India, violenta e uccide la figlia di 4 anni del capo

Quando i genitori della piccola hanno lanciato l'allarme, il giovane si è offerto di aiutarli nella ricerca. "Vogliamo che sia impiccato", ha affermato la madre

L'ha presa per mano e portata in un luogo isolato. Lì l'avrebbe violentata e uccisa. È accaduto ad Asaoti, villaggio nel nord dell'India a quasi 50 miglia da Nuova Delhi. Un 24enne è stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza mentre si allontanava con una bambina di 4 anni, figlia del suo capo.

Stando alle ricostruzioni, il presunto killer lavorava per la famiglia della piccola da nove anni. Come riporta FanPage, dopo l’aggressione, l'uomo avrebbe nascosto il corpo della bambina in un contenitore nell'abitazione in cui viveva con la madre e sarebbe tornato al lavoro.

Le ricerche

Quando alla sera i genitori della bambina hanno lanciato l'allarme, il giovane si è offerto di aiutarli nella ricerca. Poco dopo, un vicino di casa ha raccontanto alla polizia di aver visto camminare il 24enne con la bambina. "Quando siamo andati a casa sua, la madre non ci ha detto niente, non era nemmeno disposta ad aprire la porta", ha spiegato il padre della piccola vittima.

L’autopsia ha confermato che la bambina è stata violentata prima di essere uccisa. "Vogliamo che sia impiccato. Vogliamo giustizia", ha affermato la madre.

L'arresto

Il giovane è stato arrestato e interrogato dalla polizia. Le forze dell'ordine stanno ora analizzando i filmati delle telecamere a circuito chiuso e interrogando alcuni testimoni per cercare di ricostruire l'accaduto.

Commenti

uberalles

Mer, 06/06/2018 - 19:51

Indiani, un popolo civilissimo, speriamo che ne emigrino a milioni in Italia: hanno tantissime cose da insegnarci, con la loro civiltà millenaria e noi muoriamo dalla voglia di assimilarle, nevvero m.me boldrinoskaja?