Isis, hackerato il sito dell'Acea, azienda piemontese

Sulla homepage è comparsa la scritta "Hacked by Islamic State (ISIS) We are everywhere". Oltre al messaggio sono comparse altre scritte, presumibilmente in arabo

Il sito internet di un’azienda del Torinese, l’Acea Pinerolese Spa, è stato attaccato questa mattina da hacker. Sulla homepage è comparsa la scritta "Hacked by Islamic State (ISIS) We are everywhere". Oltre al messaggio sono comparse altre scritte, presumibilmente in arabo. L’Acea Pinerolese Industriale gestisce una pluralità di servizi, dalla gestione del ciclo integrato dell’acqua alla allo smaltimento rifiuti. Sul fatto indagano le forze dell’ordine.

Intanto stanno ancora lavorando i tecnici che si occupano del sito del Pd Toscano hackerato ieri sera hackerato con una scritta, "Hacked by Islamic State", in bianco su sfondo nero e la bandiera dell’Isis. Da poco il sito sembra liberato mentre la polizia postale e la digos stanno cercando di risalire all’origine. Nell’immagine appariva anche l’indirizzo di una pagina facebook, oggi irraggiungibile, nella quale il presunto autore, si firma Mohammed Ali, afferma di aver già effettuato 88 attacchi ad altrettanti siti, alcuni negli Usa. Sempre ieri, ma la notizia è stata resa nota stamani, anche il sito della federazione del Partito democratico di Prato. Una cosa diversa rispetto a quanto successo al sito regionale: al Pd
pratese l’hackeraggio è stato realizzato con l’immissione di malware, un software pericoloso per i computer.