I compagni riconoscono il "boia bambino" dell’Isis

Si chiama Ryan ed è di Tolosa: viveva nello stesso quartiere di Mohammed Morah. Sostieni il reportage

Il "boia bambino" ha un nome e un cognome. Quel freddo assassino, che nonostante la tenera età non si è fatto problemi a freddare un israeliano accusato dai miliziani dello Stato islamico di essere una spia del Mossad, è stato riconosciuto dagli ex compagni di classe della scuola elementare Les Vergers di Tolosa.

Il "boia bambino" apparso in un recente video dell'Isis mentre uccide una presunta spia del Mossad si chiama Ryan. La sua assenza dalla scuola Les Vergers di Tolosa è stata segnalata alle autorità a partire dall’11 marzo dello scorso anno. L’identificazione ufficiale è tuttavia ancora in corso. I compagni di classe che lo hanno riconosciuto frequentano ora la scuola media Vauquelin, vicino al quartiere Bellefontaine dove è cresciuto il "killer di Tolosa", Mohammed Morah, che tre anni fa uccise sette persone in diversi attacchi nel sud della Francia.

All’indomani della diffusione del video in cui il bambino uccide il 19enne palestinese Muhammad Said Ismail Musallam, era emerso che l’altro jihadista (adulto) nel filmato è stato identificato come Sabri Essid, fratellastro di Merah. Ryan potrebbe essere a sua volta figliastro di Essid.

Commenti
Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 14/03/2015 - 17:03

...Europa! Accoglili, sfamali, istruiscili, addestrali e te ne saranno grati!

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 14/03/2015 - 18:00

Ma i cretini islamici dell' isis, non sanno che esistono anche i rasoi? O con la barba cercano di nascondersi, tanto sono vigliacchi!