Iran, intesa sul nucleare. L'accordo si chiude a giugno

Il presidente iraniano: "Abbiamo raggiunto una soluzione sui parametri chiave, la stesura verrà completata entro il 30 giugno". Kerry: "Svolta storica". La Casa Bianca: "Così avremo un mondo più sicuro"

"Abbiamo raggiunto una soluzione sui parametri chiave. Cominciamo immediatamente a lavorare sulla stesura, che verrà completata entro il 30 giugno". A dare l'annuncio dell'intesa sul nucleare raggiunta a Losanna è il presidente iraniano, Hassan Rohani.

Si è trovato l’accordo su un sufficiente numero di punti per poter proseguire - come previsto - i negoziati fino alla scadenza finale del 30 giugno. Questo il senso del comunicato che alle 19 sarà letto dal capo della diplomazia Ue, Federica Mogherini e dal ministro degli Esteri iraniano, Moham Jawad Zarif. Su Twiter Mogherini ha annunciato che la riunione è conclusa e che ora illustrerà i risultati alla stampa.

Dopo 18 mesi di trattative e gli ultimi otto giorni di negoziati sul nucleare iraniano, a Losanna si sono registrati sufficienti progressi per poter chiudere la partita del nuclerare iraniano.

"Non ci saranno altre strutture di arricchimento dell’uranio oltre a Natanz", ha detto l’alto rappresentante per la politica estera Ue Federica Mogherini, parlando di "joint venture internazionale per le strutture dei reattori di acqua pesante". Tra i punti dell’accordo con l’Iran illustrati da Federica Mogherini è previsto il depotenziamento di alcuni siti nucleari di Teheran. Tra quelli citati l’impianto di Natanz resterà attivo per l’arricchimento dell’uranio mentre "l’impianto di Fordow" (celato sotto una montagna) "sarà convertito in un sito per la ricerca in Fisica" e non ci sarà all’interno più materiale fissile. Il reattore ad acqua pesante di Arak sarà modificato e il plutonio prodotto sarà trasferito all’estero: "Le potenze mondiale aiuteranno l’Iran a costruire un nuovo reattore ad Arak", ha detto Mogherini. Che poi ha aggiunto: "L’accordo sul nucleare iraniano raggiunto a Losanna prevede la revoca di tutte le sanzioni imposte dalla comunità internazionale a Teheran simultaneamente alla verifica da parte dell’Aiea (Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica) che Teheran abbia rispettato gli impegni chiavi assunti".

E sull'accordo ha parlato anche il presidente degli Stati Uniti Barack Obama che ha affermato: "Adesso possiamo dire che questo accordo preverrà la costruzione di una bomba nucleare da parte dell'Iran. Con questi patti il mondo è più sicuro". E ancora: "L’accordo raggiunto oggi a Losanna sul nucleare iraniano non si basa sulla fiducia, ma su delle verifiche senza precedenti e se pienamente attuato manterrà il mondo più sicuro. L’Iran ha soddisfatto tutti i suoi obblighi. Se Teheran imbroglia, il mondo lo saprà. Se le misure di verifica e di ispezione non soddisfano gli standard internazionali, non ci sarà alcun accordo finale alla fine di giungo", ha aggiunto Obama annunciando che in questo caso "imporremo le sanzioni più forti della storia".

Commenti

Ramese

Gio, 02/04/2015 - 20:06

giustizia e' resa al civile Iran

angelomaria

Gio, 02/04/2015 - 21:44

COL BUONISMO E LE BELLE PAROLE INFONDO SONO BRAVA GENTE!!!!

Ritratto di Idiris

Idiris

Gio, 02/04/2015 - 21:50

Poveri illusi. Lo sanno tutti che lo scontro è stato solo rimandato.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 02/04/2015 - 21:52

... azzz... ora che l'Iran si era aggregato a combattere l'Isis hanno fatto di tutto per castrarlo levandogli di mano la bumbetta cacofonica ... come dire per fare un dispetto alla moglie si taglia i zebedei.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 02/04/2015 - 23:36

Pare che Netanyau non sia così ottimista come appare invece Obama. Tra i due, chi conosce meglio l'Iran è Netanyau. Perciò non facciamoci illusioni. Meglio credere all'israeliano che al gradasso americano.

alox

Gio, 02/04/2015 - 23:55

Obama: "Con questi patti il mondo è più sicuro". Netanyahu: " patto distaccato dalla realta'" Io credo piu' all'ebreo!

ESILIATO

Ven, 03/04/2015 - 00:04

Questo individuo purtroppo passera' alla storia come l'uomo che ha distutto gli USA. La sua arroganza ed ignoranza non ha limiti e pur di pretendere di passare alla storia ed essere ricordato come colui che rialaccio le relazioni con l'Iran fara di tutto. Non si rende conto che la maggioranza della popolazione Iraniana non sono mussulmani ma bensi Farsi e Bahai. Ora era il momento di mettere piu pressioni economiche e commerciali ed invece Obama li premia con una altra tregua....

roberto zanella

Ven, 03/04/2015 - 01:09

si con Biancaneve e i sette nani....l'islamico Obama è la vera Jihad...maledetti gli americani che lo hanno votato....

chicolatino

Ven, 03/04/2015 - 02:42

leggete bene come parla e ditemi se non vi ricorda il bullo fiorentino al governo in italia...capito da chi ha imparato il bomba? ha preso un po da Silvio e e un po dal soggetto in foto....

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Ven, 03/04/2015 - 06:49

La pace nel mondo sara' meglio garantita quando gli Stati Uniti se ne staranno a casa loro e smetteranno di destabilizzare il mondo solo per alimentare la loro economia di guerra. Obama poi, eletto con il voto acritico delle minoranze, non lo sopportano piu' nemmeno i cittadini americani.

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 03/04/2015 - 07:25

@Ramese immagino che lei stia postando da quel paese definito civile perchè, qui in Italia, civili non li siamo piu. Credo anche che la maggior parte delle colpe per questa inciviltà siamo proprio da addebitare a persone come Lei che considerano civili posti tipo Iran, Yemen, Cina, Cuba......

millycarlino

Sab, 27/06/2015 - 10:48

Un mondo più sicuro con Obama? Ma non fatemi ridere per favore! Milly Carlino