Kerry: "Isis colpevole di genocidio in Iraq e Siria"

Il segretario di Stato americano, John Kerry, ha annunciato che i massacri commessi dallo Stato islamico contro le minoranze religiose in Iraq e Siria costituiscono "genocidio"

Gli Stati Uniti puntano il dito contro l’Isis, per il genocidio perpetuato contro i cristiani, gli yazidi e gli sciiti. Lo riferiscono alcune fonti all’Ap, citando una dichiarazione in tal senso che il segretario di Stato John Kerry sta per fare. Proprio oggi scadeva la data utile per l’amministrazione Obama per definire "genocidio" i crimini commessi dai jihadisti dello Stato islamico. Tale definizione non è secondaria, potrebbe implicare, infatti, un maggiore coinvolgimento degli Stati Uniti nella lotta all’Isis.

I deputati americani già lo scorso anno avevano chiesto a Kerry di pronunciarsi sull'eventualità che i crimini commessi dal gruppo estremista fossero classificati come genocidio. Inizialmente si era ipotizzato che gli Stati Uniti non volessero farlo. Improvvisamente, però, è uscita la notizia: anche per l'America i miliziani dell'Isis hanno ideato e messo in atto un vero e proprio genocidio. Vedremo se e in che modo Washington deciderà di impegnarsi ancora di più, sul campo, per contrastare i tagliagole con la bandiera nera.

Ma i terroristi dell'Isis non sono affatto invincibili. Come sottolinea Kerry, sono stati cacciati via dal 40% del territorio che controllava in Iraq e dal 20% di quello che controllava in Siria. Secondo il segretario di Stato "Daesh (acronimo arabo per il gruppo terrorista, ndr) è genocida per sua stessa ammissione, ideologia e azioni, in quello che dice, crede e fa". Il Califfato "è anche responsabile di crimini contro l’umanità". Le parole di Kerry arrivano dopo che il Congresso Usa ha votato una risoluzione nella quale le atrocità dell’Isis contro gruppi cristiani in Siria e Iraq vengono considerati genocidio. È la prima volta, dalle atrocità in Darfur nel 2004, che gli Usa parlano di genocidio. Washington è impegnata alla guida della coalizione internazionale che da tempo conduce raid aerei contro le postazioni jihadiste.

Si apprende, inoltre, che gli Stati Uniti si preparano a liberare alcune zone in mano all’Isis con l’obiettivo di proteggere alcune minoranze che stanno subendo o rischiano di subire le violenze dello Stato islamico.

Commenti

killkoms

Gio, 17/03/2016 - 15:01

con molto ritardo l'america sta facendo ciò che avrebbe dovuto fare il pio francesco..>!

i-taglianibravagente

Gio, 17/03/2016 - 15:13

americani: gente con il cinema nel sangue. che pagliacci.

little hawks

Gio, 17/03/2016 - 15:15

Però gli USA sono alleati di Arabia Saudita e Turchia (cioè di chi finanzia ed aiuta Isis) contro il legittimo governo democraticamente elettoin Siria cui ha dovuto portare aiuto Putin! Qui c'è del marcio, c'è troppa ipocrisia, non vi è assolutamente chiarezza o un minimo di giustizia. L'abbronzato spera di destabilizzare tutti in modo da mantenere il predominio globale ma deve sapere che la gente capisce e soprattutto ricorda!

venco

Gio, 17/03/2016 - 15:22

L'America sappia che l'isis l'ha creato e sostenuto lei, per far guerra ai governi legittimi di Iraq e Siria

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 17/03/2016 - 15:26

Ma dai, non è possibile! L'ONU compreso gli USA si accorge solo adesso che si tratta di genocidio? Se l'ONU fosse mai esistita, sarebbe dovuta intervenire alla prima decapitazione, e non stare a guardare e credere che questi imbecilli rincoglioniti di religione, non facessero sul serio.

agosvac

Gio, 17/03/2016 - 15:27

OK! Finalmente gli Usa lo hanno capito. Speriamo che la smettano di sovvenzionare l'isis per combattere Assad e destabilizzare la Siria!!! Se solo capissero che l'unica cosa giusta da fare sarebbe un accordo con Putin per combattere insieme il pericolo comune, l'isis sarebbe sconfitta in pochissimo tempo. Lo capiranno??? Temo di no, sono troppo scemi!!!

scarface

Gio, 17/03/2016 - 15:50

L’amministrazione Obama ha bisogno del pare di Kerry per capire se gli psicopatici del profeta pedofilo hanno commesso crimini contro l'umanità ? Siamo al delirio totale...

Massimo Bocci

Gio, 17/03/2016 - 16:16

Cosa faranno loro ideatori,finanziatori, istigatori!!!! Gli ridurranno là paghetta, speriamo che smessa la truffa USA, l'abbronzato si decida finalmente di prenderne in mano il tipone, come nuovo califfo,Isama bin....... Sarebbe l'unica cosa che li farebbe sparire per sempre !!! Un po' come la democrazia METICCIATA in USA!!!

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 17/03/2016 - 16:56

Il grande paladino della giustizia terrena J.KERRY ,forse si dimentica che il suo governo non hanno fatto completamente nulla in 4 anni di tempo in Siria per combattere il terrorismo islamista;anzi lo hanno foraggiato e finanziato mentre Putin in 8 mesi ha ribaltato la situazione.Non mi sorprenderebbe affatto che questo vile ipocrita di sottosegretario di stato nordamericano, dica che i meriti sono degli USA,visto che a riguardo delle sue ultime dichiarazioni tardive nel dire che lISIS risulta colpevole di genocidio ,si intravede una preparazione mirata per la realizzazione di un terreno fertile costruito a proposito con le insulse e ipocrite dichiarazioni di parte.Il tutto finalizzato per aggiudicarsi i meriti della questione.

Tuthankamon

Gio, 17/03/2016 - 18:40

La leadership USA odierna si distingue per l'intuito e la flessibilità culturale! Noi pensavamo si trattasse di campeggi dei Boy Scout sfuggiti un po' di mano! Ma fateci il santo piacere!