Libia, Haftar a Renzi: "Dateci le armi o l'Iisis arriva in Italia"

Il capo delle forze armate libiche chiede l'aiuto del governo italiano: "Ci servono subito armi contro i jihadisti"

Soldati dell'esercito libico in parata militare a Tripoli

"A Renzi chiedo di convincere la comunità internazionale a rimuovere l’embargo sulle armi e di aiutarci a combattere per una Libia libera dagli estremisti. È decisivo anche per l’Italia: se dovesse vincere
l’Isis sarebbe a rischio la vostra sicurezza". Ad affermarlo all’Ansa è il capo delle forze armate libiche, generale Khalifa Haftar.

"Stiamo combattendo anche per voi e se dovessimo fallire il prossimo obiettivo dei terroristi sarebbe l’Italia. Siamo un popolo orgoglioso - prosegue - possiamo anche combattere questa guerra a mani nude, ma il Qatar, Turchia e il Sudan stanno aiutando gli estremisti, con armi e finanziamenti. Anche se siamo sicuri che siano pilotati da altre potenze straniere. È importante che si sappia che voltata questa pagina ci ricorderemo molto bene chi ci è stato vicino e chi invece si è voltato dall’altra parte".
"La Libia - sottolinea ancora Haftar - è un paese ricco di risorse e in base a quanto accadrà e a chi sosterrà il governo eletto democraticamente, decideremo noi con chi condividere questa ricchezza"

Commenti

agosvac

Mar, 10/03/2015 - 14:13

La Libia, o comunque quel che resta della Libia, ha ragione a chiedere l'aiuto dell'Italia. Solo che l'Italia non li può aiutare se non concordemente con gli altri paesi. Loro, i libici, hanno ragione, ma deve essere l'UE o meglio la Nato ad intervenire. Il pericolo è grave, molto, ma molto grave, ne va della sicurezza del mondo occidentale. Ci vuole solo qualcuno che costringa l'UE e la Nato a prenderne coscienza.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 10/03/2015 - 14:36

Attendete per favore. i Nostri Politici sono impegnati in altri frontex e i Magistrati a calpestare il diritto degli Italiani. Abbiate pazienza!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 10/03/2015 - 14:39

@agosvac: Lei pensa veramente che con l'orgoglio (a modo loro) i Nostri Politici chiedano aiuto o colloquio con la NATO, ONU, UE??? Lei crede veramente che vogliono salvaguardare questo Paese e gli Italiani tutti?? La prego, convinca pure me. Grazie.

Mechwarrior

Mar, 10/03/2015 - 14:47

State sereni ormai siamo gia' stati invasi

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 10/03/2015 - 15:03

ok, come da richiesta, bomba atomica sganciata, vi basta?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 10/03/2015 - 15:36

Dare le armi a questi qui? Io nemmeno le caramelle gli darei!

marinaio

Mar, 10/03/2015 - 16:08

Calma! Calma! I nostri politici prima di decidere dovranno nominare una commissione che faccia un monitoraggio sul problema, poi ovviamente le commissioni parlamentari, poi la Camera, il Senato, di nuovo la Camera, poi il Presidente della Repubblica e alla fine.... nel frattempo il nuovo primo ministro italiano Jilic Romanescu ha presentato la lista dei ministri al neo Presidente della Repubblica Italiana Assan Mohammed, accompagnato dal Presidente del Senato Chi Won Li e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini (riconfermata).

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 10/03/2015 - 16:08

Mi spiace per i libici, ma gli italiani hanno cose più importanti a cui pensare. Tipo far vestire i bambini da bambine e viceversa. Far ritirare i libri dove c'è scritto che gli zingari rubano e vivono di malaffare. Renzi è impegnato ad installare sullo smartphone una nuova tastierina che metta l'hashtag in automatico prima della parola. La Boldrini a farsi chiamare Boldrina, la Serracchiani a far arrivare piuù extracomunitari possibili nella sua regione. Insomma ci sono priorità e priorità e voi siete capitati nel momento sbagliato

Tuthankamon

Mar, 10/03/2015 - 16:38

Non abbiamo ne' la classe politica ne' la verve morale per fare una cosa del genere. Magari! In ogni caso, se non si hanno obiettivi chiari(ssimi) e' meglio non impelagarsi e vivacchiare prendendocene qualche centinaio di migliaia. Stiamo tranquilli dicono alcuni utili idioti nelle varie trasmissioni (che ci fanno inc....zare), vogliono andare altrove, in altri Paesi! Ma si puo avere degli imbecilli simili in posizioni di responsabilita'???

frstgmp

Mar, 10/03/2015 - 17:16

Il pericolo è grande, ma dite la verità, la tentazione di non dargli armi è grande...

mila

Mar, 10/03/2015 - 17:45

Meglio dare le armi a loro piuttosto che agli altri. Ma l'Italia non e' un Paese indipendente; fino a quando non recupereremo un po' di sovranita' non potremo fare niente. X agosvac -Sperare poi che la NATO risolva il problema e' stupido. La NATO e' alleata di ISIS & Co.

Ritratto di giubra63

giubra63

Mar, 10/03/2015 - 17:50

e cosa aspettiamo ad aiutarli? assieme a Egitto, Marocco, Tunisia e Algeria dobbiamo intervenire per la loro e la nostra salvezza, a partire da: subito un blocco navale che non ci mandino piu' clandestini, distruggere le barche degli scfisti, neo-schiavisti.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mar, 10/03/2015 - 17:51

In verità vi dico (se non erro, così parlava Qualcun altro...) che vorrei proprio vedere questi dell'Isis che tentano di invadere l'Italia. A quel punto sarà curioso vedere come si comporteranno i nostri governanti: se daranno loro il benvenuto o se, finalmente, daranno l'ordine alle nostre Forze Armate affinché queste comincino a fare sul serio.

19gig50

Mar, 10/03/2015 - 18:37

Aspettiamo ancora un po' e ne vedremo delle belle.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/03/2015 - 19:41

poi una volta dato le armi ai libici poi dovremmo lottare i libici, perchè ci ricatteranno con il petrolio. No no, aggiustatevi, le armi li avete, quelle rimaste. non penso che li avete vendute. Se arrivano gli ISIS ci aggiusteremo, con quelle armi che voi volete. Tanto non penso che arrivano con i carrarmati, chi dice che non sono già in mezzo a noi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/03/2015 - 19:41

poi una volta dato le armi ai libici poi dovremmo lottare i libici, perchè ci ricatteranno con il petrolio. No no, aggiustatevi, le armi li avete, quelle rimaste. non penso che li avete vendute. Se arrivano gli ISIS ci aggiusteremo, con quelle armi che voi volete. Tanto non penso che arrivano con i carrarmati, chi dice che non sono già in mezzo a noi.

ABC1935

Mar, 10/03/2015 - 19:44

Come al solito , i nostri governi , quando devono prendere una decisione che non sia quella di aumentarsi lo stipendio e aumentare le tasse , sono sempre timorosi e titubanti : Sarà il caso , finalmente , di bloccare l'immigrazione selvaggia ? Difendiamo , con fermezza ,gli interessi nazionali nei confronti di un'Europa menefreghista ? Forse è meglio prima sentire cosa ne pensa la Nato !! E gli americani , quei guerrafondai , che fanno ? Possibile che non intervengano accollandosene , come al solito , l'onere e l'onore ??. Forse per il momento ci conviene continuare ad imbarcare i profughi ! In fondo ancora c'entrano , se ben stipati ! - Poi si vedrà !! Tanto , prima o poi , saremo sostituiti da altri incapaci ai quali delegheremo ogni possibile soluzione a questo e ad altri problemi lasciandogli però la possibilità di accollare a chi li ha preceduti la responsabilità della situazione !! E la storia si ripeterà all'infinito !!

acam

Mar, 10/03/2015 - 20:31

in un paese con le palle le FFAA, visto il caso Marò, avrebbero preso il coraggio a due mani e si sarebbero sbarazzati di questi quattro inetti, ma forse sono più inetti del governo

primair

Mar, 10/03/2015 - 20:42

se aspettate i nostri politici italiani farete una brutta fine ... sono troppo rincoglioniti!! meglio cercare altrove ....italiani a chi cxxxo avete votato??

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 10/03/2015 - 23:21

Finchè abbiamo il Gentilone, ministro dormiente che ci rassicura che tutto è sotto controllo, Alf-ano. Coniglio ridens, che prese di posizione ci si può aspettare da costoro? Le uniche prese sono quelle per il c......lo.

Ritratto di Balamata

Balamata

Mar, 10/03/2015 - 23:34

ehhe :) questa è bellissima :) "Calma! Calma! I nostri politici prima di decidere dovranno nominare una commissione che faccia un monitoraggio sul problema, poi ovviamente le commissioni parlamentari, poi la Camera, il Senato, di nuovo la Camera, poi il Presidente della Repubblica e alla fine.... nel frattempo il nuovo primo ministro italiano Jilic Romanescu ha presentato la lista dei ministri al neo Presidente della Repubblica Italiana Assan Mohammed, accompagnato dal Presidente del Senato Chi Won Li e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini (riconfermata)."