Isole contese, da foto satellite la Cina ha installato nuove armi

Proprio quanto i rapporti tra Usa e Cina sono ai minimi storici per la decisione del presidente eletto Donald Trump di violare la politica Usa, in vigore dal 1971, della "una sola Cina", 'aprendò a Taiwan, nuove immagini satellitari dimostrano che Pechino ha ulteriormente rafforzato le basi militari costruite sulle isole artificiali create dal nulla nel Mar Cinese Meridionale

Proprio quanto i rapporti tra Usa e Cina sono ai minimi storici per la decisione del presidente eletto Donald Trump di violare la politica Usa, in vigore dal 1971, della "una sola Cina", 'aprendò a Taiwan, nuove immagini satellitari dimostrano che Pechino ha ulteriormente rafforzato le basi militari costruite sulle isole artificiali create dal nulla nel Mar Cinese Meridionale, per rivendicare un braccio di mare conteso da altri Paesi alleati di Washington.

Il sito "Asia Maritime Transparency Initiative" (AMTI), espressione del prestigioso "Center for Strategic and International Studies" Usa, ha mostrato le immagini di nuove strutture difensive costruite su 7 isole artificiali, create su banchi di sabbia appena affioranti, nell'arcipelago delle Spratly, rivendicate oltre che da Pechino, da Filippine (dal precedente presidente Benino Aquino non dal suo controverso successore Rodrigo Duterte), Vietnam e Brunei. Benchè Pechino sostenga che non intenda militarizzare l'area (da cui passano ogni anno 5.000 miliardi di merci) le immagini mostrano piste d'atterraggio e nuove strutture esagonali mai viste prima che sembrano celare grandi batterie di cannoni anti-aerei e mitragliatrici anti-missile a corto raggio. "L'installazioni di questi cannoni e mitragliatrici dimostrano che Pechino è seria nella difesa delle sue isole artificiali in caso di un attacco armato nel Mar Cinese Merdionale", sostiene il rapporto Amti che accompagna le immagini ( https://amti.csis.org/chinas-new-spratly-island-defenses/ ).

Commenti

Gaby

Gio, 15/12/2016 - 02:05

La Cina ha perfettamente ragione .Piuttosto qualcuno dovrebbe spiegare agli Americani che, anche se a 7a flotta ci ha scorazzato da decenni, sono acque un po' distanti dagli Stati Uniti...