Libano, diplomatica britannica stuprata e strangolata a Beirut

Il corpo di Rebecca Dykes trovato sul ciglio di un'autostrada: la diplomatica britannica stuprata e strangolata

Orrore in Libano dove una diplomatica britannica è stata violentata e strangolata. Il corpo, ormai senza vita, di Rebecca Dykes è stato trovato ieri sul ciglio di un'autostrada, come riporta la Bbc.

La donna lavorava dal gennaio 2017 a Beirut, dove era impiegata nel dipartimento per lo Sviluppo internazionale dell'ambasciata del Regno unito. "Siamo devastati dalla perdita della nostra amata Rebecca", scrive la famiglia, "Stiamo facendo di tutto per capire cosa è successo. Chiediamo ai media il rispetto della nostra privacy". "I nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici di Becky in questo momento molto sconvolgente", dicono dall'ambasciata. Il ministero degli Esteri segue il caso in collaborazione con le autorità libanesi. Sul cadavere della Dykes sarà presto eseguita una autopsia.

Commenti

killkoms

Dom, 17/12/2017 - 19:47

opera di qualche pio islamico!

Ritratto di makko55

makko55

Dom, 17/12/2017 - 19:50

Ormai a Beirut sembra di essere a Roma.

Ramsmeat

Dom, 17/12/2017 - 19:52

Islam: "religione di pace, di miglioramento culturale, di rispetto per la donna e della vita".

nunavut

Dom, 17/12/2017 - 20:11

Tutto colpa di Trump eppure il Regno Unito si era scierato contro l'iniziativa del presidente USA. Fatevene una ragione ci odiano e ve lo dimostrano e voi accendete candelline spendete denaro per i fiori etc.. poveri noi come siamo paurosi!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 17/12/2017 - 21:09

Bello l'islam,vero? E qui ci inginocchiamo e gli costruiamo moschee. Fermate questo treno,voglio scendereeeee.....

Martinico

Dom, 17/12/2017 - 21:37

Povera ragazza. R.I.P. e speriamo si trovino presto i responsabili.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/12/2017 - 21:52

Qui non succede niente. Pensate se fosse successo il contrario. CHe putifereio sarebbe nato nel mondo, a partire dai comunisti italiani, sempre dall'altra parte della barricata.

Tuthankamon

Dom, 17/12/2017 - 21:56

Si tratta sempre di posti ad alto rischio. Poi non mi chiedete perché sono sicuramente dalla parte di Israele!

Ritratto di ocramido

ocramido

Dom, 17/12/2017 - 22:48

mi viene in mente un ricercatore italiano in egitto ma non so perchè. riposi in pace e speriamo che sia fatta luce sulla sua orribile morte.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 18/12/2017 - 01:16

Non resta che dire: la primavera araba è sfiorita.