Libia, dopo il tira e molla le salme ritornano a casa

I corpi di Failla e Piano viaggiano verso Tripoli e da lì arriveranno in Italia con un volo diretto

C'è voluto fin troppo tempo perché le autorità libiche autorizzassero il trasporto delle salme di Salvatore Failla e Fausto Piano, i due tecnici italiani rapiti e rimasti uccisi in Libia. Uno stallo che è durato alcuni giorni e che pare si sia finalmente concluso questa sera, con l'annuncio che ciò che i due corpi raggiungeranno presto Tripoli.

Dopo l'arrivo a Tripoli, i resti degli italiani saranno imbarcati su un volo diretto, che raggiungerà l'Italia. A dirlo sono fonti del governo locale, sentite dall'agenzia Nova, che spiegano che il veicolo con i corpi è diretto all'aeroporto di Mitiga, per l'ultimo trasferimento.

Fonti informate sui fatti sostengono che già questa sera l'aereo italiano raggiungerà Roma e toccherà terra a Ciampino.

Commenti

Aleramo

Mar, 08/03/2016 - 20:47

Finalmente si sono messi d'accordo sul prezzo...

gigetto50

Mar, 08/03/2016 - 21:07

......che vergogna....e questo solo per essere educati...... Governo cattocomunista...vergognati....