Isis, giustiziati i disertori: 120 esecuzioni in tre mesi

Sorpresi durante la fuga, diversi jihadisti sono stati giustiziati con esecuzioni pubbliche. Il fronte interno è sempre più instabile e rischia la rottura Sostieni il reportage

L'Isis rischia di sfaldarsi. I casi di diserzione sono aumentati in modo consistente negli ultimi mesi. E di fatto i jihadisti per frenare l'emorragia di uomini hanno hanno dato vita ad una serie di esecuzioni per punire i ribelli. Altri cinque disertori sono stati catturati e dovrebbero essere giustiziati, come i 120 jihadisti che secondo l’Ondus hanno cercato di fuggire negli ultimi tre mesi dello scorso anno. Nello scontro a fuoco sono stati uccisi anche 4 dei miliziani che hanno sbarrato la strada ai disertori. Lo scorso mese sono stati rinvenuti i resti di 30-40 uomini, molti dei quali apparentemente asiatici, nella città di Tabqa; secondo il gruppo attivista Raqqa is Being Slaughtered Silently, è possibile che i resti fossero di alcuni combattenti jihadisti che sono stati sorpresi durante la fuga, e dunque uccisi. empre più numerosi sono i casi in cui, stando all'Osservatorio siriano per i diritti umani con sede in Gran Bretagna, membri dell'Isis si uccidono tra di loro, o più precisamente uccidono chi non è più convinto di voler continuare a far parte di questa battaglia.

Le esecuzioni pubbliche hanno avuto infatti ucciso nelle ultime settimane almeno un centinaio di membri dello stesso Isis. Alcuni erano stati accusati di spionaggio, uno di fumo, ma diffuso è il sospetto che la maggior parte delle vittime fosse costituita da militanti che avevano cercato di fuggire. Insomma adesso il fronte del terrore appare molto più debole di qualche tempo fa.

Commenti

Tuvok

Lun, 09/03/2015 - 20:39

Finche' si ammazzano tra loro che problema c'e? Quantomeno avranno meno tempo per decapitare altri infedeli.

frstgmp

Lun, 09/03/2015 - 20:56

Massima comprensione umana per chi fugge, dopo aver visto su Youtube i filmati della caccia dall'aria ai terroristi, ma una persona intelligente dovrebbe prevedere le conseguenze delle proprie azioni, invece questi si muovono come incoscienti assoluti. Infatti pare assumano droghe.

jeanlage

Lun, 09/03/2015 - 21:12

La notizia è sconvolgente ed incredibile. Significherebbe che anche i maomettani hanno una coscienza ed un senso del limite. Insomma, che apparterrebbero al genere umano!

Gyro

Lun, 09/03/2015 - 21:26

L' ISIS è più simile alle organizzazione di stampo mafioso che alle organizzazioni terroristica, andrebbe combattuta come viene combattuta il cartello dei Narcos del Sud America.

timoty martin

Lun, 09/03/2015 - 22:27

Barbari fino in fondo. Strano come applicano il concetto di libertà e di DEMOCRAZIA. Finalmente alcuni di loro si accorgono che stanno dalla parte sbagliata e fuggono. Ma chi sbaglia paga.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 09/03/2015 - 23:11

Tutti i movimenti, politici, civili, culturali, religiosi, giustizialisti, criminali, terroristici, tutti, salvo rare eccezioni, tutti hanno una nascita, una vita, e poi un declino e infine la sparizione. Tutto a questo mondo e caduco. Anche questi dell'isis non sono immuni dalla legge del tempo. Se poi il movimento viene contrastato energicamente il suo declino viene irrimediabilmente accelerato. Che cosa erano il nazismo, il fascismo, il comunismo? Secondo i loro fondatori dovevano durare millenni e invece dal punto di vista storico si riducono a brevissime parentesi. Il nazismo al potere è durato 12 anni, il fascismo a mala pena 23, è durato un pò di più il comunismo, circa 70 anni cadendo poi da solo rovinosamente. Questi dell'isis sono arrivati al loro acme. Tra non molto, e spero di non sbagliarmi, comincerà il loro declino.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 09/03/2015 - 23:18

Sarebbe banale, ma non si può fare a meno di dire: COME VOLEVASI DIMOSTRARE. Molti di coloro che si alleano a quei mentecatti assassini islamici non si rendono conto del vicolo cieco in cui si cacciano. CREDONO DI COMBATTERE DAL VIVO UN VIDEOGAME MA NON HANNO FATTO I CONTI CON IL FANATISMO ISLAMICO. Ben gli sta.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 10/03/2015 - 04:11

Ma chi se ne frega! Si accoppino pure tra di loro. Più ne sparisoono e meno l'aria è ammorbata dalla loro presenza.

maricap

Mar, 10/03/2015 - 09:29

@jeanlage - La verità è che, molti pensavano di andare solo ad ammazzare e razziare, senza pericolo alcuno, Poi i bombardamenti, i Kurdi, la resistenza siriana,gli sciti irakeni, e i pasdaran iraniani, hanno cominciato a presentargli una realtà diversa. Ora cominciano a cagarsi addosso, nonostante la droga che gli fanno assumere, prima di ogni battaglia. Allah è al bar ahahahahah.

michele lascaro

Mar, 10/03/2015 - 11:24

Triste e giusta fine di tanti imbecilli patentati.

Ritratto di spectrum

spectrum

Mar, 07/04/2015 - 13:49

come tutte le cose fatte dall'uomo, anche Is mostra le sue lacune. Se ci fosse dio dalla loro parte non sarebbe cosi'. Il governatorato di kobane, cioe' tutta la regione, e' libera. Tikrit e' libera (e nota che tikrit e' in quel cuore dell'iraq che tutti i media che godono a generare panico disegnano come tutto presso da Isis nelle mappe :) Isis non e' affatto invincibile "pare". Saluti.