Irlanda, vescovo sgrida cattolici: "Non criticate migranti musulmani"

Per monsignor Kevin Doran certi cattolici diffonderebbero "la paura e la sfiducia nei confronti dei migranti e dei rifugiati musulmani"

In Irlanda un vescovo cattolico ha criticato i cattolici che "allarmano" sui migranti, in particolare su quelli musulmani.

Sul The Irish Catholic il vescovo di Elphin, monsignor Kevin Doran, ha ripreso quei cattolici che si identificano come "pieni di fede" ma che, secondo l'alto prelato, diffonderebbero "la paura e la sfiducia nei confronti di migranti e rifugiati, in particolare di quelli musulmani".

Il vescovo Doran, riferendosi in particolare ai pregiudizi che ha riscontrato nella società irlandese, relativa alle accuse di terrorismo che vengono sollevate su alcune persone perchè musulmane, ha espresso i suoi commenti come riflessioni a seguito dell'attacco alle due moschee della Nuova Zelanda che hanno causato 50 morti.

Il responsabile della diocesi di Elphin, che conta circa 80 mila battezzati ed è sede suffraganea dell'arcidiocesi di Tuam, ha detto di avere sentito "persone che si classificano in alcuni casi come cattolici tradizionali e che sembrano piene di fede ma mettono in relazione i migranti e i richiedenti asilo con il terrorismo islamico", questo perchè, secondo il prelato, "questi musulmani sono ingiustamente accusati di mettere a rischio la nostra civiltà e di rappresentare una minaccia per noi".

Per il vescovo Doran "definire un'intera categoria di persone, o un'intera nazione, o un intero gruppo religioso come incline al terrorismo è da irresponsabile". Secondo il massimo rappresentante della Chiesa Cattolica ad Elphin, "i musulmani che vivono nella società irlandese, per la mia esperienza, lo fanno pacificamente e partecipano pienamente. Abbiamo un gran numero di bambini musulmani nelle nostre scuole cattoliche e contribuiscono all'etica in molti modi. Una delle cose interessanti dei musulmani è che mentre hanno una fede diversa tendono ad avere un livello di impegno per la fede a cui molti cattolici dovrebbero ispirarsi e prestare attenzione".

Doran non ha negato che in alcuni Paesi del Medio Oriente sui diritti umani i musulmani hanno ancora una lunga strada da percorrere, ma ha affermato che "in Irlanda dobbiamo avere il più alto livello possibile di rispetto per i musulmani, specialmente quelli che si definiscono cristiani a favore della vita. Individui o gruppi di persone, perseguitati o presi di mira a causa delle loro convinzioni religiose, meritano il nostro sostegno e la nostra solidarietà, indipendentemente dal fatto che siano cristiani, musulmani o ebrei".

Non sono mancate critiche al vescovo per queste sue affermazioni e non è la prima volta che finisce sotto i riflettori. Fino ad ora era stato criticato dai non cristiani per le sue posizioni etiche e bioetiche. Nel 2005, in qualità di membro del consiglio di amministrazione dell'Ospedale Mater, aveva ritardato l'assunzione di un nuovo farmaco sperimentale per il contrasto del cancro al polmone alle pazienti in gravidanza per evitare i rischi di perdita o di difetti fisici per i bambini.

Doran nell'ottobre 2013 si era dimesso dal consiglio di amministrazione dell'Ospedale Mater dopo che il management aveva confermato che avrebbe rispettato la nuova legge chiamata eufemisticamente "Protection of Life During Pregnancy Act", che in pratica aveva aperto le prime maglie legali per permettere dei casi di aborto legale in Irlanda.

In seguito al risultato del referendum del maggio scorso, che ha comportato l'abrogazione dell'8th amendment della Costituzione dell'Irlanda, aprendo ancora di più all'aborto, Doran aveva detto a quei cattolici che si erano schierati per il Sì di andarsi a confessare perche "tutti i peccati riguardano in ultima analisi le decisioni che influiscono sulla nostra relazione con Dio".

Il 24 febbraio 2015, inoltre, in anticipo rispetto al referendum sul matrimonio omosessuale, Doran aveva denunciato coloro che volevano cambiare la Costituzione, in un paese sempre più aperto al riconoscimento delle coppie gay che, "in realtà non cercano l'uguaglianza matrimoniale, ma cercano un diverso tipo di relazione che sarebbe chiamato matrimonio, una relazione che include alcuni elementi del matrimonio, come l'amore e l'impegno, ma esclude uno dei due aspetti essenziali del matrimonio, che è l'apertura della loro relazione sessuale alla procreazione. Questo è possibile solo se cambiamo il significato di matrimonio e rimuoviamo quell'aspetto di apertura alla procreazione".

In un'intervista con NewsTalk Breakfast radio Doran aveva fatto distinzioni tra il matrimonio e le relazioni tra persone dello stesso sesso, spiegando che il primo è "naturalmente diretto verso l'educazione, la cura dei bambini" mentre non si può dire "che l'altro sia uguale" e se alcune persone omosessuali hanno figli "non sono necessariamente definibili genitori".

Nell'agosto dello scorso anno il vescovo, commentando l'enciclica papale Humanae Vitae, aveva criticato le donne che usano la contraccezione, rilevando che "esiste una connessione molto diretta tra la mentalità contraccettiva e il numero sorprendentemente alto di persone che sembrano pronti a ridefinire il matrimonio come una relazione tra due persone senza distinzione di sesso".

Commenti

Ezeckiel

Sab, 23/03/2019 - 14:30

Dovrebbe andare a fare il vescovo nella città cattolica d'Oriente di Costantinopoli,....cosa dite ?l'hanno presa i musulmani? ma dai!

il nazionalista

Sab, 23/03/2019 - 14:44

Uno scrittore cattolico Domenico Giuliotti, amico di Giovanni Papini, chiamava quei cattolici : laici ed ecclesiastici che, richiamandosi ai piú svariati ideali, in realtà agivano contro il Cattolicesimo ed il Popolo Cristiano: “ paraninfi dell’ anticristo “!! Viene da pensare che attualmente, almeno fra gli ecclesiastici, tali paraninfi sono la maggioranza, o poco meno!!

killkoms

Sab, 23/03/2019 - 14:46

che ignorante!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 23/03/2019 - 15:21

Ma vai a Theeran o Riad con la croce al collo per vedere l’effetto che fa.

Ritratto di nordest

nordest

Sab, 23/03/2019 - 15:51

Sta facendo gli esami per diventare iman.sei sulla strada giusta come il tuo amico di Roma. Quesllo vestiti di bianco.

acam

Sab, 23/03/2019 - 16:20

signor vescovo e ringrazi iddio il signor, se vuole che le sue pecorelle non critichino i mussulmani allora faccia si che vengano scurate tutte le pubblicazione de corano che sono in internet libere di essere lette dalle pecorelle che vogliono capire come sia nata l'isis e poi perché i mussulmani ce l'abbiano tanto con i cristiani che adorano la croce quindi anche con lei, non si era mai manifestata una confessione tanto ipocrita come quella che lei SIGNOR vescovo sta difendendo forse per pressione vaticana e vedremo se alla fine sarà fatto santo come tanti suoi predecessori, che difendevano la nostra fede. poi lei sta parlando in un momento sbagliato perché quel pxxxa di senegalese non ha fatto buona pubblicita con la sua voglia di vendetta. anni fa parlavo con un fruppo di arabi risedenti qui dove io sono ci accusavano di non saper amare come loro amano perché l'amore é solo come lo vede il loro grandissimo cuore

lonesomewolf

Sab, 23/03/2019 - 16:22

Troppo comodo, vescovo, fare il cristiano a distanza. Predica tra i lupi e con la grande croce al collo, poi mi dici. Tutti sanno sparare cxxxxxe, ma poi nessuno ha le palle per realizzarle. Venditore di fumo.

honhil

Sab, 23/03/2019 - 16:31

Alla prossima sparata il vescovo irlandese quasi certamente arriverà a dire che convertirsi all’islamismo potrebbe essere la via giusta per avvicinarsi ancora di più all’Altissimo. Con la speranza che dal Vaticano possa arrivare, come ricompensa, la berretta cardinalizia. Come è successo per tutti quei vescovi che vedono nel multiculturalismo il nuovo vangelo da diffondere e predicare.

lappola

Sab, 23/03/2019 - 16:46

Fesso che sei, vai a fare l'imam.

d'annunzianof

Sab, 23/03/2019 - 16:52

Un altro pazzo. Di tutti i cristiani ammazzati ogni giorno dai mussulmani nel mondo neanche mezzo pensiero. Eppure basterebbe che si facesse un giro per l'Inghilterra, e vedere in che cesso e` ridotta con tutti i mussulmani che ha ammucchiato, e come vivono tutti felici e contenti d'amore e d'accordo. Se questa e` la chiesa oggi, c'e` veramente da proccuparsi di quanto profondamente la stupidita`, o il 'diavolo' si sono infiltrati

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 23/03/2019 - 17:08

Infatti loro centrano poco o niente i bastardi sono come questo pretazzo schifoso. Paghi di tasca sua e faccia quel che vuole. Al contrario vada, vada.... che schifezze simili non ci interessano. Schifoso ed infame.

guardiano

Sab, 23/03/2019 - 17:11

Infatti io non critico i migranti mussulmani, critico i cattolici benefattori che fanno beneficenza con i soldi degli altri.

federik

Sab, 23/03/2019 - 17:13

Pedofilo comunista

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 23/03/2019 - 17:13

Eminenza... tutti, lei per primo ha il diritto dovere della critica. Come scrissi più volte ora la chiesa a cui lei appartiene è pro Islam, altri suoi predecessori invece l'hanno combattuto. Io sto con i primi e critico quelli attuali. Cordialità.

Una-mattina-mi-...

Sab, 23/03/2019 - 17:23

HA RAGIONE: SI CRITICA DIRETTAMENTE IL VESCOVO ISTIGATORE CHE SI FA PRIMA

rossini

Sab, 23/03/2019 - 17:37

Un motivo di più, questo Vescovo Irlandese, perché noi italiani gridiamo tutti in coro: NO 8 x 1000 alla Chiesa cattolica!

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 23/03/2019 - 17:39

Mandarlo in Nigeria dove potrà trovare i suoi amici islamici, tanto per dire chi sono, quelli che vanno a fare i massacri nelle chiese, potremmo festeggiare il suo ritorno con i piedi in avanti, con delle candele e fiori

steacanessa

Sab, 23/03/2019 - 17:47

Evidentemente non ha mai aperto il corano. Beata ignoranza per i sinistri normali, peccato mortale per un vescovo cattolico.

baronemanfredri...

Sab, 23/03/2019 - 17:48

CI CRITICA I VERI CATTOLICI E' UN INFAME. ICH MENBIMUS OPTIME PRETE.

baronemanfredri...

Sab, 23/03/2019 - 17:50

FHEALLTOIR IN GAELICO IRLANDESE SIGNIFICA TRADITORE

greg

Sab, 23/03/2019 - 18:17

Ma vai all'inferno, prete mussulmano. Li tutto bello curato con la sua barba perfettamente rasata e tranquillo, perchè sa che in Irlanda, paese cattolico con fedeli veri cristiani tradizionali, non gli capiterà mai ciò che accade ai cristiani che ogni giorno vengono ammazzati nei paesi islamici, e nella più totale indifferenza del Vaticano, dove domina un tizio vestito di bianco che, ormai, è un imam islamico, che continua a ripetere "i nostri fratelli mussulmani" Si capisce anche anche quel prete non corre rischi, se ne va tranquillamente in giro per paesi islamici senza corre pericoli, perchè secondo me sono abituati, quando va da loro, a vederlo andare in moschea a pregare allah in mezzo a loro

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 23/03/2019 - 18:20

Eccellenza i musulmani, quando sono fuori dalle loro terre, si avvalgono della taqiyya (dissimulazione). Il Tafsir (esegesi del Corano) di al-Tabari, storico e studioso persiano (X° sec. p.C.n.) è una opera di riferimento per i musulmani. Sulla sura 3 al punto 28 scrive: "Se voi [musulmani] siete sotto la loro [degli infedeli] autorità, temendo per voi stessi, comportatevi con lealtà verso di loro, con la vostra lingua, pur albergando odio contro di loro nel vostro intimo. Allah ha vietato ai credenti di essere in relazione di amicizia o di intimità con gli infedeli invece che con i credenti – eccetto quando gli infedeli li sovrastano [in autorità]. In tale situazione è consentito agire amichevolmente verso di loro". Chiari certi perchè, eccellenza?

Cheyenne

Sab, 23/03/2019 - 18:26

L'ANTICRISTO BERGOGLIONE HA NULLA DA RIDIRE SU QUESTA SxxxxxxxA DEL SUO VESCOVO?

Trinky

Sab, 23/03/2019 - 18:35

Non venite a rompere i cxxxxxxi se poi vi sparano quando dite messa o vi derubano......

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 23/03/2019 - 18:45

sempre da secoli il CLERO ha fatto schifezze,imponendo i loro ideali,fate quello che dico ma non fate quello che faccio, come da SANTA INQUISIZIONE

DRAGONI

Sab, 23/03/2019 - 18:58

Un suicidio indotto dall'attuale primo cittadino dello Stato del Vaticano.

opinione-critica

Sab, 23/03/2019 - 19:01

Ragazzi non arrabbiatevi, monsignor Kevin Doran ama cristianamente gli islamici soprattutto quando pregano col cxxo in aria. La natura lo ha fatto così, il cristianesimo è solo una copertura ideologica per i suoi interessi...

routier

Sab, 23/03/2019 - 19:08

E' uno dei tanti insipienti che predicano corbellerie. Sono i vescovi come costui che allontanano i veri cristiani dalla chiesa cattolica.

duca di sciabbica

Sab, 23/03/2019 - 19:09

i vostri furori contro Nolan - peraltro giustificatissimi - forse deperirebbero un po' se leggeste gli ultimi capoversi dell'articolo, che farebbero la gioia del ministro Fontana.

gio777

Sab, 23/03/2019 - 19:20

RIFORMA DEL CLERO..... DEVONO ANDARE A LAVORARE COME TUTTI I CRISTIANI. SAN PAOLO PER MANTENERSI FACEVA IL COSTRUTTORE DI TENDE. BASTA QUESTI PARASSITI VANNO NEI PRETI PERCHE' NON HANNO VOGLIA DI LAVORARE E POI PONTIFICANO

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 23/03/2019 - 19:27

Trasferite il vescovo in un Paese islamico.

Divoll

Sab, 23/03/2019 - 23:57

La rabbia degli irlandesi sta montando...