L'ipotesi di Tony Capuozzo: "Nell'attentato di Tunisi gli italiani obiettivo principale"

A sostenere l'ipotesi è il giornalista Tony Capuozzo: ecco cosa ha scritto su Fb

"L'obiettivo principale dei terroristi dell'attacco a Tunisi erano i turisti italiani?". A porsi questa inquietante domanda è l'inviato speciale di Mediaset Toni Capuozzo, che su Facebook traccia uno scenario inquietante.

Secondo Capuozzo, infatti, i terroristi sapevano dell'arrivo della nave da crociera italiana, quindi la scelta del giorno potrebbe non essere casuale. E poi c'è un altro dettaglio da non sottovalutare: uno degli attentatori parlava italiano, per lui sarebbe stato più semplice identificare i turisti nel museo. E infine c'è l'ipotesi di Capuozzo sul motivo che avrebbe spinto i terroristi a colpire proprio gli italiani: il possibile impegno dell'Italia in Libia. Ecco qui il post pubblicato su facebook da Tony Capuozzo:

Inoltre Capuzzo riferisce anche di una voce insistente che parla di connection italiana: "una rete di cui farebbe parte un detenuto a Macomer e altri tre tunisini. Le stesse voci dicono di uno del commando che parlava italiano".
Commenti
Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 18/03/2015 - 21:02

...L'ipotesi di Tony Capuozzo è condivisibile ma, anche se ciò venisse documentato, ci sarebbero quelli che direbbero che gli italiani sono stati "attaccati" per errore.

pinosan

Mer, 18/03/2015 - 21:09

A me sembra che una certa parte del mondo accetti questi massacri nella speranza che inizi una grande guerra e che si possa vendere quantità astronomiche di armi.Più questi terroristici si espandono nel mondo,più nazioni avranno necessità di armarsi e più saranno proficui e gli interessi degli armaioli che hanno i magazzini pieni.I morti non contano,contano,come sempre,i proffitti. Più l'isis si espande e più lunghe saranno le guerre.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 18/03/2015 - 22:00

Per forza, hanno l'Italia come bancomat.

opinione-critica

Mer, 18/03/2015 - 22:02

Per adesso 1 a 0 per Isis. Poi chi vivrà vedrà.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 18/03/2015 - 22:19

Concordo con l'analisi di Toni CAPUOZZO. L'attacco al Parlamento era solo una manovra dissuasiva per colpire i Turisti viciniori. Questo è soltanto un "avvertimento". Bisogna essere PRONTI a tutto ma sti caxxo di Politici NON LO HANNO ANCORA CAPITO. Cosa devono farlo per capirlo?? Quale stratega o Analista deve ancora spiegare cosa sta accadendo????

Tuvok

Mer, 18/03/2015 - 22:26

Se il detenuto a Macomer e gli altri tre giannizzeri fossero stati rimandati a casa a tempo debito forse le cose sarebbero andate diversamente ma in Europa contano solo i diritti dei non europei.

Tino Gianbattis...

Mer, 18/03/2015 - 23:14

Questi maiali stanno sfidando il mondo

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 18/03/2015 - 23:43

Capuozzo è un giornalista molto informato e professionalmente molto preparato. LA SUA IPOTESI È TERRIBILMENTE REALISTICA. La vigliaccheria degli assassini islamici dovrebbe rappresentare un motivo di seria allerta PER TUTTI QUEGLI IRRESPONSABILI DELLA SINISTRA CHE CONTINUANO AD ILLUDERSI ED ILLUDERE LA GENTE "DIALOGANDO" CON L'ISLAM.

acam

Gio, 19/03/2015 - 00:53

io i detenuti islamici li terrei tutti insieme e maiale tutti i giorni altro che Internet e soldi

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 19/03/2015 - 02:52

Non mi sorprende affatto. Se ricordo bene, meno di due mesi fa era già stata ventilata l'ipotesi di atti terroristici alle navi da crociera italiane. Probabilmente questo è stato un primo approccio a mo' di prova sui passeggeri. E pensare che il vacuo Al-Fano allora aveva sentenziato : ci sono 65 possibili terroristi già individuati e monitorati. Se fosse vero, e se avesse le sfere che non ha, avrebbe dovuto non dire niente e imbarcarli su un aereo scaricandoli sul deserto.

Ritratto di marco peroni

marco peroni

Gio, 19/03/2015 - 04:46

IO SPERO CHE CI SIA UN ATTENTATO AL PARLAMENTO , COSI ALMENO SI SVEGLIANO PER PRENDERE SERIAMENTE IL PROBLEMA . MA COSA FANNO I NOSTRI MILITARI FIRMATARI DIETRO LE SCRIVANIE ARMIAMOLI E UNIAMOCI PER STERMINARE QUESTI FANATICI PERVERTITI . MA COSA ASPETTANO ALFANO E RENZI, UNA STRAGE ANCHE IN ITALIA ????? MARCOALIN

superpunk

Gio, 19/03/2015 - 06:57

non ce la facciamo proprio a non parlare a vanvera e sparare cavolate su ipotesi basate sul nulla. proprio bravi i giornalai italiani

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 19/03/2015 - 07:29

Propendo per l ‘ ipotesi e la ritengo più che fondata. Gli ostaggi italiani sono come i tartufi: merce pregiata, considerato quanto se ne può ricavare sul mercato a domanda monopolistica (l’Italia). Quanto a vigliaccheria, direi che il nostro governo batta ampiamente quella dei terroristi; ecco perché proclama di cercare il dialogo (cosa impossibile non essendovi un interlocutore rappresentante degli assassini neri). E’ solo questione di viltà e anche di stupidità. La caccia all’ italiano è aperta da tempo e la colpa è solo del nostro governo di incapaci codardi. E' anche di questo che bisogna avere paura, visto pure come ci ha abbandonati nelle mani della criminalità privandoci anche della possibilità di difenderci e condannati alla insicurezza in casa nostra.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 19/03/2015 - 07:51

#Runasimi: Concordo ma non bisogna generalizzare. Il dialogo lo si ha con un Governo Regolare. Qui NON si può avere un dialogo e NON bisogna dare spazio o a segnali di debolezza. Ma i Politici sono impegnati solo a fare dichiarazioni mendaci e riempire le proprie tasche.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 19/03/2015 - 08:26

Sono pronto a dialogare con l'islam, si con un bel mitragliatore in mano,unico verbo che questi assassini capiscono!

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 19/03/2015 - 08:44

A parte gli stolti che vanno in questi paesi,con le primavera e gli autunni. Praticamente sfidando il buon senso,forse perche' non lo posseggono. Per il resto, mi fermo,per evitare la perdita delle buone maniere.

FRANZJOSEFF

Gio, 19/03/2015 - 08:44

MAGARI ISCRITTI AL PD PER RINGRAZIARLI DELLA LORO POLLITICA IN ITALIA DI INVASIONE E SOTTOMISSIONE DEGLI ITALIANI ALLA LORO VOLONTA' CON DISTRUZIONE DEI VALORI E CIVILTA' ITALIANA E OCCIDENTALE. DEL RESTO TRA AMICI SI FANNO REGALI DI "CONFETTINI"

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 19/03/2015 - 09:00

potete sempre andare a casa della sboldrina, su google si trova la sua residenza...

bac42

Gio, 19/03/2015 - 09:10

Penso con sgomento a un possibile attentato suicida con un barchino esplosivo contro una nave da crociera in navigazione nel canale di Sicilia.Anni fa i terroristi riuscirono quasi ad affondare un cacciatorpediniere americano fermo in porto con un numero considerevole di morti.Un atto analogo sarebbe una strage e un danno economico immenso per la società civile.Meglio prevederli che aspettare.

Ritratto di perigo

perigo

Gio, 19/03/2015 - 09:16

Penso che di navi italiane da crociera che attraccano al porto di Tunisi ce ne sia almeno una al giorno. L'ipotesi non regge anche perché nella carneficina degli islamisti, le vittime italiane sono state minima parte sul totale.

nonpiuinitalia52

Gio, 19/03/2015 - 09:59

concordo con PERIGO... L'intera vicenda, tristemente, ha portato lutto in tutti i Paesi e avrà ripercussioni commerciali sensibili per la Tunisia. L'Italia potrebbe essere obbiettivo di futuri atti terroristici ma nel caso specifico non mi sembra che cercassero noi. Per il resto sono solo parole...

Raoul Pontalti

Gio, 19/03/2015 - 12:23

Certo...come i marò spararono a nave fantasma e i pescatori furono uccisi dalla nave greca...Il nostro deve inventare teorie strampalate contraddette dalla realtà dei fatti: soprassedendo che per un tunisino anche digiuno della lingua italiana è agevole riconoscere gli italiani perché ne è zeppa la Tunisia di residenti ancor prima che di turisti, se si vuole fare strage di italiani non si va al Bardo ma nei locali ove si trovano esclusivamente italiani o si prendono di mira le navi italiane in porto, oppure se ci si incaponisce con il Bardo si prende di mira una comitiva italiana che segue la propria guida, non si spara a casaccio ottenendo solo il 20% degli italiani uccisi in un luogo dove erano circa la metà del totale dei visitatori in quel momento. E anche la connessione con la Libia è labile, riducendosi al fatto che in Libia i terroristi tunisini trovano i propri santuari.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 19/03/2015 - 23:36

# Franco_I 07:51 Purtroppo i nostri trinariciuti dialogano con i terroristi palestinesi di Hamas. I PALESTINESI CONDIVIDONO LE AZIONI TERRORISTICHE DELL'ISIS. Perciò la sinistra italiana è amica dell'ISIS MA IPOCRITAMENTE NON OSANO AMMETTERLO.