Kiev all'attacco di media e politica: al bando Berlusconi e la stampa

Nel mirino degli Ucraina pure la stampa internazionale. Impedito da oggi l'accesso a molte testate europee

Per tre anni l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non potrà entrare in Ucraina. Lo ha deciso oggi il governo di Kiev, in una nuova serie di sanzioni che prende di mira anche il Cavaliere, dopo l'incontro con Putin nella Penisola di Crimea dello scorso 11 settembre.

Già alcuni giorni fa le autorità ucraine avevano condannato la visita dell'ex premier, accusandolo di "legittimare un'occupazione", dopo che la Crimea è entrata a far parte della Federazione russa, come conseguenza di un referendum ampiamente contestato a Kiev.

Il Servizio di sicurezza dell'Ucraina accusa Berlusconi di non avere concordato con Kiev la sua visita e parla anche di "motivi di sicurezza" alla base della decisione di interdirgli l'accesso sul suolo ucraino. Una misura che in passato era stata presa anche contro l'attore Gerard Depardieu, inserito nella black-list di artisti accusati di sostenere "la violazione dell'integrità territoriale e della sovranità" dello Stato.

L'elenco delle persone sotto sanzione si è allungato oggi ulteriormente, con l'aggiunta di 400 person e 90 entità che Kiev considerà responsabili di azioni criminali, per ragioni legate alle elezioni nella regione separatista del Donbass.

Nel mirino ci sono anche molti giornalisti stranieri. In 37 sono stati banditi per un anno. Tra di essi ci sono tre dipendenti della Bbc, tra cui il corrispondente da Mosca dell'emittente, poi cittadini di Russia, da Bulgaria, Estonia, Germania, Ungheria, Israele, Kazakhstan, Lettonia, Macedonia, Moldova, Polonia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Gran Bretagna.

Tra le testate colpite, in una mossa pesantemente criticata sia dalla Bbc che dai gruppi che si occupano di libertà di stampa, anche Russia Today, Ntv, El Pais, Die Zeit e Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Commenti

egi

Gio, 17/09/2015 - 14:39

Come la korea del nord

elalca

Gio, 17/09/2015 - 14:42

la "piccola russia" resterà sempre tale, soprattutto di cervello

ex d.c.

Gio, 17/09/2015 - 14:47

Una mossa che legittima Berlusconi quale rapresentante politico del nostro Paese, al di la delle interdizioni.

roberto zanella

Gio, 17/09/2015 - 14:57

...adesso dimostra come fu democratico il colpo di Stato contro Yanukovic...adesso si dimostra come fece bene Putin a muoversi per salvaguardare le aree russofone...evidentemente conoscevano cosa stava succedendo a Kiev con gli americani dietro o meno, impegnati in quel colpo di Stato , i Russi si sono mossi subito , e oggi possiamo dire che hanno fatto bene . Ungheria che si isola...vediamo cosa dice Obama sulle azioni contro i giornalisti...

giovanni1969

Gio, 17/09/2015 - 15:11

ah.... la terra dei pazzi..

Maura S.

Gio, 17/09/2015 - 15:16

l'abbronzato deve essere molto arrabbiato che il nostro berluscono se ne freghi sei suoi intrighi, Presto saranno in molti paesi a capire la sua sporca politica.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Gio, 17/09/2015 - 15:19

Questa è dittatura mediatica. Tappare la bocca all'avversario. Poveri ucraini!

Libertà75

Gio, 17/09/2015 - 15:26

mi pare pubblicità gratuita per Berlusconi... cmq sia in Crimea si è votato democraticamente, e a contrario delle regioni dell'est, la Crimera era investita dello status di Repubblica, quindi non ci possono fare nulla... Game over! Anzi, per i russi ora la Crimea diventa più importante della costa orientale del mar nero... possono metterci su una pietra, è più probabile che Renzi abbassi le tasse piuttosto che la Crimea torni sotto l'Ukraina

giorgiandr

Gio, 17/09/2015 - 15:40

Meno male, così ho finalmente capito che la ragione è dalla parte di Putin.

Ritratto di orcocan

orcocan

Gio, 17/09/2015 - 15:40

Non sono un fanatico di Berlusconi, ma certe decisioni mi lasciano basito. B. nella scena politica non conta più nulla, anzi, sparirà del tutto (tranne per gli "anti" colpiti sulla strada di Damasco che proseguiranno post mortem), ma con questa decisione l'Ucraina si dimostra più integralista della Russia stessa e, implicitamente, attribuisce poteri inesistenti sulla scena internazionale a un ex Presidente snobbato dal resto del mondo.

vale.1958

Gio, 17/09/2015 - 15:48

Grande BERLUSCONI non far votare ai tuoi la riforma del senato e vedrai che torni al 25% ,..naturalmente se fai cadere FONZIE!!

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 17/09/2015 - 15:49

Allora è prorio vero, i governanti dell`Ucraina vogliono fare i gradassi e piuttosto di pensare a Pacificare le acque nel loro paese, gettano benzina sul fuoco e facendo una politica TUTTA alla """ MERKEL-HOLLANDER-CAMERON sotto le ali dell`ODIO verso Berlusconi, ma assecondati da OBAMA e dal CLERO"""!!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Gio, 17/09/2015 - 15:56

In quanto a democrazia devono ancora imparare molte cose. Se proprio, come ci auguriamo, vogliono entrare in Europa, devono rivedere ancora tanto. Speriamo che cambino in fretta e soprattutto che cambino le vedute e le strategie internazionali.

HorstBierbrauer

Gio, 17/09/2015 - 15:58

La Crimea è sempre stata terra di Russia. Molti luoghi di Crimea sono sacri per la storia della Santa Russia. Essa fu 'donata' alla Ucraina da Krushev per ingraziarsi le autorità dopo le epurazioni e i crimini perpetrati in Ucraina dai bolscevichi.La decisione di Krushev fu presa a titolo personale, senza nessuna consultazione popolare. La Crimea ora è tornata giustamente alla Russia. Punto.

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Gio, 17/09/2015 - 16:01

Se avevo qualche dubbio per chi parteggiare, questa notizia me lo ha tolto.

buri

Gio, 17/09/2015 - 16:05

secondo me Berlusconi se ne frega di quella messa al bando e haproprio ragione, quelli di Kiev sono dei fascisti pronti a scatenare una guerra mondiale per i fatti loeo

Gianni11

Gio, 17/09/2015 - 16:22

E chi vuole andare in Ucraina?

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 17/09/2015 - 16:25

.....e noi , per la politica americana cui interessa solo la salvaguardia degli interessi dei loro clan finanziari, l'abbronzato è ormai solo un useful idiot, ci siamo imbarcati in embarghi contro Mosca che sono costati miliardi alla ns economia (ed anche della Merkel,hahahha ..) per creare un'altra schiera di politici ucraini corrotti..... senza altro tornaconto che parole di cui non abbiamo bisogno avendo già un parolaio da export e Nobel.

BALDONIUS

Gio, 17/09/2015 - 16:27

Sicuramente Silvio sarà preoccupatissimo !

Demetrio.Reale

Gio, 17/09/2015 - 16:27

il presidente ucraino è uomo di Soros, il quale l'ha messo al governo e stando alle e mail riservate pubblicate ne detta la linea.

giovanni951

Gio, 17/09/2015 - 16:32

ma che vadano al diavolo...

mariod6

Gio, 17/09/2015 - 16:35

Vi piaccia o no, Berlusconi é considerate comunque uno statista da boicottare (quindi fa paura) ed é in grado di andare da Putin, strenuo difensore della sua Patria (ne avessimo uno anche noi!!) che lo riceve sempre a braccia aperte. Quanti dei nostri politici possono fare lo stesso?? Nemmeno uno.

VittorioMar

Gio, 17/09/2015 - 16:38

...se volevano "Riabilitare"Berlusconi ci sono riusciti benissimo..

paspas

Gio, 17/09/2015 - 16:46

L'EUROPA HA SBAGLIATO A FIDARSI DEI LEADER UCRAINI.ANCHE LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA SONO DETTATE DA CAPARBIA EUROPEA/AMERICANA CHE VORREBBERO MORTIFICARE LA RUSSIA DI PUTIN. BERLUSCONI NON COME PERSONA NON SI PREOCCUPI PER IL DIVIETO DELL'UCRAINA. IL MONDO E GROSSO. POLITICAMENTE E' UNA VITTORIA PERCHE' ORA spero I LEADER cafoni EUROPEI CAPIRANNO CHI SONO I LEADER UCRAINI.W BERLUSCONI, W PUTIN.

Holmert

Gio, 17/09/2015 - 17:00

Invece di prendersela con Putin l'Ucraina se l'è presa con Berlusconi,facendo anche la faccia feroce. Cosa c'entra Berlusconi con la crisi tra Russia ed Ucraina. Doveva chiedere permesso a noi, dicono gli ucraini. Allora noi che siamo invasi da gente da ogni parte del mondo e li andiamo anche a prendere cosa dovremmo dire? Sparare ? A pensare che molti di italiani e del mondo si indignano se appena qualcuno reagisce come l'Ungheria. Diverso modo di pensare ,gente diversa che non merita la nostra riconoscenza. A pensare che per l'Ucraina e le sanzioni degli USA cui noi ci siamo accodati, molte aziende italiane che esportavano in Russia stanno andando a gambe all'aria. E questo è il ringraziamento. Ma l'Italia è ancora una nazione? Ma vi rendete conto in che mani siamo?

Un idealista

Gio, 17/09/2015 - 17:06

Fra non molto farà molto freddo in Ucraina. Allora le teste calde troveranno rinfresco.

idleproc

Gio, 17/09/2015 - 17:12

In Ucraina c'è solo una banda di criminali e di golpisti all'ultima spiaggia strategica. Facile che proprio il popolo ucraino si ribelli ai fantocci. Fantocci veri piazzti lì e alcuni non sono nemmeno ucraini. Inoltre hanno un problemino di spolpatura delle risorse che stanno facendo i soliti noti. Ber Berlusconi è soltanto onore la messa al bando.

PDMAFIA

Gio, 17/09/2015 - 17:17

GRANDE PUTIN E DIECI.

roberto.morici

Gio, 17/09/2015 - 17:17

Cacchio, quasta si che è una bomba! Roba da tremare dalla paura...

Zizzigo

Gio, 17/09/2015 - 17:22

Berlusconi, senza cariche istituzionali, vale più di Renzi... anche in Ucraina.

polonio210

Gio, 17/09/2015 - 17:25

Questo dimostra che a Kiev c'è un governo fascista e non per il divieto a Berlusconi,che se ne frega altamente,di porvi piede ma in quanto ha vietato la presenza della stampa libera e si è permesso di fare liste di proscrizione che riguardano cittadini di molte nazioni.Tutto ciò è la lampante dimostrazione che Putin ha sempre avuto ragione e che Obama non ha capito nulla,come sempre direi,di politica internazionale.Se poi consideriamo che,sul campo,opera una milizia di chiara ispirazione nazista,il Battaglione Azov,mai scomunicata dal govero ucraino,non possiamo fare altro che chiedere,a gran voce alla Unione Europea,delle pesantissime sanzioni che colpiscano L'Ucraina,altro che sanzioni alla Russia.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 17/09/2015 - 17:31

Visto come siete bravi, come siete 'in gamba' a NON far entrare le persone in uno Stato quando volete? Ma lo fate con un Grande come Berlusconi! E quindi tutto a danno vostro!

venco

Gio, 17/09/2015 - 17:41

Ricordarsi della brigata islamica mandata in Ucraina dagli americani per combattere i russi.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Gio, 17/09/2015 - 23:29

Più che follia direi sbrigativa scemenza.Il viaggio di Berlusconi deve essere interpretato,perché una visita di cortesia ad un amico per farsi un bicchiere di vino poteva avvenire con assoluta discrezione,,più propabile invece,dato come anche Schrőder ha ricevuto alti incarichi dalla Russia dopo il mandato da cancelliere tedesco,che Berlusconi per la amicizia con Putin possa essere coinvolto in qualche parallela opera di mediazione e di convincimento a livello europeo per arrivare a risolvere in termini di composizione bonaria la crisi.

alox

Gio, 17/09/2015 - 23:46

La Crimea dopo l'occupazione Russa ha votato... e il 100% ha deciso stare con la Russia! hahahhahaahha ci mancherebbe

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 18/09/2015 - 00:20

Sono solo personaggetti che tra qualche mese staranno freschi.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 18/09/2015 - 00:37

Non serve che si nascondano dietro l'integrità nazionale e la sovranità dello stato. Oramai è chiaro che il governo dell'Ucraina è una dittatura nazifascista. NON VOGLIONO AMMETTERE CHE OLTRE IL 90% DEGLI ABITANTI DELLA CRIMEA HA SCELTO LA RUSSIA DI PUTIN. Possono rifiutarla quanto vogliono ma quella è la realtà della Crimea.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 18/09/2015 - 07:37

Provvedimento ridicolo, il Cav. se ne farà un baffo, la stampa un po' meno, gli ucraini si fanno del male da soli.

swiller

Ven, 18/09/2015 - 11:52

Essere messi al bando da uno stato nazzista di mxxxa come l'ucraina è semplicemente un onore.