Isis, jihadista americano ​si fa esplodere in Iraq

Il terrrosista si è fatto saltare in aria alla periferia di Samarra. Si chiama Abu Dawoud al Amriki

Abu Dauud al-Amriki

Adesso a colpire sono i jihadisti made in America. Uno dei tanti foreign fighter che ha lasciato l'Occidente per unirsi ai "leoni" del Califfato. Secondo un annuncio dato in pompa magna dallo Stato islamico su Twitter, il terrrosista si è fatto saltare in aria alla periferia di Samarra, città irachena nella provincia di Salaheddin.

Come rivela Rita Katz su Site, sito specializzato nel monitoraggio dei siti degli integralisti islamici, il terrorista americano sarebbe Abu Dawoud al Amriki. Solo ieri il califfo Abu Bakr Al Baghdadi aveva lanciato un appello ad uccidere i dipendenti e il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, perché la società aveva chiuso migliaia di loro profili. Oggi l'Isis continua a comunicare al mondo le sue macabre imprese, sempre attraverso Twitter.

Commenti
Ritratto di matteo844

matteo844

Mar, 03/03/2015 - 11:12

Comunque a me non torna una cosa. Ma come e' possibile che il mondo intero con arsenali bellici sconfinati, strategie militari degne dei piu fantastici film di fantascienza,si lasci tenere sotto scacco da un gruppo di pecorari coi fucili montati su quattro camionette scassate ?!?!? Forse non c'e' la voglia ne la volonta' o magari l'interesse di dare una bella lezione a questi qua che ormai nei loro territori hanno preso pieno potere. Io una domandina su tutto cio' me la farei.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 03/03/2015 - 11:17

"jihadista americano". Qui si continua a chiamare le metastasi con l'aggettivo relativo al nome dell'organo in cui si sono impiantate.