La Libia punta i piedi: "Per ora le salme degli italiani resteranno qui"

Ancora qualche giorno prima che i due corpi possano partire per l'Italia. Da Sabrata parlano di formalità, ma ieri la tensione era palpabile

Ci sarà da aspettare ancora prima che i corpi di Salvatore Failla e Fausto Piano possano tornare in Italia. Mentre questa mattina si diffondeva la notizia del ritorno a casa di Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, i due concittadini salvati dopo essere stati rapiti in Libia, in un'intervista al Corriere della Sera le autorità militari di Sabrata facevano sapere che per riavere le salme era ancora troppo presto.

Parlano di "procedure burocratiche" dalla città libica, spiegando che è per questa ragione che i due tecnici italiani che in Nordafrica hanno trovato la morte non potranno essere restituiti tanto presto, o quantomeno non subito, alle loro famiglie. Nella serata di ieri, tuttavia, la tensione con le autorità locali era palpabile, ragion per cui a Ciampino l'aereo con a bordo Pollicardo e Calcagno è arrivato soltanto all'alba di oggi.

"Noi rispettiamo l'autorità di Tripoli e riconosciamo il suo governo - dicono le autorità della municipalità -. Non ci poniamo in alternativa alla sua supremazia politica. Però era importante che venissero rappresentanti di Tripoli e dell'Italia che rispettassero la sovranità della nostra municipalità".

Autorità di Tripoli che sono poi quelle islamiste, del governo che a livello internazionale non ha nessun tipo di riconoscimento, a differenza di quello di Tobruk e di quello unitario che, se si riuscirà a trovare una fiducia, potrebbe insediarsi al più presto.

Da Sabrata dicono la loro anche sulla liberazione dei due ostaggi che sono scampati alla morte. Pollicardo e Calcagno sarebbero riusciti a lasciare il luogo dove erano tenuti imprigionati da soli. "Li abbiamo cercati, ma non si è trovato nulla", spiegano, ricordando di come una donna tunisina catturata in seguito a un blitz avesse indicato la presenza nell'area di un luogo di prigionia utilizzato dai jihadisti.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 06/03/2016 - 10:10

visto? la libia ha capito benissimo che renzi è manipolabile, ricattabile facilmente, e allora devono aver pensato di provare a ricattarlo. eccoci qua! la farsa di renzi e del PD continua....

Aegnor

Dom, 06/03/2016 - 10:30

Non vi preoccupate,Braghettone arriva con il suo Air Force Braghettone One,con la tuta mimetica e i libici se la fanno addosso

maricap

Dom, 06/03/2016 - 10:39

Scaldare i motori dei caccia Bombardieri, mentre le navi da guerra si avvicinano alla costa Libica. Bombe, missili e cannoni ristabiliscano la legalità, dando una mazzata che lasci il segno. Bisogna far capire a quella gente, che non conviene assolutamente sequestrare italiani.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 06/03/2016 - 10:39

Vorrano la grana. Tanto sanno che il governo italiota paga tutti senza fiatare.

Lapecheronza

Dom, 06/03/2016 - 11:54

Se dalla mancanza di ordine che non sei capace di mettere a casa tua, deriva un disordine a casa mia quella di puntare i piedi per evitare qualsiasi interferenza è solo un capriccio di un bambino. O se capace e lo dimostri o non sei capace e allora lo fa qualcun altro. Il resto sono chiacchiere che stanno a zero !

19gig50

Dom, 06/03/2016 - 11:55

Italia di me@da che si fa condizionare da un branco di beduini.

moshe

Dom, 06/03/2016 - 12:16

Ogni giorno che passa, l'Italia, sotto la dittatura di questo illegittimo governo di m...a, viene sempre più vituperata da qualunque predone islamico o stato estero. E' IL MOMENTO DI MANDARE IL CIALTRONE E TUTTA LA SUA COMPAGNIA DI BUFFONI INCOMPETENTI A SPALARE M...A !!!!! BASTA DITTATURA ROSSA !!!!!

Ritratto di Azo

Anonimo (non verificato)

abocca55

Dom, 06/03/2016 - 13:16

Vorrei condividere con il Direttare sallusti e con i lettori de Il Giornale, questo file: http://www.fisicaquantistica.it/verita-nascoste/il-buonismo-idiota-strumento-del-nuovo-totalitarismo

Dordolio

Dom, 06/03/2016 - 13:29

Visto? E dovremmo aiutare questa gente arrogante? Di fronte alla quale ci appecoroniamo poi subito? Se scrivessi cosa penso si dovrebbe fare non verrei pubblicato. E se lo fossi mi troverei la Digos fuori di casa in dieci minuti.

Giovanmario

Dom, 06/03/2016 - 13:29

Anonimo (non verificato).. sono d'accordo con te.. soprattutto per il commento sulla moglie di renzi..

Tuthankamon

Dom, 06/03/2016 - 13:32

La Libia come Paese in questo momento non esiste!

honhil

Dom, 06/03/2016 - 14:39

L’India fa scuola. E vivi o morti che siano, gli italiani sono merce di scambio e nulla più.

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 06/03/2016 - 15:08

Ci vorrebbe subito un altro Gheddafi. L'alternativa è di trovarsi in una situazione peggiore di quella irakena, perché chi intervenisse dall'esterno non lo farebbe con una prospettiva di stabilizzazione almeno ventennale.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 06/03/2016 - 15:40

aaa ho capito quando si devono rompere le palle i "governi" nel caos spuntano sempre fuori..com'è??

killkoms

Dom, 06/03/2016 - 15:55

fanno la cresta anche sui morti..!

jeanlage

Dom, 06/03/2016 - 17:52

I maomettani libici vogliono farsi pagare il riscatto anche sui morti.

Gioioso_Ciddone

Dom, 06/03/2016 - 18:46

abocca55: molto interessante l'articolo da te segnalato. grazie