India, 13enne venduta come schiava del sesso dai genitori

Le autorità hanno arrestato la madre e il patrigno dell'adolescente con l'accusa di averla obbligata per due anni ad avere rapporti sessuali a pagamento

Costretta a prostituirsi dai genitori, che si preoccupavano anche di procacciarle i clienti. Vittima una 13enne indiana, salvata dalla polizia dai suoi aguzzini e ora al sicuro in una casa di accoglienza statale. Il fatto è avvenuto nella città di Kottakkal, nello stato meridionale del Kerala, dove le autorità hanno arrestato la madre e il patrigno dell'adolescente con l'accusa di averla obbligata per due anni ad avere rapporti sessuali a pagamento.

Secondo quanto riferito da alcuni media locali, la donna - una 37enne madre di sette figli tra i 24 e i 4 anni - faceva pagare 3.000 rupie (circa 47 dollari) agli uomini che volevano fare sesso con la figlia. A preoccuparsi di trovare i clienti era invece il patrigno, un autista 55enne che durante il suo lavoro "metteva in vendita" la ragazza mostrando la sua foto ai passeggeri che trasportava. La polizia ha detto di aver individuato 25 dei 40 clienti che hanno presumibilmente pagato per fare sesso con l'adolescente. Altri dieci, tra cui un broker, sono stati arrestati in relazione al caso. Già nel 2011, la polizia del Kerala aveva arrestato il padre di una ragazza di 17 anni, per averla costretta a fare sesso a pagamento con oltre 200 uomini.

Commenti
Ritratto di BRACCOstufo

BRACCOstufo

Gio, 09/07/2015 - 11:20

cosa dire.... c'è chi è contro la pena di morte....

Raoul Pontalti

Gio, 09/07/2015 - 12:18

Induzione e sfruttamento della prostituzione minorile esattamente come avviene ogni giorno anche in Italia e proprio da parte di parenti: la cronaca specie del meridione quotidianamente ne riferisce vari casi e qui si mena scandalo per l'India...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 09/07/2015 - 13:41

I media atlantici parlano solo e sempre male del mondo fuori dal "paradiso" NATO. E' evidente il taglio propagandistico. La Cina è inquinata, in India (1 miliardo di abitanti...) ci sono stupri, la Russia è cattiva ecc...

Raoul Pontalti

Gio, 09/07/2015 - 14:07

Ausonio più che i paesi extra NATO qui si prende di mira l'India per la saga dei marò volendo instillare nei bananas l'idea di una nazione barbara e violenta che in quanto tale non può detenere e giudicare degli italici uccisori di pescatori.