Incinte almeno 200 delle donne strappate a Boko Haram

Prigioniere a lungo, liberate dall'esercito. L'Onu: "Ci vorrà tempo prima che possano reinserirsi nella società"

Sono 234 le donne che sono state liberate pochi giorni fa durante la battaglia nella foresta di Sambisa, uno dei fronti su cui le forze armate nigeriane stanno combattendo gli estremisti di Boko Haram. Tante, ma comunque soltanto alcune di quelle che sono state sequestrate dall'inizio del 2014: più di duemila secondo stime di Amnesty International.

L'azione dei militari sta ottenendo dei risultati, ma la vicenda si è tinta di contorni poco piacevoli quando i quotidiani nigeriani hanno annunciato che molte delle donne liberate dall'esercito erano visibilmente incinte.

Non solo. Il periodo trascorso come prigioniere è stato molto lungo. E l'Unfpa (United Nations Population Fund) ha già detto che servirà un lungo lavoro psicologico prima che possano reinserirsi nella società. Il direttore, Babatunde Oshotimehin, ha aggiunto che si stanno svolgendo tutti i controlli necessari per individuare possibili malattie, dall'Aids a infezioni di vario tipo.

Alcune delle donne, circa settecento, salvate negli ultimi giorni, hanno raccontato quanto hanno subito a causa degli estremisti. Molte sono state stuprate e costrette a sposare i carcerieri. Molte sono anche state uccise per errore dall'esercito. "Non hanno capito in tempo che eravamo nemici", ha raccontato una delle sopravvissute, Asama Umoru.

I prigionieri sono stati portati via dai soldati, che hanno fatto salire i più deboli su una camionetta e chiesto agli altri di seguire le tracce dei mezzi. Non tutti, nonostante le precauzioni, sono riusciti a evitare le numerose mine piazzate da Boko Haram.

Commenti

opinione-critica

Lun, 04/05/2015 - 19:57

Non si chiama liberazione ma selezione naturale: devono nascere dei piccoli Boko Haram....

NON RASSEGNATO

Lun, 04/05/2015 - 20:31

Traghettatele velocemente da noi,i bambini rendono molto di più

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Lun, 04/05/2015 - 20:35

HANNO RAMAZZATO BENE GLI ESTREMISTI HANNO FORNITO NUOVI...ITALIANI.

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 04/05/2015 - 20:36

IN ITALIA NON LE VOGLIAMO!!!!!!!!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 04/05/2015 - 21:56

Più che la miseria materiale poté la bestialità umana.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 04/05/2015 - 22:14

Alfano che cxxxo fai? Portale subito tutte qui da noi e che diamine... vorrai mica perdere l'occasione gustosa ed irripetibile per far vedere quanto siamo buoni noi italiani? Tutte qui da noi compresi i parenti fino all'ottavo grado di parentela, anzi no, non facciamo vedere che siamo rxxxisti... fino al decimo grado...

portuense

Mar, 05/05/2015 - 06:32

farle abortire, non portarle in europa.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mar, 05/05/2015 - 08:03

Chissà come mai ho la vaga impressione che queste ci arriveranno tutte in Italia figli compresi, così i terroristi ce li mettiamo in casa già da piccoli.

Tuthankamon

Mar, 05/05/2015 - 08:06

L'inferno in terra! Era meglio se restava il colonialismo com'era!!! Molti di questi Paesi era diventati giardini e sono ridotti ad immondenzai ... in tutti i sensi. Certamente i Paesi dominatori sfruttavano, ma qualcosa di buono so formava localmente. Quando sono stati sostituiti dall'Unione Sovietica prima e dalla Cina poi e dal disinteresse occidentale poi poi... questi sono i risultati!!!