Kenya, aerei bombardano due campi di al-Shabab in Somalia

Si è trattato della prima risposta militare del Kenya dopoil sanguinoso attacco dei terroristi somali contro l'università di Garissa

L’aviazione militare del Kenya ha bombardato due campi di Al Shabaab in Somalia. Non si hanno dettagli sulle perdite tra gli integralisti islamici, autori del massacro nel campus universitario keniota di Garissa. Lo riferiscono fonti militari di Nairobi. Si è trattato della prima risposta militare del Kenya dopo il sanguinoso attacco dei terroristi somani contro l’università. I caccia kenioti hanno colpito le postazioni di Al Shabaan a Gondodowe e Ismail, località della regione somala di Gedo, confinante con il Kenya. La copertura nuvolosa ha impedito di stabilire quali danni e perdite abbia causato il bombardamento.

"Abbiamo bersagliato le due aree perchè secondo le informazioni in nostro possesso i miliziani di al Shabaab vengono da lì per attaccare il Kenya", ha affermato la fonte militare.

Commenti
Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 06/04/2015 - 11:51

Radere al suolo senza pieta` le zone limitrofe ed oltre. Non piangera` nessuno per questo. La Somalia e` una terra che produce da sempre gente ignobile e gli islamisti vanno sterminati ovunque. Vedo le immagini dell'universita` cheniota e mi chiedo davvero come si possa arrivare a tanto.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 06/04/2015 - 12:10

una bella atomica in somalia..farebbe solo bene

nonnoaldo

Lun, 06/04/2015 - 12:28

Da che mondo è mondo molti salgono sul carro del vincitore e, oggi, questi delinquenti lo sono. Facciamone fuori quanti più possibile e vedrete che molti ci penseranno prima di arruolarsi nelle loro fila.

senzapieta

Lun, 06/04/2015 - 12:29

Cosa si aspetta a radere al suolo tutto il mondo Islamico? E tutti i beduini in Italia...1 giorno per levarsi dai piedi! Ah gia' dimenticavamo...poi sai come si arrabbierebbero i pseudogiornalisti di Repubblica e Corriere..

senzapieta

Lun, 06/04/2015 - 12:31

Ovviamente Obama-Osama si guarda bene dal muovere un dito...chissa perché...che sia un mezzo musulmano pure lui?

agosvac

Lun, 06/04/2015 - 12:42

Il Kenia ha fatto benissimo come aveva fatto bene l'Egitto quando è andato a bombardare le postazioni terroristiche in Libia. Al terrorismo se non si risponde subito e con il massimo della forza si fa solo un favore. Questo non lo riescono a capire né l'Onu né gli Usa: vogliono una soluzione "politica" come se i terroristi fossero una nazione e non un'accozzaglia di delinquenti e assassini! Aspettare, sperare che cambino, significa abdicare senza speranza alcuna. Io sono estremamente contrario alle guerre di aggressione, ma penso che se qualcuno aggredisce chi è aggredito debba reagire. Oggi ad essere aggredito è tutto il mondo non islamico ( spesso anche quello islamico!) e ad aggredirlo sono solo qualche decina di migliaia di terroristi deficienti. Bisogna reagire, guai cercare soluzioni politiche inesistenti.

little hawks

Lun, 06/04/2015 - 13:07

Le bombe sarebbero efficacissime se fossimo sicuri che piovono sulla testa solo dei responsabili dello sterminio. Certo quete buttate su territorio somalo non cadono in mezzo ai basisti che da tempo hanno preparato la sanguinosa azione. Non ci sono soluzioni facili contro gente che si mimetizza in mezzo alle folle di persone innocenti, bisogna allora colpire chi invia nelle moschee gli imam assassini che eccitano i fedeli all'interpretazione fondamentalista del Corano. Le vipere è meglio schiacciarle sulla testa non sulla coda.

umbro80

Lun, 06/04/2015 - 13:49

onore ai fratelli kenyoti. Nessuna pietà

maricap

Lun, 06/04/2015 - 14:25

L'Italia in seguito all'uccisione e al ferimento nel museo del Bardo di connazionali, ha bombardato pesantemente le postazioni dalle quali provenivano i terroristi islamici autori della strage. Ahahaha. Noi li perseguiamo solo attraverso le nostre Procure, che aprono fascicoli e fascicoli a carico dei terroristi ahahaha . Buffoniiiiiiii

pollicino46

Lun, 06/04/2015 - 14:30

x senzapieta- Obama l'abbronzato e' mussulmano e non solo mezzo. Questa gente non ha vie di mezzo. Loro non sanno cosa sia la moderazione. Non ho mai sentito uno dei cosiddetti mussulmani moderati inveire contro gli integralisti. Fondamentalmente la pensano anche loro cosi anche se per il momento non si pronunciano piu di quel tanto.

ghorio

Lun, 06/04/2015 - 14:51

A differenza del cosiddetto Occidente che aspetta il via libera dell'Onu, il Kenya si è mosso contro gli estremisti islamici. Una lezione da copiare.

senzapieta

Lun, 06/04/2015 - 15:45

Iniziamo ad aspettare fuori dagli studi televisivi quel bel deputato PD Musulmano con gli occhietti da furbino...

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 06/04/2015 - 16:05

little hawks scusi, per vincere nazismo e giapponesi, non si esito' a buttare bombe al fosforo e atomiche senza tante fisime..pensa forse che con attacchi"chirurgici" hitler e giapponesi avrebbero chiesto la resa? la popolazione(molta collusa) avrebbe "capito"??? con sta gente bisogna far capire che il piu forte li schiaccia, popolazaione compresa, islam o no..stia tranquillo, che l'ambiguita' islamica, le popolazioni che escono inneggiando rabbiosamente ad halla..diventano pacifici tutti d'un botto..(quelli che sopravvivono)

Tuvok

Lun, 06/04/2015 - 16:56

E intanto l'Arcivescovo di Canterbury Justin Welby, nel suo sermone sulla strage in Kenya ammonisce i fedeli spiegando che contro il terrorismo si deve "resistere in modo non violento" (Fonte: Daily Mail)....Un altro che se la fa sotto e non gli frega nulla se la gente muore.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 06/04/2015 - 17:24

little hawks, per debellare una epidemia si mettevano in quarantena i velieri senza nessun contatto con la terraferma. Tutt'oggi si isola l'area infetta e si provvede alla bonifica. L'islam è un virus ALLIENO AL PROGRESSO che uccide la società ospite e ha un preciso focolaio ben individuato e con notevoli risorse parassitarie ( non creano nulla ma succhiano la linfa vitale del progresso, l'energia). Si elimina la fonte del contagio e a ramengo se si travestono con forma bipede antropomorfa, sono alieni provenienti da un altro tempo e da un altro luogo sideralmente lontano da noi.

husqvy510

Lun, 06/04/2015 - 17:28

Questi integralisti sopravvivono perchè sanno che i nostri politici chiacchierano e basta. Ringraziamo i sinistri filopalestinesi e filomussulmani. Un solo rimedio: sterminarli tutti (mussulmani e sinistri) prima che loro sterminino noi.

LAMBRO

Lun, 06/04/2015 - 17:40

SE SANNO DOVE SONO PERCHE' NON FANNO TERRA BRUCIATA?

Altaj

Lun, 06/04/2015 - 17:46

Il Papa ha detto che é giusto difendersi dall´aggressore ma non con la guerra e i bombardamenti. Si devono adottare soluzioni che andranno valutate : siamo ancora in attesa di conoscere l´esito delle sue "alte" valutazioni. Nel frattempo obbligo di trattenersi dal ridere pls.

emigrante

Lun, 06/04/2015 - 18:12

Sono vissuto per diversi anni nel nord/est del Kenya. A quel tempo due fazioni rivali dell'esercito di liberazione Oromo, avverso al Governo Etiope, e proveniente dall'Ethiopia, vennero a combattersi in quella zona, in quanto in Etiopia sarebbero stati rapidamente eliminati, mentre per Nairobi quell'area era e rimane periferica in tutti i sensi. Dopo due anni di combattimenti che portarono lutti e sofferenze alle popolazioni locali, militari etiopi entrarono in Kenya e fecero piazza pulita dei pochi sopravvissuti. Fin da allora c'erano militanti di AlShabaab e "Shifta" (sbandati dediti al brigantaggio, provenienti dalla Somalia), ma poco o nulla veniva fatto contro di loro. Ora, credo che sia stata soprattutto la risonanza internazionale del massacro di Garissa a far muovere (in ritardo) le Forze Speciali contro campi la cui presenza era nota da tempo.

VittorioMar

Lun, 06/04/2015 - 18:23

Rendiamo onore al KENYA che ha preso una decisione rischiosa per il suo Paese, per non aver tergiversato,aspettando appoggi esterni!Coraggio colpite questi miserabili assassini senza pietà,senza se e senza ma!!!!!

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 06/04/2015 - 20:35

un renzino un alfanino non valgono un unghia del presidente keniota.. siamo un grande paese di 60 milioni di abitanti con dei grandissimi cacasotto come amministratori..ma da quale cesso tirano fuori questi cd "rappresentanti" ..??