranquilli.

Suona più come un allarme che come un motivo per tirare un sospiro di sollievo il discorso pronunciato da Hollande, che parla tuttavia di "alcuni risultati nel rintracciare Bruxelles".

Commenti

oicul44

Ven, 25/03/2016 - 18:18

Veramente con questi Leader ai vertici europei c'ê poco da stare sereni! L'europa ha fallito in tutta la linea!!!! E lo hanno capito che ha molte fragilitâ. Perció o c'ê un cambiamento radicale ai vertici o ....., che ci attenderâ ancora????

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 25/03/2016 - 18:37

E meno male che ce l'ha detto lui!

ernestorebolledo

Ven, 25/03/2016 - 21:29

Questo signore sembra trovare che gli cittadini si sentono molto spaventati ..

opinione-critica

Ven, 25/03/2016 - 23:13

Ha scoperto l'acqua calda; lo sappiamo tutti che esistono cellule pronte a colpire, i politici fanno finta di niente perché si stanno facendo un sacco di soldi con l'accoglienza ecc...Vedrete che quando faranno saltare in aria qualche politico ci saranno iniziative reali per eliminare i terroristi

Una-mattina-mi-...

Ven, 25/03/2016 - 23:33

LA CHEMIOTERAPIA di François Hollande AVREBBE avuto effetto se la malattia fosse stata affrontata preventivamente. Ora le metastasi sono ovunque, inoltre l'esposizione a fattori di rischio non solo non viene ostacolata ma incentivata mantenendo nell'ozio, in apposite confortevoli strutture, migliaia di vitelloni senza arte nè parte. Credo che il paziente morirà, nonostante l'apparente formale accanimento terapeutico, solo di facciata.