Il monito del re di Giordania: "Contro l'Isis una guerra dell'islam"

Il sovrano hashemita ribadisce che nel mirino dei jihadisti c'è anche la ummah musulmana. "Guerra mondiale contro l'umanità"

Le stragi sono indiscriminate, non distinguono affatto tra cristiani, musulmani ed ebrei. Non c'è un calcolo di tipo religioso dietro gli assassinii che portano il nome del sedicente Stato islamico, ma la volontà di arrivare alla realizzazione di un'ideale passando sopra a chiunque vi si opponga.

Lo sanno bene i leader dei Paesi che sono più direttamente toccati dal problema. È così per il re di Giordania, Abdallah, ad esempio, a capo di un Paese che deve confrontarsi con i numeri senza precedenti dei rifugiati in arrivo dalla Siria, ma che finora è rimasto sostanzialmente al riparo dalla minaccia - pur vicina - dell'Isis.

Grandi attentati in Giordania non ce ne sono ancora stati. Eppure la monarchia hashemita ha perso uno dei suoi uomini, il pilota Muadh al-Kasasbeh, arso vivo dai jihadisti in uno dei video più scabrosi realizziti fino ad ora dalla propaganda dell'Isis.

Abdallah - lo ha detto in una conferenza stampa a Pristina, in Kosovo, dove si trova in visita ufficiale - parla di "centomila musulmani uccisi dall'Isis negli ultimi due anni". Non è così chiaro da dove arrivino i dati, ma sono ad esempio più di duecentomila le vittime del conflitto in atto in Siria, dove tuttavia non è solo l'Isis, né solamente il jihadismo, a fare vittime.

Le parole di Abdallah, tuttavia, dicono chiaramente una cosa: nessun musulmano è al riparo dalla furia degli estremisti, che puntano a imporre la propria concezione della religione e del mondo e non si sono mai fatti né si faranno problemi di alcun tipo per implementarla. È una "guerra interna all'islam", dice. Ma anche "una Terza guerra mondiale contro l'umanità". "Ed è questo ciò che ci unisce".

Commenti

blackbird

Mer, 18/11/2015 - 15:37

Se non sono con l'ISIS vuol dire che non sono "bravi" mussulmani e quindi meritano di morire. Se sono con l'ISIS non protesteranno certo per essere stati mandati in Paradiso! La guerra è guerra, per loro. Per noi, invece, è occasione di fiaccolate, marce e minuti di silenzio! Magari mangiando un panino di salame d'oca per non offendere nessuno!

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mer, 18/11/2015 - 15:56

Ah si? Quanti musulami sono morti al bataclan? Nessuno? Non e' che si e' sparsa la voce prima degli attentati e si sono tenuti ben lontani? Ci sapeva ha avvertito la polizia? E' questo che manda in bestia dei musulmani 'moderati': si dissociano, ma sanno e non fanno niente contro il terrorismo. Comodo ora l'unita' contro l'isis...

Cinghiale

Mer, 18/11/2015 - 16:26

Direi che ha paura di perdere il trono.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 18/11/2015 - 16:37

Vada a predicare con i suoi fratelli,e sopratutto con se stesso,per appartenere ad una cultura ed a una religione,così lontana dalla nostra.....Se avesse un minimo di coerenza di "raziocinio",non potrebbe continuare ad essere musulmano,sapendo che l'esserlo,significa sacrificare la "ragione".L'Islam è IL "SUICIDIO DELL'INTELLETTO",ed in mancanza di questo,ricorre a violenza e terrorismo,con i più fanatici,con gli "altri" che stanno a guardare,in attesa della "conquista finale"....BASTA MENATE!!!

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Mer, 18/11/2015 - 16:57

PER cokieIII: VORREI FARTI NOTARE CHE IL RE DI GIORDANIA E' DALLA NOTTE DEI DEI TEMPI CHE COMBATTE L'ISIS ED E' STATO IL PRIMO A MUOVERE GUERRA E BOMBARDARE SERIAMENTE QUELLE BESTIE MA NESSUNO SE L'ERA MAI CA@@TO FINO A VENERDI' SERA. PER QUEL CHE MIRIGUARDA MERITO RISPETTO, AMMIRAZIONE E APPOGGIO INCONDIZIONATO.

istituto

Mer, 18/11/2015 - 17:42

Per Vlado Giulio 16:57. Condivido pienamente le tue considerazioni che sono anche le mie da una vita.E poi ospita GENEROSAMENTE una marea di profughi senza fare ricatti a chicchessia come fa Erdogan. Abdallah forever.

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 18/11/2015 - 17:44

E' normale che un sovrano tema di perdere il trono e la vita. Ricordate lo scia di persia fatto uccidere da Komheini con l'aiuto di quell'idiota di Giscard d'Estaing. A Mubarak in egitto per messo fuori gioco dai fratelli mussulmani. Dopo lo scia gli ayatollah, dopo Mubarak Morsi. Dopo Gheddafi e Saddam Hussein l'isis e dopoAssad? Molice Linyi Shandong China

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 18/11/2015 - 18:17

cokiell: intanto persone di origine musulmana ne sono morte diverse. A cominciare da due sorelle tunisine. Ma tu mi sai dire quanti preti e quante suore sono morte? Ti sembra strano che dei Musulmani (osservanti) normalmente non si recano in posti dove si fa un casino musicale della madonna, dove ci si ubriaca e si "fornica"? Mi sai dire quanti Testimoni di Geova sono rimasti coinvolti? O sono stati avvisati anche loro?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 18/11/2015 - 18:22

Politicamente parlando il laicismo nei paesi arabi è sempre stato combattuto dall'Occidente. Remember Nasser in Egitto? Mossadeq in Iran? Ben Bella e Boumedienne in Algeria? E per finire Assad in Siria, Gheddafi in Libia, ecc.?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 18/11/2015 - 18:24

Dimenticato che gli USA fecero una guerra a Saddam per difendere gli As Sabbah, Emiri autocrati in nome della religione, del Kuwait?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 18/11/2015 - 18:24

Lo Sha di Persia non fu fatto uccidere da nessuno. Morì di cancro!

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Lun, 23/11/2015 - 21:40

Qesta vola sono daccordissimo con, con Omar EI M Mukhtar. La morte di Saddam Hussein, voluta dall'Occidente,a aperto la porta ai demoni mai visti prima. Che dire più. Saluti

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mar, 24/11/2015 - 13:25

@VladoGiulio: il re di giordania fa i propri interessi, perche' ha usato come tutti i suoi alleati nella guerra di 6 giorni i palestinesi come mezzo di pressione contro Israele, respingendoli dal suo territorio;

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mar, 24/11/2015 - 13:32

@omar il mustacchione: da bravo ex comunista mischi le carte a sproposito; di origine musulmana te lo sei inventato tu (al massimo di origine orientale), io parlo di musulmani di religione. Quanto a ubriacarsi e a fumare, salah e' stato visto dopo l'attentato a bere e farsi le canne.

beale

Lun, 19/09/2016 - 22:51

è overdose religiosa. aveva ragione Marx: essa è l'oppio dei popoli e l'imam è un furbacchione, in nome di allah promette vergini e potere.