L'aviazione israeliana ha colpito una fabbrica di armi di Hamas a Gaza

Secondo Tel Aviv non ci sono state vittime. Fonti ufficiali parlano di almeno otto razzi lanciati dalla Striscia nell'ultimo mese

Uomini delle brigate Qassam, il braccio armato di Hamas, sfiliano in piazza Al Meena

Prima razzi lanciati dalla Striscia di Gaza, poi un attacco israeliano in risposta. L'esercito ha colpito nella notte una fabbrica di armi di Hamas, dicendo - come già fatto spesso in passato - di ritenere l'organizzazione islamista responsabile per tutti gli attacchi contro Israele, da qualsiasi sigla provengano.

Né i razzi, né l'attacco contro la fabbrica di armi avrebbero causato vittime. Secondo l'esercito israeliano sono otto i lanci effettuati da Gaza dall'inizio di questo mese. Sebbene a Tel Aviv ritengano Hamas responsabile, è più probabile che a colpire il sud del Paese siano state altre sigle. Da tempo sigle salafite sfidano l'autorità degli islamisti, che invece non colpiscono direttamente dalla conclusione dell'ultima guerra, nell'estate del 2014.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 27/08/2015 - 10:01

QUESTI ASSASSINI SI SONO COPERTI IL VISO PER NON FARSI RICONOSCERE PER LORO CRIMINI

maricap

Gio, 27/08/2015 - 10:05

Ma che problema c'è? Hamas chiama, Israele risponde.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Gio, 27/08/2015 - 11:48

La carta geografica dell'area verrà probabilmente ridisegnata nell'ottica israeliana di liberazione della Palestina, in altri termini una Grande Israele a spese dei cisgiordani, gaziani e siriani, libanesi e di chi eventualmente tra i vicini si schieri contro Israele. L'uomo in bianco sta, ritenendo di operare in senso contrario, spingendo suo malgrado verso questa direzione.