Libia, Obama ordina massiccio raid aereo nei pressi di Sirte

Colpiti due campi d’addestramento identificati a 45 chilometri da Sirte, in Libia. Almeno 85 terroristi eliminati. E’ l’ultimo ordine diretto di Obama come comandante in capo dell’esercito statunitense.

Un massiccio raid statunitense è avvenuto questa notte nei pressi di Sirte, in Libia, contro postazioni dello Stato islamico. E’ probabilmente l’ultimo ordine diretto del presidente Obama come comandante in capo dell’esercito statunitense. Al raid hanno preso parte due bombardieri stealth B-2, decollati dalla Whiteman Air Force Base, nel Missouri e diversi MQ-9 Reaper. Nessun dettaglio sulla provenienza degli hunter killer, probabilmente Inghilterra. Il Pentagono conferma due ondate dirette dai JTAC sul terreno: la prima, eseguita dai bombardieri B-2 con 108 bombe a guida di precisione sganciate sui bersagli designati. La seconda ondata ad opera dei Reaper, con diversi missili Hellfire lanciati. Secondo il Pentagono, il bilancio è di almeno 85 terroristi eliminati nei campi d’addestramento identificati a circa 45 chilometri a sud-ovest della città costiera libica di Sirte. L’ordine diretto del presidente è avvenuto in risposta ad una minaccia ritenuta imminente da AfriCom. Allertate nel Mediterraneo, ma non entrate in combattimento le due cacciatorpediniere missilistiche classe Arleigh Burke, la USS Donald Cook e la USS Porter.

Durante la missione, durata 34 ore, i bombardieri B-2 sono stati supportati da quindici aerocisterne in rotazione. L’ultima missione dei B-2 in Libia risale al marzo del 2011. Le operazioni contro il gruppo dello Stato islamico sono in gran parte effettuate dai caccia F-15/F-16 e dai bombardieri B-1 di stanza in Inghilterra e B-52 in Qatar. La scelta di utilizzare i bombardieri con capacità nucleare, potrebbe essere un messaggio di valenza strategica indirizzato a Russia e Cina. Costruiti in ventuno esemplari (uno perso in un incidente nel 2008), i B-2 Spirit della Northrop Grumman rappresentano l’unico asset a bassa osservabilità dell’aeronautica USA a cui è demandata la proiezione strategica. L'Air Force manterrà il B-2 in servizio attivo fino al 2058. L’intera linea supersonica Rockwell International B-1B Lancer è stata denuclearizzata. Il nuovo bombardiere subsonico a lungo raggio strategico, denominato B-21 Raider, entrerà in servizio soltanto nel 2025.

Dallo scorso agosto, gli Stati Uniti hanno condotto 495 raid aerei su Sirte, in prevalenza effettuati con i droni. Harrier ed elicotteri d'attacco Cobra del Corpo dei Marine hanno colpito Sirte durante la prima decade di agosto. Secondo il Pentagono, diverse migliaia di terroristi operavano a Sirte nei primi mesi del 2016. Tale numero è stato poi ridotto a qualche centinaio entro la fine dell'estate scorsa. Sirte è stata liberata ai primi di dicembre. Dal suo insediamento, il presidente Obama ha autorizzato raid aerei in almeno sette paesi: Libia, Iraq, Siria, Pakistan, Afghanistan, Yemen e Somalia.

Commenti

blackindustry

Ven, 20/01/2017 - 02:57

Prima provoca le guerre, poi ordina raid "pacificatori"... che gran Nobel per la pace...