Isis, il piano Ue contro reclutamento on line

L'Europol ha avviato una campagna per contrastare la propaganda terroristica sul Web

Inzia, forse fuori tempo massimo, la campagna dell'Unione europea contro il reclutamento online dell’Isis e degli altri gruppi terroristici. L'Europol, infatti, ha invitato all’unità europea per combattere la propaganda terroristica e le attività collegate all’estremismo su Internet.

La campagna si avvarrà fra l’altro della collaborazione con i social media e le società che gestiscono i contenuti di Internet. "I recenti attentati terroristici in Francia, Tunisia e Kuwait hanno mostrato una volta di più quanto è importante combattere con determinazione la minaccia terroristica", ha commentato il Commissario agli Affari interni Dimitris Avramopoulos, "e questa unità fornirà agli Stati il sostegno operativo per affrontare in modo efficiente la sfida di trovare e rimuovere da internet e dai social media la massa crescente di materiale terroristico".

Commenti

scarface

Gio, 02/07/2015 - 08:26

L'estremismo islamico usa il deep web per le comunicazioni strategiche, non certo i social media da bimbiminkia. Unico metodo per ridurre il problema e la quantità spazzatura vivente jihadista è la pena di morte quando accertate le responsabilità.