L'Iran mette la targa ai cammelli per evitare i troppi incidenti

Troppi animali rimangono coinvolti. Hanno trovato la soluzione: una targa

Come se fossero normali automobili o semplici camioncini. Da qualche giorno, nel sud dell'Iran, anche i cammelli sono obbligati a circolare con regolare targa identificativa, per scongiurare quello che, a quanto pare, è un problema piuttosto serio.

Molti animali, troppi, rimangono coinvolti in incidenti stradali, e così nella parte meridionale del Paese hanno deciso di risolvere il problema trattando i cammelli come se fossero dei mezzi a quattro ruote.

Mohammad-Sharif Khaleqinia, segretario della Task force contro il contrabbando per la provincia di Sistan e Baluchistan, ha dichiarato di essere pronto a dare le "carte d'identità" a 35mila cammelli, identificandoli per poi fornire le targhe a ogni singolo animale.

Dall'inizio dell'anno iraniano, ha detto all'agenzia Irna, già 95mila animali sono stati dotati di regolare targa. La speranza è che così, se gli incidenti non dovessero comunque ridursi, quantomeno si saprà a chi addebitare i danni provocati dagli animali.

Commenti

epc

Ven, 09/12/2016 - 14:15

Embè? In Italia i cani hanno il microchip......

Duka

Ven, 09/12/2016 - 15:53

Era ora almeno potranno fare le multe-

manfredog

Sab, 10/12/2016 - 01:17

..ed i freni a disco..gli specchietti laterali..i limiti di velocità..!?..le cinture poi, ed insegnarli (ai cammelli) a fare il verso del clacson, in caso di pericolo..!? Non bastano mica le targhe per la sicurezza..eh..!! mg.

lilli58

Sab, 10/12/2016 - 09:30

ma riescono a scontrarsi anche guidando un cammello? ??