Israele schiera i missili del sistema "Iron Dome" al confine siriano

La mossa del governo di Tel Aviv dopo le tensioni degli ultimi giorni. Questa mattina una nave Usa ha iniziato a muovere verso le coste siriane

Anche Israele mobilita le proprie forze armate nel quadro delle manovre che da stamattina hanno notevolmente innalzato il livello della tensione nello scacchiere siriano.

Le forze armate di Tel Aviv hanno schierato diverse batterie missilistiche "Iron Dome" sulle alture del Golan, di fronte alla frontiera con la Siria. Si tratta di un'area che da decenni è contesa fra i due Stati.

Appena martedì una base militare siriana era stata attaccata nel corso di un raid aereo in cui hanno perso la vita 14 persone fra cui sette consiglieri militari provenienti dall'Iran. Siria, Russia ed Iran hanno accusato Israele per questo attacco e il ministro degli Esteri di Mosca Sergej Lavrov ha parlato di uno "sviluppo molto pericoloso" nell'area e anche il governo di Teheran ha accusato gli israeliani di una "aggressione flagrante". Da Tel Aviv però non sono arrivate repliche ufficiali.

Questa mattina la giornata si è aperta con la notizia dell'avvicinamento del cacciatorpediniere lanciamissili Usa Donald Cook verso le coste della Siria, subito seguita dalla messa in stato d'allerta delle forze assadiste, russe e iraniane nel Paese arabo. Ed ora sul Golan si accende un altro focolare di tensione.

Commenti

Demy

Mar, 10/04/2018 - 13:06

I terroristi e criminali ebrei si preparano a difendersi dopo aver creato il caos.

cir

Mar, 10/04/2018 - 14:58

distruggere israele e' la soluzione per la pace nel mondo

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 10/04/2018 - 15:41

Secondo lui, "nonostante l'attacco a sorpresa, in linea di principio, una buona idea ha adempiuto il sistema di difesa aerea siriana, i nostri complessi di difesa aerea" effetto Carapace era chiaramente inferiore a quello che Israele sperava, "" '- ha detto in un'intervista a' Pravda.Ru "Mikhail Alexandrov . Il politologo ritiene che "anche se ci sono i nostri consulenti sono stati uccisi, Israele si sta avvicinando alla linea rossa quando possono ancora morire a causa di shock. In questo caso, siamo costretti a colpire di nuovo al campo d'aviazione di Israele, ad esempio, un nuovo missile da crociera" Dagger "con un'autonomia di 1500 chilometri, che nemmeno la difesa missilistica ultramoderna di Israele riesce a intercettare". Читайте больше на https://www.pravda.ru/news/world/asia/middleeast/09-04-2018/1380041-mihajlov-0/