Libia, gli Usa preparano la guerra: piani per aprire il fronte

Il New York Times rivela che l’amministrazione Obama sta predisponendo i piani per aprire in Libia il terzo fronte della lotta all’Isis

Ormai manca poco. Gli Stati Uniti sono pronti a dare inizio a una nuova guerra in Libia, aprendo il terzo fronte di lotta contro l'Isis, dopo quelli in Siria e Iraq. Come anticipa il New York Times l’amministrazione Obama sta predisponendo i piani per aprire il conflitto, insieme agli alleati europei, tra cui il Regno Unito, la Francia e l’Italia. Il Pentagono, si legge in un editoriale del Nyt, sta già intensificando la raccolta di dati di intelligence che serviranno per avviare nelle prossime settimane "una campagna militare che dovrebbe comprendere bombardamenti aerei e raid delle forze di elite americane". L'intervento, dunque, non sarà solo per via aerea.

Il quotidiano di New York parla di una "significativa escalation"nella lotta allo Stato islamico, e mette in evidenza i rischi della campagna militare in Libia. "Campagna che - si sottolinea nell'editoriale - non può non destare preoccupazioni, visto che un nuovo intervento militare in Libia rappresenterebbe una importante progressione di una guerra che potrebbe facilmente allargarsi ad altri Paesi della regione".

Il Nyt spiega quindi come lo scopo primario della campagna sia quello di creare con i raid aerei una barriera tra i combattenti dell’ Isis in Libia e i simpatizzanti ovunque in Nord Africa e nell’Africa subsahariana. Ma - si sottolinea - i vertici militari Usa stanno ancora valutando se quell’obiettivo sia raggiungibile. Infatti, "anche se il Pentagono e i suoi alleati riusciranno a bombardare con successo, non c’è certezza sulla presenza di una forza di terra affidabile, in grado di controllare le zone liberate. E ci sono buone ragioni di credere - prsoegue il Nyt - che i raid aerei creeranno alla fine la tentazione di dispiegare truppe di terra per raccogliere dati di intelligence e fornire supporto tecnico alle forze ribelli, come avviene in Iraq e Siria".

Annunci
Commenti

GMfederal

Mar, 26/01/2016 - 16:52

il macaco è invidioso della popolarità di Putin e farà solo un gran casino in Libia senza risolvere un c...

ccappai

Mar, 26/01/2016 - 16:59

In sostanza niente di nuovo...

xgerico

Mar, 26/01/2016 - 17:02

E si, vogliono mettere la bandiera Americana sul posto!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 26/01/2016 - 17:05

E i nostri F35?...sono ancora a Cameri in costruzione?...verranno utilizzati?..Chi ne sa piu' niente?

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 26/01/2016 - 17:10

Eccoci...preparatevi ad avere un conflitto ventennale alle porte della Sicilia...qui si mette male, quest'ixxxxxxxe fara' danni.

Aleramo

Mar, 26/01/2016 - 17:15

Quindi questa volta non ci facciamo fregare dai francesi, ma ci facciamo fregare dagli americani...

blackbird

Mar, 26/01/2016 - 17:16

@ GMfederal: il concetto nonpoteva essre espresso meglio di così. C'è solo da aggiungere che mai Nobel per la PACE fu più insensato del suo (forse quello di Arafat-Beghin?).

blackbird

Mar, 26/01/2016 - 17:16

@ GMfederal: il concetto non poteva essere espresso meglio di così. C'è solo da aggiungere che mai Nobel per la PACE fu più insensato del suo (forse quello di Arafat-Beghin?).

aredo

Mar, 26/01/2016 - 17:19

La finta guerra della cellula islamica di Al Qaeda che è Barack Hussein Obama. Gli serve solo per usare l'esercito USA così come CIA ed NSA per rifornire di armi e dare maggiore supporto logistico ai suoi fratelli musulmani.

Ritratto di IRON

IRON

Mar, 26/01/2016 - 17:20

Perche' e' stato in pace qualche giorno ? GMfederal approvo al 100%.

PERCHE

Mar, 26/01/2016 - 17:22

a chi vi va bene anche i duplicati complimenti

milope.47

Mar, 26/01/2016 - 17:23

Niente paura!. Gli americani lo fanno UNICAMENTE per potervi girare su altri FILMS.

Dordolio

Mar, 26/01/2016 - 17:24

Tradotto: Obama farà una colossale sceneggiata stile Siria (dove gli unici che si danno da fare sono i russi, gli USA non fanno un tubo). Però visto che ci siamo noi proprio di fronte dovremo togliere le castagne dal fuoco all'Abbronzato. Con mezzi datati e ridicoli. Nel frattempo i francesi, che sono un po' meglio organizzati, guidati ed equipaggiati di noi, cercheranno col minimo sforzo di cuccarsi tutto il petrolio libico. E a chi ci governa la cosa piacerà (ci sarà anche un ritorno di patriottismo armato che al Renzi procurerà i voti di nostalgici sprovveduti). Ecco spiegato in poche righe l'avvenire prossimo venturo.

PERCHE

Mar, 26/01/2016 - 17:24

scusate solo per blackbird i duplicati per gli altri la censura pagliacci

little hawks

Mar, 26/01/2016 - 17:27

Il premio nobel della pace apre un altro fronte di guerra!

ESILIATO

Mar, 26/01/2016 - 17:31

BISOGNA FERMARE QUESTO INCOMPETENTE ED INCOSCENTEha fatto abbastanza danni nel bacino mediterraneo. La sua ignoranza in politica estera e' madornale e la sua arroganza e' incontrollabile e dannosa . Ieri sera la Hillary e' apparsa ad un dibattito con il pubblico ed e' stata "Stecchita" dalle domande alle quali non aveva una risposta; vi dico questo perche io ho seguito tutto il Town meeting in diretta e credetemi se questa vince le elezioni tutto il mondo sara nei guai ma putroppo la stampa di regime che avete in Italia non vi dira mai il vero : "SACCHETTI DOCET"....

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 26/01/2016 - 17:33

Questa situazione l'ha creata il negro americano e il nano francese. Adesso vorrebbe risolverla, magari fregandosi il petrolio, portandoci praticamente la guerra in casa, perche' i bombardamenti partiranno dalla Sicilia. Quindi quando i tagliagole vorranno vendicarsi, quelli che half ano ci ha portato qui con le navi militari cominceranno a far stragi in itaglia. Welcome migranti.....

Gaby

Mar, 26/01/2016 - 17:35

L'abbronzato del deserto....

scarface

Mar, 26/01/2016 - 17:52

@malatesta: i "nostri purtroppo" F-35 sono sensibili al maltempo, in particolare ai fulmini. Per renderli piu' leggeri li hanno dotati di una fusoliera troppo sottile. Saranno usati solo in caso di bel tempo e comunque nel raggio di qualche decina di chilometri di distanza dai temporali. Se le bestie dell'isis si proteggono sotto un acquazzone a loro basta un ombrello e noi siamo fottuti.

elpaso21

Mar, 26/01/2016 - 17:54

Ci facciamo valere!!

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 26/01/2016 - 19:27

@malatesta. Noi dovremmo mandarci i cosiddetti "pacifisti" armati di chiacchiere e garofani rossi visto che hanno sempre sostenuto l'inutilità degli F35 e altro.