L'Austria vuole aumentare la velocità a 140 km/h in autostrada

Al via la sperimentazione per l’aumento del limite massimo consentito a 140 km/h nella principale autostrada austriaca che collega Vienna e Salisburgo

L’Austria sta valutando seriamente la possibilità di aumentare la velocità massima consentita in autostrada. È stata lanciata oggi una nuova sperimentazione che aiuterà a capire la fattibilità o meno di alzare il limite da 130 km/h a 140 km/h.

Come dichiarato dal ministro austriaco delle infrastrutture e dei trasporti Norbert Hofer, l’aumento del limite massimo consentito permetterà di “risparmiare del tempo” a tutti gli automobilisti che percorrono la principale arteria stradale del paese, ovvero l’autostrada a tre corsie per senso di marcia che collega Vienna e Salisburgo.

La sperimentazione di questi giorni è considerata un banco di prova fondamentale per aumentare il limite di velocità anche “ad altre rotte” nel prossimo futuro, ha dichiarato Hofer, assicurando che "le infrastrutture e le auto siano più sicure".

Non sono mancate le critiche da parte dei diversi partiti politici di opposizione a questa nuova iniziativa del governo austriaco, guidato dal cancelliere federale Sebastian Kurz, che puntano il dito contro la proposta d’innalzamento della velocità massima, considerata come la causa principale dell’insicurezza stradale e dei danni collaterali provocati all’ambiente circostante. Inoltre, viene contestata l’inutilità di questa sperimentazione, dato che viaggiare a 140 km/h farebbe guadagnare solo 2 minuti di tempo ad un automobilista che percorre un tratto pari a 60 chilometri.

In Europa i limiti di velocità massima consentita sulle autostrade sono più o meno omogenei. La maggior parte dei paesi ha, infatti, imposto il limite dei 130 km/h. Solo in Bulgaria e in Polonia la velocità autostradale è pari a 140 km/h, mentre sono diversi i paesi che hanno un limite autostradale di 110 km/h: Albania, Estonia, Norvegia e Russia. A Cipro, invece, in autostrada non si possono superare i 100 km/h.