Jean-Marie Le Pen si ritira: "Rinuncio alla candidatura"

"Sarei il miglior candidato per il Front National...". Ma la crisi familiare e di partito con la figlia ha cambiato le carte in tavola

Jean-Marie Le Pen fa un passo indietro. Il presidente onorario del Front National ha annunciato di rinunciare a presentarsi alle elezioni regionali in Provenza- Alpi-Costa Azzurra, la macroregione dove puntava alla presidenza.

In una intervista al magazine di Le Figaro, Le Pen ha fatto sapere che seguirà quanto imposto dalla leader del partito, la figlia Marine. "Rinuncio - dice - anche se penso che sarei il miglior candidato per il Front National". Secondo il fondatore del partito, protagonista la settimana scorsa di uno scambio senza esclusione di colpi con la figlia, il suo 33% alle elezioni europee l’anno scorso e il lungo mandato come presidente del gruppo del Front National al Consiglio regionale avrebbero logicamente comportato una sua candidatura. Ma la crisi familiare e di partito con la figlia ha cambiato le carte in tavola.

"Se devo sacrificarmi per il futuro del movimento - ha detto - non sarò io quello che provoca i danni". Alla domanda su chi vedrebbe bene al suo posto, la scelta dell’anziano leader cade sulla nipote prediletta, Marion Marechal-Le Pen. "Se lei accetta - ha detto - penso che sarà una capolista molto efficace. Di certo, la migliore. Non dico 'dopo di me', ma insomma...".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Lun, 13/04/2015 - 10:34

Se fosse stato italiano non l'avrebbe mai fatto, avrebbe fondato un partito, tanto per far perdere fn.

zingozongo

Lun, 13/04/2015 - 10:48

la gratitudine verso i padri e i nonni oramai non esiste piu.

Libertà75

Lun, 13/04/2015 - 12:21

Come dissi un paio di giorni fa, la cosa è stata studiata per dimostrare ai francesi che la Marine è diversa e superiore al padre e questo le permetterà di guadagnare ulteriore consenso in vista delle presidenziali

timoty martin

Lun, 13/04/2015 - 13:20

Finalmente l'ha capita. Il suo linguaggio acerbo e poco diplomatico ha fatto troppi danni, sia al partito che al Paese. Ha capito che Marine è più in gamba di lui e che senza di lui avrà più possibilità di vincere.