Jo Cox: chi era la parlamentare inglese uccisa a Leeds in un agguato

Eletta ai Comuni lo scorso anno, Jo Cox era entrata in politica dopo una vita nella cooperazione internazionale. Quarantuno anni, lascia il marito e due figli

È morta a soli quarantun anni Helen Joanne "Jo" Cox, la parlamentare laburista inglese uccisa oggi da un pazzo a colpi di pistola e a coltellate a Leeds.

La Cox, nata a Batley, nello Yorkshire occidentale il 22 giugno 1974, aveva studiato prima in un liceo pubblico e quindi a Cambrigde - prima persona della sua famiglia a laurearsi. Era stata eletta alla Camera dei Comuni nelle elezioni generali dello scorso anno: a ottobre era stata fra i membri del partito laburista a supportare la candidatura a segretario di Jeremy Corbyn, l'attuale segretario del partito, considerato di estrema sinistra anche fra i riformatori britannici. Era considerata fra i possibili candidati a Downing Street fra i partiti laburisti.

Madre di due bambini, la Cox era attiva nella campagna elettorale contro l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, oltre che attivista per i diritti umani e in particolare per la partecipazione delle donne alla vita pubblica (era presidente dell'associazione delle donne laburiste).

Pacifista, si era occupata in profondità anche della guerra civile siriana, facendosi fautrice di un intervento militare britannico nella regione ma senza votare la missione proposta dal governo perché, aveva detto, escludeva ogni confronto con il governo di Bashar al Assad.

Prima di essere eletta ai Comuni, la Cox aveva trascorso oltre dieci anni come cooperante in diverse zone del pianeta piagate dai conflitti, soprattutto con Oxfam. Inoltre aveva accumulato esperienza come assistente del parlamentare Joan Walley e aveva lavorato a Bruxelles con la baronessa Glenys Kinnock.

Commenti
Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Ven, 17/06/2016 - 14:05

Povera ragazza intelligente e dinamica. Un dramma che andava evitato. Dov'era l'intelligence inglese per non prevedere una scorta a questa deputata?