La Turchia di Erdogan insegna il martirio religioso ai bambini

Nell’ultimo numero della rivista per bambini a cura della Presidenza degli Affari Religiosi della Turchia, sono rappresentati alcuni dialoghi tra genitori e figli. Vorrei poter essere un martire – dice una bambina alla madre. Se lo desideri così tanto – risponde il genitore - Allah ti concederà questa opportunità.

Il presidente turco Erdogan a un comizio a Sorgun a fine marzo

“È bello essere un martire, vero papà?”. “Certo, solo i martiri hanno l’opportunità di andare direttamente in paradiso. Un vero martire tornerebbe nel mondo reale e compirebbe per dieci volte il suo destino, così da ricevere sempre più onore e prestigio in cielo”.

Si chiama "Dio benedica i nostri martiri, possa la loro tomba riflettere per sempre la luce divina" ed è una storia a fumetti pubblicata nell’ultimo numero della rivista per bambini a cura della Diyanet, la Presidenza degli Affari Religiosi della Turchia. L’ente governativo è il massimo organo religioso nazionale sancito nella costituzione turca.

Nella storia a fumetti sono rappresentati alcuni dialoghi tra genitori e figli. L’idea è quella di promuovere il martirio religioso.

Vorrei poter essere un martire – dice una bambina alla madre. Se lo desideri così tanto – risponde il genitore - Allah ti concederà questa opportunità.

Il fumetto mira a trasmettere la controversa idea di una morte indolore e gloriosa, introducendo concetti tipici dell’islam radicale.

Diyanet promuove la tradizione ortodossa sunnita in Turchia ed all’estero. Sabato scorso, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha inaugurato un nuovo Diyanet Center of America. Un complesso che, secondo il quotidiano Turkish Daily Sabah, contiene una delle più grandi moschee del paese, con sale conferenze, campi da basket, ristoranti, un bagno turco e un centro di ricerca culturale adiacenti.

Il Diyanet Center of America, è costato 100 milioni di dollari con fondi della Presidenza degli Affari Religiosi.

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 04/04/2016 - 13:52

Chi spinge per far entrare la Turchia nella UE è un traditore dell'occidente. I turchi con il sultano tiranno si stanno radicalizzando sempre più, altro che partner UE bisogna cacciarli anche dalla Nato.

unz

Lun, 04/04/2016 - 14:42

Occidente idiota

Clericus

Lun, 04/04/2016 - 15:44

ma c'è ancora chi ha voglia di passare le vacanze laggiù?

Ritratto di Valance

Valance

Lun, 04/04/2016 - 15:51

Ideologie e religioni!.. È’ stato dimostrato, senza ombra di dubbio (certezza al 99.97%) che persone con intelligenza appena al di sopra della media (107), con una cultura normale (del tipo occidentale), non sono in grado di credere in dio - nonostante tutta la buona volontà. La stragrande maggioranza dei “credenti” crede di credere!, o semplicemente finge (specialmente nei paesi islamici).

killkoms

Lun, 04/04/2016 - 18:54

e li vogliamo far entrare in europa?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 04/04/2016 - 19:11

Come se fosse una notizia nuova!

zen39

Lun, 04/04/2016 - 20:38

E questa vorrebbe entrare in Europa ? Ma fuori dai c... . in compagnia di quelli che gli danno tanta corda ! E finiamola di avere paura di tutto ! In questa maniera lasciamo i nostri figli in mano all'islam. Dopo tanti sacrifici bel futuro che gli prepariamo ! E non è che andando all'estero il pericolo sia minore. Dobbiamo combatterli da qui soprattutto con il nostro coraggio e determinazione nel mantenere la nostra libertà, i valori e cultura della nostra civiltà. Se crediamo in noi stessi non sarà facile intimidirci. Intanto rompiamo i cosidetti ai simpatizzanti italiani che si sono fatti irretire. Sono loro il pericolo più incombente.

Una-mattina-mi-...

Lun, 04/04/2016 - 22:52

SE ERDOGAN HA UGUALI ASPIRAZIONI BASTA FACCIA UN GIRO DALLE MIE PARTI