India, bimba violentata abortisce a 13 anni all'ottavo mese di gravidanza

La tredicenne è incinta di 32 settimane ed era stata violentata da un collega di suo padre

Una bambina di Mumbai abortirà alla 32esima settimana di gravidanza dopo che la Corte Suprema indiana le ha dato il via libera. La ragazza ha dovuto attendere il parere del tribunale in quanto la legge indiana consente l'interruzione della gravidanza oltre le 20 settimane solo nel caso in cui essa rappresenti un pericolo per la madre.

La tredicenne era stata violentata da un collega di suo padre che attualmente si trova in carcere. I genitori pensavano che la figlia soffrisse di obesità e - ad agosto - l'hanno allora portata da un medico per una visita. Solo a quel punto hanno scoperto che la bimba era incinta. Secondo quanto riferito dal suo avvocato alla Bbc, l'aborto avrà luogo venerdì.

Per il medico indiano Nikhil Datar - che ha scoperto la gravidanza - questa sentenza della Corte Suprema rappresenta un segno di rottura rispetto alle precedenti.
Solo pochi giorni fa una bambina di dieci anni ha dato alla luce un figlio nella città settentrionale di Chandigarh. Il suo caso aveva fatto il giro delle testate giornalistiche mondiali, scatenando una serie di polemiche in seguito al rifiuto da parte della Corte Suprema indiana di consentire la pratica dell'aborto.

Commenti

dagoleo

Mer, 06/09/2017 - 13:55

Fallo nascere e dallo in affido.

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 06/09/2017 - 14:08

Secondo paese più popolato al mondo ...... molto civile...... cultura prevalente del futuro!!

nova

Mer, 06/09/2017 - 14:29

Era la bambina appartenente alla casta degli intoccabili (sono 300 milioni che disprezzano Ghandi) o alle caste superiori?

Popi46

Mer, 06/09/2017 - 15:32

Aborto? All'ottavo mese? Pure ignoranti,dal quinto mese è infanticidio. Va bene,tanto quelli sono civili...

Angelo664

Mer, 06/09/2017 - 16:47

Mi associo a makko55. Ci sono stato per lavoro, non saprei da che parte iniziare per sistemare quel paese. Forse un meteorite gigantesco potrebbe apportare dei miglioramenti. Non c'è un cm quadrato di terra che non sia inquinato, spazzatura ovunque e gente ovunque. Più sono poveri e più fanno figli. Inoltre sono razzisti all'inverosimile, tra di loro e con gli altri esseri umani del resto del mondo. Mah..

i-taglianibravagente

Mer, 06/09/2017 - 18:29

come citava uno spot che girava un po' di tempo fa: "INCREDIBLE INDIA"....e chi ci e' stato sara' d'accordo.

i-taglianibravagente

Mer, 06/09/2017 - 18:31

D'accordo con Angelo664...ci sono stato per lavoro anch'io diverse volte. E' il paese peggiore che abbia mai visitato in vita mia. Quando sento un radical osannare e inneggiare all'india e alla sua cultura...metterei mano al fodero.

Ritratto di Henry.Kissinger

Henry.Kissinger

Mer, 06/09/2017 - 19:11

Che schifo di paese è l'India? Complimenti, era meglio quando c'erano gli Inglesi...

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 06/09/2017 - 19:21

Ma lo sanno o no che è un rischio enorme abortire così avanti? Molto probabilmente la povera ragazza ci lascerà le penne... ma sono tanti i india! Cosa vuoi che gliene freghi?