"Interferenze russe nel voto". È scontro totale tra Trump e Cia

Gli 007 indagano su Trump. Ma lui nega tutto: "Accuse ridicole". È un conflitto ai vertici dello Stato che non si era mai visto

Con la Cia adesso lo scontro è totale. Donald Trump considera "ridicole" le conclusioni dell'agenzia sull'interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti per aiutarlo a vincere la presidenza. "Penso che sia ridicolo - ha detto Trump in un'intervista a Fox News - credo che sia solo un'altra scusa. Io non ci credo". Il presidente eletto è convinto che i democratici sostengano la teoria dell'interferenza russa nelle elezioni: "Hanno sofferto una delle più grandi sconfitte nella storia d'America. Dobbiamo tornare a fare grande l'America ancora una volta, questo è quello che faremo. E abbiamo già cominciato".

Le conclusioni della Cia

"La comunità di intelligence ha concluso che l'obiettivo della Russia era favorire un preciso candidato e non un altro. E quindi, aiutare Trump a essere eletto - ha confermato un funzionario in modo anonimo al Washington Post - questa è la visione condivisa tra le diverse agenzie". Secondo il Washington Post, che cita fonti a conoscenza dell'indagine riservata dell'Agenzia centrale di intelligence americana (guarda il video), la Cia avrebbe individuato alcune persone legate al Cremlino avrebbero passato a Wikileaks le migliaia di mail hackerate del Comitato nazionale democratico e della campagna presidenziale di Hillary Clinton. A ottobre il governo di Barack Obama aveva già accusato ufficialmente Mosca di essere dietro gli attacchi hacker contro il partito democratico ma finora non aveva mai chiarito se ritenesse che lo scopo dei russi fosse aiutare Trump o semplicemente creare sfiducia nel processo elettorale americano.

Né la Cia né la Casa Bianca hanno commento le informazioni del Washington Post. La squadra di transizione di Trump ha respinto questa ipotesi in un comunicato in cui afferma che "questa gente è la stessa che diceva che Saddam Hussein aveva armi di distruzione di massa. L'elezione si è conclusa da molto tempo con una delle più grandi vittorie della storia nel collegio elettorale. È giunto il momento di andare avanti". Lo stesso presidente eletto aveva assicurato in varie occasioni di non credere che la Russia abbia interferito nel processo elettorale. "Non credo che abbiano interferito - ha dichiarato Trump in un'intervista pubblicata dal Time questa settimana - Questa è diventata una storia ridicola, non un argomento di conversazione. Ogni volta che faccio qualcosa loro dicono: 'Oh, la Russia ha interferito'".

L'attacco al Partito Repubblicano

Sabato scorso il New York Times ha fornito ulteriori dettagli annunciando che la conclusione delle agenzie di intelligence si basa anche sulla scoperta del fatto che gli hacker russi avrebbero attaccato non solo i sistemi informatici democratici ma anche quelli del partito repubblicano. Il quotidiano precisa, citando funzionari anonimi, che nella primavera scorsa Mosca lanciò un attacco hacker contro i computer del Comitato nazionale repubblicano (Rnc). "Ma come mai - si chiede il New York Times - i dati Gop non sono mai stati divulgati al contrario di quelli democratici?".

Un'indagine questa volta dell'Fbi ha concluso che i tentativi russi di entrare nei sistemi del partito di Trump non ebbero successo. Una conclusione non condivisa da tutte le agenzie di intelligence statunitensi: potrebbe quindi esistere la possibilità che la Russia abbia ottenuto dei documenti del partito repubblicano ma abbia deciso di non renderli pubblici. Il direttore delle comunicazioni del Comitato repubblicano, Sean Spicer, ha negato con forza che i computer siano stati violati e ha spiegato di aver offerto al quotidiano newyorkese "prove definitive" a prova di quanto detto che, però, il New York Times avrebbe ignorato. "Il New York Times - ha insistito Spicer in una dichiarazione alla Cnn - ha scritto che la conclusione a cui sono arrivate le agenzie di intelligence si basa in parte sul fatto che i computer furono violati. Ma non sono stati violati".

Le conclusione delle agenzie di intelligence saranno incluse in una relazione che il presidente Obama ha richiesto gli venga consegnata prima della fine del suo mandato, il 20 gennaio, per avere così un'idea più chiara della dimensione degli attacchi russi per influenzare le elezioni. Alcuni leader repubblicani al Senato, tra cui Lindsey Graham e John McCain, avevano già chiesto, prima che questa informazione circolasse, che venisse aperte un'indagine sulla presunta ingerenza russa nel voto di novembre. A loro si è unito anche colui che da gennaio sarà il leader democratico al Senato, Chuck Schumer. Che ha richiesto "un'indagine nel Congresso per arrivare a fondo della questione".

Commenti

Luigi Farinelli

Lun, 12/12/2016 - 10:24

Giusto rilevare che i neo-complottisti siano gli stessi che avevano inventato la bufala delle "armi di distruzione di massa" di Saddam. Se poi di mezzo ci sono New York Times, Soros e CNN il mosaico appare pure più chiaro e plausibile nelle sue intenzioni. Forse per capire meglio di chi stiamo parlando sarebbe opportuno, una volta per tutte, togliere il bavaglio alle associazioni di scienziati, fisici, ingegneri, politici ed ex militari come "Architects&Engineers for 9/11 truth"; "Scientific Panel Investigating the events of sept.2001"; "Thruth&justice 9/11 scholar forum" sulle bufale della spiegazione ufficiale delle tre torri crollate "a causa degli incendi" che è ridicola sia dal punto ingegneristico che della fisica che della casistica (un grattacielo non è mai crollato per incendi, né è previsto che possa crollare) ma di cui è vietato parlare.

DuralexItalia

Lun, 12/12/2016 - 10:55

La CIA non è credibile proprio perché si chiama CIA. Ma quando mai hanno detto una sola verità?

stefano.colussi

Lun, 12/12/2016 - 11:10

non c'è niente da fare dottor Grilli .. la cosiddetta "intelligence" usa si è bevuta il cervello .. cia/così sia/amen .. colussi, cervignano del friuli, udine, italy

giovanni PERINCIOLO

Lun, 12/12/2016 - 11:20

"Ma come mai - si chiede il New York Times - i dati Gop non sono mai stati divulgati al contrario di quelli democratici?". Forse perché, contrariamente alla clinton, non c'era nulla di rilevante da rivelare??

nerinaneri

Lun, 12/12/2016 - 11:24

...cia: comunisti insopportabili americani...

Libertà75

Lun, 12/12/2016 - 11:32

e l'Arabia Saudita che ha finanziato la Clinton, tutto ok? vergognatevi

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 12/12/2016 - 11:47

-----fondate o meno che siano queste teorie---sta di fatto che è piuttosto grave che la cia non appoggi il suo presidente ma anzi gli remi contro-----un primo risultato dunque putin lo ha già raggiunto---hasta

alox

Lun, 12/12/2016 - 11:52

Basta guardare chi sono Paul Manafort (licenziato), Rex Tillerson, Lt. Gen. Michael T. Flynn, oltre alle parole di elogio di Trump a Putin (solo fra i Repubblicani) e qual’e’ il motivo per cui Trump non ha mostrato il tax return per vedere i legami con la Russia di Putin: ma presto (non appena Obama e’ fuori) vedremo le conferme...

alox

Lun, 12/12/2016 - 11:59

... non dormirei tranquillo nei panni delle repubbliche dei paesi baltici!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 12/12/2016 - 12:09

L'asino è il simbolo dei democratici americani. I quali, è ovvio, scalciano e ragliano...come tutti i democratici che si rispettino.

alox

Lun, 12/12/2016 - 12:16

Trump ha vinto e chi lo ha votato crede piu’ in lui che nella Costituzione USA...e' gia' stato testato, non c'e' nulla da fare abbiamo il duce in USA!

alox

Lun, 12/12/2016 - 12:17

...ed ora esempio di Putin: far sparire giornalisti scomodi!

tzilighelta

Lun, 12/12/2016 - 12:24

Trump farà scoppiare la terza guerra mondiale, ma non perché è cattivo, è solo un tipo bizzarro nel posto sbagliato, logico che la Russia ha preferito uno come lui alla casa bianca, la bufala delle armi di Saddam è opera dei repubblicani di Bush che avevano bisogno di una scusa per fare la guerra, anche l'Italia è stata complice di quella ridicola messa in scena! Riguardo il "gomplotto delle torri" ecco quello è un'altro esempio del vaneggiamento dei creduloni che vedono gli asini volare!

MarcoTor

Lun, 12/12/2016 - 12:52

c'è di peggio.. in Italia ad esempio a determinare i governi sono interferenze di tutti tranne che degli elettori

Menono Incariola

Lun, 12/12/2016 - 13:08

"gli hackers russi hanno passato informazioni a Wikileaks..." Ammesso e non concesso... ma... le notizie fatte trapelare, erano bufale oppure SACROSANTA VERITA`? Perche` a me sembra che sia QUESTO il punto piu` importante, che e` stato portato ALLA CONOSCENZA DI TUTTI un comportamento MARCIO ED IRRESPONSABILE da parte della amministrazione Obama, particolarmente dal Segretario di Stato Hillary Clinton. Il resto e` fuffa e volonta` di arrampicarsi sugli specchi per distogliere l'attenzione dai VERI MISFATTI.

Edmond Dantes

Lun, 12/12/2016 - 13:11

@tzilighelta. Forse non si è accorto che la terza guerra mondiale è già in atto: è la guerra asimmetrica in atto con l'Islam radicale, che ha prosperato anche grazie alle politiche suicide del duo Obama-Clinton che l'hanno sostenuto in funzione anti-russa. Casomai Trump, d'intesa con Putin, sarà uno di quelli che potrà vincerla.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 12/12/2016 - 13:12

Cara tzilighelta, le famiglie che hanno comperato la casa da Trump pensano che meriti fiducia. Anche quelle altre che l'hanno comperata da Berlus.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 12/12/2016 - 13:14

Vorra' dire che per prima cosa Trump dovra' sostituire i vertici della cia. Invece i finanziamenti dello stato canaglia arabia alla clinton non sono interferenze.

soldellavvenire

Lun, 12/12/2016 - 13:26

il primo presidente degli SUdA impicciato ancora prima dell'insediamento: ma niente paura, alla CIA nominerà putin è tutto si sistemerà

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 12/12/2016 - 14:18

siamo in presenza della strategia tipica dei "progressisti"detta della girata della "frittata" e cioè che quando sono gli altri, non è importante il tema delle intercettazioni verso di loro progressisti, ma come si è stati intercettati, al contrario per gli altri, è importante il succo delle intercettazioni, ma non importa il metodo, scorretto, antidemocratico anti privacy o no...facile cosi ee? non dimentichiamo che i dem stanno cercando di capitalizzare gli ultimi giorni di presenza dei nominati loro alla guida della Cia..mentecatti

moshe

Lun, 12/12/2016 - 14:23

che l'abbronzato interferisse sul nostro referendum per loro andava bene, adesso si scandalizzano perchè sono state messe in luce mail "vere" di una delle rovine degli USA?

ILpiciul

Lun, 12/12/2016 - 14:26

Bè, se è per questo i dem ne hanno combinate più del petrolio. L'incidente del Golfo del Tonchino dei primi anni sessanta ad esempio, è oggetto di pesanti dubbi.

ILpiciul

Lun, 12/12/2016 - 14:28

Comunque spero che Trump vada giù duro colle pulizie di primavera anche se un po' in anticipo, a partire dal 21 gennaio pv.

DuralexItalia

Lun, 12/12/2016 - 14:41

@Menono Incariola: Esatto.

agosvac

Lun, 12/12/2016 - 14:48

Sembra ci sia in corso una lotta all'ultimo sangue, in America, tra la vecchia amministrazione obama/clinton forte della Cia, della Nsa e di altre agenzie, contro la nuova amministrazione che Trump farà. Credo sia la prima volta che un Presidente eletto dal popolo americano con una maggioranza così netta, sia contestato dalle agenzie interne al sistema. Evidentemente queste agenzie devono avere fatto qualcosa che, se venisse scoperta dall'opinione pubblica, le metterebbe a fortissimo rischio. Credo che la situazione sia di una gravità estrema che potrebbe anche portare ad una guerra interna! L'unico problema di Trump sarà arrivare alla designazione ufficiale, dopo di che dei servizi se ne potrà bellamente fregare!!! Francamente, ed ho ben 74 anni, non ricordo una situazione simile. Però, c'è da dire, ci sono in gioco un'enorme quantità di bei soldini in gioco, soldini che vengono da alcune parti del mondo che non sono in odor di santità:Arabia Saudita in primis!!!!

agosvac

Lun, 12/12/2016 - 14:58

Egregio elkid(h.11,47), ma si rende conto delle minchionaggini che dice??? Se Putin avesse avuto modo di indirizzare i voti americani verso Trump avrebbe avuto interesse che anche la Cia fosse pro Trump!!! Quindi, di grazia, vorrebbe spiegarmi quale risultato abbia ottenuto nella ostilità della Cia nei confronti di trump???

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Lun, 12/12/2016 - 15:17

Siamo sicuri che questa non sia una mossa invece per rafforzare le simpatie nei confronti del prossimo guerrafondaio?

paolonardi

Lun, 12/12/2016 - 15:37

I rosiconi non demordono; attenti perche' il Presidente ha il potere di cambiare i vertici delle varie agenzie e i primi che salteranno saranno i socialisti, malavvezzi dalle presidenze sinistre, dovunque si annidino. Forza Donald sei tutti noi stufi di questi inutili idioti.

Ritratto di kardec

kardec

Lun, 12/12/2016 - 15:42

Senza dubbio i "democratici" (sic!) hanno impestato la CIA ne più ne meno come i nostri "democratici" (leggi catto-comunisti) hanno impestato i ns. servizi segreti. La differenza è che Trump farà piazza pulita .......noi ce li godremo....ad aeternum !

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Lun, 12/12/2016 - 15:45

Colpa di un Insediamento troppo lungo? Alcuni leader repubblicani al Senato tra cui Lindsey Graham e John McCain dimostrano quanto sono ingrati e Pischelli come i Traditori di Berlusconi portati al vertice e nel Governo Rnnzi una schifezza! Ora pure Mattarella si dimostra peggio di Napolitano che non ha tenuto conto della Sentenza della Consulta, seppure non legiferante, ma Organo di Stato Consultivo che sul Porcellum ha deliberato. Negli Usa, occorrerebbe una nuova Legge per eleggere il Presidente, diretto e insediamento il giorno dopo! Così Obama Lindsey Graham e John McCain, offendono gli Yankee e Mattarella gli Italiani. Insomma, premiato in anticipo col Nobel che dimostra di non averlo meritato e Mattarella il Quirinale: così fan tutti, sono Businessman che se ne fregano dei Popoli?

linoalo1

Lun, 12/12/2016 - 15:47

Ed anche se fosse??Non sarebbe stato sicuramente per denaro,ma per difendersi dai Sicuri Attacchi della Clinton!!!!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 12/12/2016 - 16:07

Questa situazione e/o scontro con la CIA mi fa ricordare JFK... L'invasione della baia dei Porci - "Bay of the Pigs Invasion" #OCCHIO Donald!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 12/12/2016 - 16:45

Della fiducia, ma chi è che comprerebbe una casa da Hillary Clinton o da Barck Obama?

tzilighelta

Lun, 12/12/2016 - 19:03

Dal golfo del Tonchino alla baia dei porci, poi la terza guerra mondiale e c'è pure chi vuole comprare una macchina usata da Trump, ma quanti anni avete, non ho capito se siete troppo vecchi o troppo giovani, renzoditolve sembra addirittura sotto aperitivo fortemente alcolico!

Edmond Dantes

Lun, 12/12/2016 - 22:56

@tzilighelta. Non si capisce se ti sei bevuto il cervello prima del canonau, o viceversa. Sia come sia, anche cambiando l'ordine il risultato non cambia.

tzilighelta

Mar, 13/12/2016 - 14:23

Te lo sogni tu il Cannonau! Non perdere tempo a capire, non puoi farcela!