Immigrazione, Orban: "I Paesi del gruppo Visegrad non parteciperanno al summit"

Il summit di domenica prossima tra i leader europei per definire nuove regole per gestire l'emergenza migranti sarà decisivo. Ma Orban manda un messaggio chiaro

Il summit di domenica prossima tra i leader europei per definire nuove regole per gestire l'emergenza migranti sarà decisivo. Nelle ultime ore infatti è emerso uno scontro tra l'Italia e la Germania per la bozza preparata per il summit totalmente respinta dall'esecutivo gialloverde.Solo una telefonata della Merkel a Conte che considera quella bozza di fatto superata e dunque apre ad una nuova intesa con gli latri Paesi europei.

Il premier Giuseppe Conte ha dunque accettato di partecipare al vertice ma all'incontro di Bruxelles mancheranno tutti i Paesi del gruppo Visegrad. Ad annunciarlo infatti è stato il premier ungherese Viktor Orban. La decisione è arrivata dopo un vertice con il premier slovacco Peter Pellegrini, il premier Ceco Andrej Babis e quello polacco Mateusz Morawiecki. A questi si è poi aggiunto anche il premier austriaco Sebastian Kurz. Il premier polacco ha poi spiagato i motivi della sua decisione: "Il mini-summit di domenica è inaccettabile. Non vi parteciperemo, vogliono riproporre una vecchia proposta che avevamo già respinto".

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 21/06/2018 - 16:50

Uomini con le palle, quelli di Visegrad, e uominicchi che le palle le raccontano soltanto, i buonisti complici della mafia skafista.

VittorioMar

Gio, 21/06/2018 - 17:00

...abbiamo ,di fatto,una Scissione Europea !!!....l'ITALIA DEVE GUARDARE A QUESTI PAESI per Affinità di Cultura ..di Radici... di STORIA..e di RELIGIONE !!...non siamo compatibili con l'ISLAM !!...spetta a Berlino dove stare !!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 21/06/2018 - 17:10

DAI DAI che siamo sulla strada giusta!

nopolcorrect

Gio, 21/06/2018 - 17:11

Complimenti a Orban che sa difendere le frontiere della sua Patria, quello che i nostri governicchi avrebbero dovuto fare usando Marina Militare, Guardia Costiera, Lagunari, e Aviazione Militare per RESPINGERE gli invasori. Hanno invece usato, vergognosamente, Marina Militare e Guardia costiera per fare la staffetta con gli scafisti. I Lagunari poi sono stati usati solo per sfilare il 2 Giugno.

Cheyenne

Gio, 21/06/2018 - 17:23

E FA BENE

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 21/06/2018 - 17:32

il bello è che nel patto di Visengrad ci starebbero bene anche Francia e Spagna, dal momento che i loro atteggiamenti non sono diversi da quelli di Orban, anzi volendo li reputo peggiori, solo che per leccare il deretano alla Merkel, continuano a professarsi paladini dell'accoglienza.

Gianni11

Gio, 21/06/2018 - 17:35

Bravissimo Orban! La solita minestra "migrazione" dell'UE non interessa. Nel 2000 non ci sono "migrazioni" come gli animali o le tribu nell'eta' della pietra che giravano in terra di nessuno. Oggi e da secoli in Europa ci sone NAZIONI. Terra di nessuno non esiste piu' da nessuna parte. La parola "migrazione" e' eufemismo sinistroide per INVASIONE. E l'invasione non si "gestisce"; SI FERMA. STOP INVASIONE!

Mannik

Gio, 21/06/2018 - 17:37

Soluzione facile: estromettere l'Ungheria dalla CE. Tempo tre mesi e Orban arriva in ginocchio. L'Ungheria senza CE piomba nella miseria.

Ritratto di .s@ndrino.

.s@ndrino.

Gio, 21/06/2018 - 17:52

"un paese che non può proteggere le sue frontiere non è un paese" Viktor Orban

maxfan74

Gio, 21/06/2018 - 18:24

L'EUROPA STA CADENDO A PEZZI, AVENTI COSI E TRA POCO FINIREMO NOI AD ANDARE IN AFRICA IN CERCA DI AIUTO.

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Gio, 21/06/2018 - 18:26

Orban va fermato, non può xhiedere soldi dal'Europa e fare come vuole coi migranti, il Gruppo di Visegrad deve sparireval piu presto, é l'unico ostacolo per una politica commune di redistribuzione dei migranti arrivati con barconi in Italia, dov'é la solidarieta europea signor Orban?

STREGHETTA

Gio, 21/06/2018 - 19:00

Come si fa a prendere la cittadinanza ungherese?.... Beati loro, che con una decisione netta e ineludibile del Premier, hanno messo le basi per salvarsi dall'invasione e dall'imbarbarimento, nonché dalla perdita della propria identità culturale E CIVILE. Beati loro, che non hanno la massa di idioti e velleitari sinistri, che non hanno il papa belante argentino, che non finiranno massacrati dal terzomondismo retorico e imbelle. Con l'eccezione dello squallido Soros, viva l'Ungheria.

27Adriano

Gio, 21/06/2018 - 19:20

Complimenti Orban. Questo Signore vuole Il bene del Popolo ungherese. Nulla a che vedere con le mezze calzette ANTIITALIANE pidiote, boldriniane sinistre e lecca....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/06/2018 - 21:05

@STREGHETTA,@Gianni11:...già!

Ritratto di elkld

elkld

Gio, 21/06/2018 - 21:13

BRAVO FINALMENTE- - Swag doppio e triplo swag

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 21/06/2018 - 22:08

anche Conte non dovrebbe partecipare, è meglio stare lontani dal lebbroso di Parigi.

portuense

Ven, 22/06/2018 - 06:43

grande orban......

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 22/06/2018 - 08:16

il premier Conte dovrebbe disertare quello squallido incontro informale voluto da junker e dalla UE sul tema clandestini, ed andare direttamente alla riunione del GRUPPO VISEGRAD, questo sarebbe il migliore pesce in faccia lanciato a macron e merkel, dopo che questi due non ne hanno certo risparmiato nei confronti dell'Italia e degli Italiani, negli ultimi anni.

STREGHETTA

Ven, 22/06/2018 - 17:44

Migranti- Il termine “ migranti “ ha qualcosa di magico, di accattivante, di poetico : fa pensare agli uccelli migratori, che un bel giorno spiegano le ali e volano verso altri lidi e nuovi orizzonti. Sono il simbolo della libertà e della bellezza. Gli uccelli, però. Che a differenza degli uomini si espandono senza soverchiare; e non pretendono il cibo, se lo procurano; non ciondolano con le ali mosce agli angoli delle strade; non danno beccate, non stuprano, non rubano. Non hanno in odio le terre che li accolgono, non desiderano uccidere i loro abitanti in nome della superiorità degli uccelli, non godono nello spargerne il sangue come tributo al dio degli uccelli, che neppure si sa se esiste ma ha comunque connotati di volontà di potenza e sopraffazione. Quelli che si riversano nei nostri paesi dell'Occidente sono solo invasori islamici : un tempo combattutti e fermati, che ci considerano ancora quei “ crociati”che non sappiamo essere più.